Enermax Liberty620W

Quando una maggiore potenza non comporta un maggiore consumo

Enermax  Liberty620WPer molti anni, Enermax è stato il leader indiscusso nel campo degli alimentatori. Tutti i veri appassionati di pc, o gli overclocker, sapevano bene quanto un alimentatore Enermax potesse valere rispetto ad alimentatori con pari vattaggio "teorico". Già, perchè tra alimentatori costruiti con componenti economici, con vattaggi dichiarati corrispondenti in realtà a quelli di picco, Enermax si è sempre distinto come un marchio che, a fronte di un prezzo certamente superiore, ha offerto alimentatori durevoli nel tempo. Ancora oggi, un 350 watt Enermax è superiore alla maggior parte dei 400 watt "bulk" che normalmente i case economici equipaggiano.

Il modello Liberty 620W segue la scia degli alimentatori modulari, che stanno trovando diffusione nell'ultimo periodo. Con l'aumento degli standard su schede madri, hard drive e schede video, crescono i numeri di connettori necessari, e di conseguenza anche i numeri di cavi. I produttori hanno trovato una soluzione ideale (seppur ogni produttore adotti una tecnica diversa) nella "modularità" dei cavi.

Ciò significa che l'alimentatore viene fornito senza cavi saldati sulla piastra centrale (oppure con il minor numero possibile di cavi), e con una serie di spinotti nei quali sarà poi possibile connettere i diversi cavi di alimentazione. In questo modo ognuno potrà decidere se connettere o meno un determinato cavo in base alle proprie esigenze, migliorando il flusso d'aria e l'ordine interno, oltre naturalmente all'estetica.
Il Liberty 620W è compatibile con tutti gli ultimi standard, e dispone di due linee per i connettori PCI-Express come da disposizione nVIDIA, rendendolo pronto per alimentare correttamente configurazioni dual card nVIDIA SLI o ATI CrossFire. Due cavi dispongono di connettori molex classici e SATA in quantità, per connettere senza problemi hard disk di entrambi i generi. E' presente anche il connettore ATX da 24 pin, per alimentare correttamente le schede madri di ultima generazione (introdotto dall' Intel i915 in poi).

Test e conclusioni
Enermax Liberty 620WVirtual HideOut ha testato l'alimentatore Liberty 620W, e sembra che Enermax non abbia deluso le aspettative neanche in questa occasione.

La stabilità delle linee si è dimostrata eccellente, senza fluttuazioni in modalità idle e senza cali in condizioni di stress. Dotato di protezione da surriscaldamento e sbalzi di tensione, difficilmente il Liberty620W potrà essere messo in difficoltà.

La ventola dispone di un collegamento a tre pin con segnale tachimetrico, per cui sarà necessario collegarla su motherboard per poterla monitorare e regolare con un programma come il diffuso Speed Fan. In caso contrario, si potrà semplicemente collegare ad uno dei molex da 4 pin tramite un semplice adattatore, perdendo tuttavia il segnale tachimetrico. A proposito della ventola, il test segnala che pur essendo un modello da 12 cm è praticamente inudibile senza avvicinare l'orecchio all'alimentatore.

Utilizzando uno strumento che simula l'utilizzo del PC, sono stati condotti dei test aggiuntivi sull'efficienza di consumo e su quella del PFC, e questi test hanno prodotto ancora una volta risultati pressochè perfetti.

Dello stesso parere Phronix, che come Virtual Hideout assegna un premio Editor Choice con il massimo dei voti.

Il prezzo è il punto su cui molti si dovranno fermare a riflettere. Cercate un alimentatore per un PC ricco di periferiche che duri negli anni, assistendovi negli overclock senza abbandonarvi al primo sbalzo di tensione? Se punterete su questo modello, preparatevi a sborsare circa 170 euro. Se invece cercate un modello adatto ad alimentare il vostro serverino domestico, conviene guardare verso un modello inferiore.

Giovanni Fedele