LibertÓ online, maxirisarcimento negli USA

Un giovanissimo studente Ŕ stato risarcito per oltre 100mila euro: la scuola lo aveva sospeso e censurato per alcune critiche pubblicate sul guestbook online dell'istituto

Oceanport (USA) - "Mi auguro che questo episodio serva da lezione per chiunque pensi di intralciare la libertÓ di parola delle future generazioni": Ŕ questo il commento, lapidario, rilasciato da Ryan Dwyer, studente di una scuola media nei pressi di New York, inconsapevolmente diventato un piccolo eroe del diritto d'espressione su Internet.

Nel 2003, la direzione della Maple Place School sospese dalle lezioni l'alunno Dwyer per punirlo di un insolita violazione alle regole scolastiche: il giovane aveva pubblicato alcune critiche rivolte agli insegnanti utilizzando il guestbook offerto dal sito web dell'istituto pubblico.

La mossa della Maple Place School scaten˛ immediatamente l'intervento di avvocati ed attivisti per le libertÓ civili. "La scuola dovrebbe incoraggiare la partecipazione democratica, il confronto ed il dialogo", commenta il rappresentante legale del giovane Ryan, "invece in questo caso ha punito e censurato uno studente che intendeva semplicemente intervenire sulla cosa pubblica attraverso le proprie idee".
Dopo due anni dall'inizio della diatriba in tribunale, un giudice federale della corte del New Jersey ha costretto la scuola a riconoscere a Dwyer un maxirisarcimento equivalente ad oltre 100mila euro: Dwyer, utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione, aveva semplicemente esercitato il proprio diritto d'opinione e di pensiero.

Un diritto inalienabile, secondo la Costituzione degli Stati Uniti. Un diritto calpestato dall'amministrazione scolastica del New Jersey, che in tribunale si Ŕ difesa proiettando lo spettro dell'antisemitismo sui commenti scritti da Ryan Dwyer. "Accuse del tutto infondate che non sono state dimostrate", dichiara il legale dello studente.

"E' giusto che l'istituto colpevole di questa eclatante violazione dei diritti debba pagare una penale di queste dimensioni", sostengono i portavoce di American Civil Liberties Union. Il governo degli Stati Uniti ha tardivamente espresso il proprio rammarico per lo spiacevole episodio, augurandosi che "il raggiungimento di questa intesa" possa sottolineare la "profonda amarezza per quanto accaduto".

"Siamo felici che tutta questa storia sia finita", dichiarano i genitori di Dwyer in un intervento pubblicato su USA Today. La cosa pi¨ inquietante, secondo quanto raccontato dal padre del giovane studente imbavagliato, Ŕ che "la scuola non ha mai fornito motivazioni ufficiali per quanto avvenuto".

La Maple Place School Ŕ la seconda scuola del New Jersey a rimanere coinvolta nella censura online: il lato oscuro della censura Ŕ concentrata in una sola, piccola regione?

Tommaso Lombardi
TAG: censura
12 Commenti alla Notizia LibertÓ online, maxirisarcimento negli USA
Ordina
  • anche se fai una cazzata hai decine di avvocati attorno disposti a continuare la tua causa ( e credo pure gratis) visto che si prendono una percentuale abbastanza elevata

    Però c'è anche l'altro lato della medaglia,ci sono state denunce (vinte!) di sexual harassment (molestia sessuale) per donne chae hanno ricevuto semplicemente complimenti tipo: ke bello sto vestito!,mi piacciono i tuoi capelli oggi
  • ... ha rischiato il licenziamento in tronco per aver osato contestare i contenuti di un corso di e-learning; e quel tipo il suo mestiere lo sapeva per davvero. Alla fine l'azienda ha optato per un trasferimento coatto (fortuna che gli mancava poco alla pensione)

    E' proprio vero che chi ha il pane non ha i denti: io ne avrei approfittato per arricchirmi pesantemente alle spalle dell'azienda, divertendomi.

    A bocca aperta   A bocca aperta   A bocca aperta   A bocca aperta   A bocca aperta .
    non+autenticato
  • da noi la Guzzanti non ha avuto tutta questa eco ... forse perchè non ha usato internet per fare satira, non so.

    però ha avuto ragione dal tribunale, e così Luttazzi.

    eppure il casino sentito per smerdarli non s'è sentito con pari volume per riabilitarli...

    quindi tutto sommato chi lancia un po' di fango - anche a torto - COMUNQUE VINCE.
    non+autenticato
  • > eppure il casino sentito per smerdarli non s'è
    > sentito con pari volume per riabilitarli...

    In generale sull'argomento ti dò ragione.
    Però non mi sembra neanche che questa storia sia stata portata con tutto il volume che dici tu. E' una delle ultime notizie di PI, a me era anche sfuggita all'inizio...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da noi la Guzzanti non ha avuto tutta questa eco
    > ... forse perchè non ha usato internet per fare
    > satira, non so.
    >
    > però ha avuto ragione dal tribunale, e così
    > Luttazzi.
    >
    > eppure il casino sentito per smerdarli non s'è
    > sentito con pari volume per riabilitarli...
    >
    > quindi tutto sommato chi lancia un po' di fango -
    > anche a torto - COMUNQUE VINCE.

