Washington partorisce un coso rubadati

Voci di corridoio ed un comunicato stampa enigmatico parlano di Sandstorm, nuovo tool nelle mani dei servizi di sicurezza nazionale USA. Un rootkit? Un worm in chiave antiterrorismo? Il nipote di Carnivore?

Washington (USA) - Una nuova versione di Echelon? Un nuovo Carnivore? Forse qualcosa di diverso, più potente ed enigmatico: si chiama Sandstorm ed è l'ultimo dispositivo di difesa telematica messo a punto dal governo statunitense. Il suo nome, negli ultimi giorni, ha fatto tremare molti utenti ed apre la pista a riflessioni e congetture, anche stravaganti, sul futuro delle intercettazioni su Internet.

L'enigmatico nome è spuntato in un comunicato stampa a cura dello US State Department. Le pochissime informazioni riguardo a Sandstorm parlano di un "componente essenziale che si aggiunge alle contromisure ed agli strumenti forensi in mano alle agenzie governative", in grado di "fornire supporto analitico e tecnico ad FBI ed altri dipartimenti per la sicurezza".

Lo strumento, premiato con un importante trofeo nazionale da parte dell'establishment militare, servirà per effettuare data mining, si legge, "senza lasciare alcuna traccia della propria attività". Una simile descrizione, per quanto possa essere approssimativa, fa pensare ad una sorta di scavadati che riesce ad integrarsi in un sistema operativo ed eseguire compiti di network auditing e sniffing.
Il sistema, continua la nota ufficiale, "tiene sotto controllo più computer" ed entrerà nell'arsenale high-tech che le forze dell'ordine statunitensi utilizzano per tenere sotto controllo le reti di comunicazione globali. Naturalmente la notizia ha alzato un polverone di polemiche ed ipotesi degne di uno spy movie.

Alcuni blogger e frequentatori di forum sostengono che si tratti del sistema di sicurezza messo a punto dalla Sandstorm Enterprises: il nome Sandstorm, utilizzato dai portavoce del governo federale di Washington, indicherebbe Net Intercept, un apparecchio integrato da 20mila dollari per filtrare, monitorare ed analizzare "qualsiasi network".

Tuttavia alcune diapositive digitali, presentate nel corso di un convegno governativo sulla sicurezza informatica, parlano di un software chiamato esplicitamente "Sandstorm" che agisce in maniera del tutto simile ad un malware. Un programma compatto e quasi invisibile che si autodistrugge dopo aver raccolto e diffuso informazioni sensibili su sistemi Windows.

Il mistero rimane: anche se la nebbia attorno a Sandstorm fosse soltanto una voce di corridoio, blogger e frequentatori di forum specializzati temono adesso un'ulteriore perdita di libertà personale. Qualche frequentatore di Slashdot, che per primo ha parlato di questa storia così inquietante, ricorda che persino "il progetto Echelon è stato continuamente smentito e poi riaffrontato dalle autorità". La stessa sorte scritta nel destino di Sandstorm?

Tommaso Lombardi
32 Commenti alla Notizia Washington partorisce un coso rubadati
Ordina
  • Sandstorm recentemente e' finito nel mirino di ingiuste accuse. La persona che ha creato questo software e' mio marito David Ross. Per curiosita' dei lettori aggiungo che il software non e' stato messo a punto dalla Sandstorm Enterprises. David ha impiegato 2 anni perche' Sandstorm venisse alla luce. A coloro che temono la perdita di liberta', dico di non aver non aver paura perche' lo scopo di Sandstorm e' di proteggere il network del governo americano e non ha nulla a che vedere con users privati o altri governi. Non c'e' alcun rischio che la ns societa' venga violata dei propri diritti a causa di Sandstorm.
    David ha sempre detto di voler lasciare un impronta e creare qualcosa d'importante che potesse proteggere gli Stati Uniti (il suo paese) e l'Europa a noi tanto cara. Gioia immensa e' per me, leggere di Sandstorm su un sito italiano.

    Arrivederci Italia!