    Si ma in america le televisioni non siono mica tutte di BUSH, in italia sono tutte del PDC che per non essere condannato si cambia le leggi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da noi la Guzzanti non ha avuto tutta questa eco
    > ... forse perchè non ha usato internet per fare
    > satira, non so.


    Ah no? Il caso della Guzzanti non ha vuto eco? Non si contano le puntate delle varie trasmissioni in cui invocava il suo caso, le sue parodie, gli spezzoni mandati in onda, gli articoli dei giornali. La Guzzanti ha fatto persino un documentario al cinema che ha avuto un strepitoso successo di pubblico, all'estero lo stanno doppiando in tutte le lingue (la settimana scorsa era da Fazio e prima ancora dalla Dandini, tanto per citarne un paio).
    Se poi ti interessa, domani da Celentano probabilmente ci sarà la Guzzanti come ospite. Essendo l'ultima puntata si prevedono (e qualcuno teme paurosamente, hihihihihihi) scintille!



    > però ha avuto ragione dal tribunale, e così
    > Luttazzi.


    ...e Santoro.




    > eppure il casino sentito per smerdarli non s'è
    > sentito con pari volume per riabilitarli...


    Scusa, ma ti meravigli? Che pretendi, che dicano di aver sbagliato?



    > quindi tutto sommato chi lancia un po' di fango -
    > anche a torto - COMUNQUE VINCE.



    Puoi spiegare "a torto"?
  • :s   il ragazzino per farsi censurare?   :|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >Perplesso   il ragazzino per farsi censurare? Deluso

    Che l'insegnante peggiore è xxx perchè è irascibile ("short temper"). E si è pure permesso di mettere una foto del preside a testa in giù e di definirlo dittatore ("dictator").
    Ha anche scritto che la sua è la peggiore scuola del pianeta. Addirittura si è permesso di dire che è "noiosa" ("Boring"). Per la lista completa segui il link in basso e apri "Dwyer Opinion").

    Ma se ho capito bene, pare che sul guestbook fossero presenti anche minacce scritte da altri contro la scuola, malgrado l'esplicita richiesta del ragazzo di non fare minacce o scrivere oscenità ("Please sign my guestbook but NO PROFANITY AT ALL!!!!!!! NO PROFANITY (thats curse
    words and bad words) and no threats to any teacher or person EVER."). Tali minacce venivano comunque smentite in un messaggio successivo ("only kidding", scherziamo).
    Il tutto è rimasto on-line per la bellezza di 3 (tre) giorni, dal 4 al 7 aprile!

    Le motivazioni ("opinion") e la sentenza sono disponibili quì:
    http://www.aclu-nj.org/legal/closedcasearchive/dwy...

  • "Mi auguro che questo episodio serva da lezione per chiunque pensi di intralciare la libertà di parola delle future generazioni"

    Parole sante!!!

    Evidentemente l'America ha ancora un futuro, non tutto è perduto.

    Finché ci saranno Ryan in giro che combattono per il loro diritto alla libertà di parola l'America, quella della Dichiarazione di Indipendenza, quella della Costituzione Americana sarà viva e vegeta e avrà una chance di sconfiggere l'america delle corporazioni, l'america del dio denaro e l'america di Bush e compagni.

    ╚ ora di un ritorno dei valori dei Padri Fondatori, e saranno proprio le nuove generazioni a rimetterli al loro posto... non in una bacheca asettica protetta da vetro antiproiettile, ma nel cuore e nelle menti del Popolo Americano... e speriamo anche altrove... principi esportati NON con le armi, ma con il buon esempio!

    Vai Ryan! Spaccagli il c*lo!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > "Mi auguro che questo episodio serva da lezione
    > per chiunque pensi di intralciare la libertà di
    > parola delle future generazioni"
    >
    > Parole sante!!!
    >
    > Evidentemente l'America ha ancora un futuro, non
    > tutto è perduto.
    >
    > Finché ci saranno Ryan in giro che combattono per
    > il loro diritto alla libertà di parola l'America,
    > quella della Dichiarazione di Indipendenza,
    > quella della Costituzione Americana sarà viva e
    > vegeta e avrà una chance di sconfiggere l'america
    > delle corporazioni, l'america del dio denaro e
    > l'america di Bush e compagni.
    >
    > ╚ ora di un ritorno dei valori dei Padri
    > Fondatori, e saranno proprio le nuove generazioni
    > a rimetterli al loro posto... non in una bacheca
    > asettica protetta da vetro antiproiettile, ma nel
    > cuore e nelle menti del Popolo Americano... e
    > speriamo anche altrove... principi esportati NON
    > con le armi, ma con il buon esempio!
    >
    > Vai Ryan! Spaccagli il c*lo!

    Guarda che l' unica cosa idiota che hanno fatto è stata quella di sospenderlo invece di trombarselo per bene, per il resto hanno fatto una cosa normalissima, non mi sembra il caso di osannarlo in questa modo.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)