    -Daniela
  • basta!! Creiamoci il nostro sistema operativo Open Source e dormiano sonni tranquilli

    basterebbe creare un'organizzazione planetaria no profit che si mettesse d'accordo una volta per TUTTE e tirasse fuori un OS anche scadente ma COERENTE da supportare a livello planetario sia commercialmente che in maniera no profit

    kernel unx (BSD o LInux)
    GUI Riscritta da 0 e Vettoriale/accelerata via HW basata su OpenGL (tipo quella mac), nel CESSO Xwindows /gnome, kde e tutto il resto
    JVM integrata
    Supporto nativo per poco HW ma driver scritti BENE (RADEON e NVIDIA, kernel ottimizzato per AMD, oppure prendere in considerazione il CELL e rinunciare alla compatibilita' PC) le piccole societa' si scrivono loro i driver in modo da utilizzare meglio le risorse
    destinare inizialmente molte risorse allo sviluppo di WINE per farci girare i giochetti per winzoz (in modo da accontentare il 95% dell'utenza)

    GODO

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > basta!! Creiamoci il nostro sistema operativo
    > Open Source e dormiano sonni
    > tranquilli
    >
    > basterebbe creare un'organizzazione planetaria no
    > profit che si mettesse d'accordo una volta per
    > TUTTE e tirasse fuori un OS anche scadente ma
    > COERENTE da supportare a livello planetario sia
    > commercialmente che in maniera no
    > profit

    Ops Ubuntu?

    > kernel unx (BSD o LInux)
    > GUI Riscritta da 0 e Vettoriale/accelerata via HW
    > basata su OpenGL (tipo quella mac), nel CESSO
    > Xwindows /gnome, kde e tutto il
    > resto

    Ops XGL Novell?

    > JVM integrata
    > Supporto nativo per poco HW ma driver scritti
    > BENE (RADEON e NVIDIA, kernel ottimizzato per
    > AMD, oppure prendere in considerazione il CELL e
    > rinunciare alla compatibilita' PC) le piccole
    > societa' si scrivono loro i driver in modo da
    > utilizzare meglio le risorse

    Ops vuoi ricordare che i driver Ati open funzionavano meglio di quelli della casa produttrice?

    > destinare inizialmente molte risorse allo
    > sviluppo di WINE per farci girare i giochetti per
    > winzoz (in modo da accontentare il 95%
    > dell'utenza)
    >
    Ops forse pensavi a cedega?
    >
    > GODO
    >
    Ops forse il futuro è adesso?
    non+autenticato
  • ... danni.

    Cacchio in 3 anni ha prodotto 3.000 morti in tutto il globo.
    Cioè, è morta più gente inciampando sulle scale di casa....

    Vi rendete conto che stiamo qui a temere un pericolo che è tale non è?
    non+autenticato
  • LINUX e tutto il software OpenSource rischia meno con sandstorm!
    non+autenticato
  • se voi aveste qualcosa da nascondere, e intendo qualcosa per cui valga la pena di scandagliare la rete con sandstorm, la custodireste in un pc connesso a internet? la prima cosa che farei io sarebbe di mettere tutto su supporti ottici e via...
  • Domanda provocatoria, sempre che tu non voglia qualcosa di sexy da me...



    - Scritto da: Kudos
    > se voi aveste qualcosa da nascondere, e intendo
    > qualcosa per cui valga la pena di scandagliare la
    > rete con sandstorm, la custodireste in un pc
    > connesso a internet? la prima cosa che farei io
    > sarebbe di mettere tutto su supporti ottici e
    > via...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Domanda provocatoria, sempre che tu non voglia
    > qualcosa di sexy da me...


    nono, ho messo apposta provocante perchè in genere sti errori attirano la gente... ma non ha risposto nessuno...
  • - Scritto da: Kudos
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Domanda provocatoria, sempre che tu non voglia
    > > qualcosa di sexy da me...
    > nono, ho messo apposta provocante perchè in
    > genere sti errori attirano la gente... ma non ha
    > risposto nessuno...

    Staranno tutti a masterizzare A bocca aperta
    non+autenticato
  • fumiamo assieme la prox volta??? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > fumiamo assieme la prox volta??? A bocca aperta

    volentieriA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)