Più vicino l'Opteron quad-core

Il chipmaker di Sunnyvale anticipa i piani dei chip multi-core e prevede il rilascio del primo Opteron a quattro core entro il 2007. Si preannuncia un nuovo testa a testa con Intel

Sunnyvale (USA) - AMD conta di lanciare sul mercato il suo primo chip a quattro core (quad-core) nel corso del 2007, mentre i piani originari parlavano del 2008. L'azienda prevede anche di rilasciare una reference platform per i notebook basati sui processori Turion 64.

Il chipmaker ha spiegato che l'architettura dei futuri processori quad-core sarà una semplice evoluzione di quella già impiegata oggi negli Opteron e negli Athlon 64 a doppia propulsione: i core saranno connessi tra loro per mezzo della tecnologia di interconnessione Hypertransport 3.0, che fra le altre cose introdurrà il supporto al fault tolerant I/O, mentre il controller di memoria integrato nella CPU supporterà gli imminenti moduli DDR3.

La versione server dei futuri chip multi-core di AMD potrà beneficiare di un terzo livello di memoria cache e sarà in grado di supportare configurazioni di 16 o 32 processori (per un totale di 128 core): l'attuale generazione di Opteron può essere utilizzata per creare sistemi con al massimo 8 socket (limitazione che di recente è stata superata da chipset di terze parti, come quello appena annunciato da Newisys).
Durante il 2006 AMD prevede di apportare alla propria piattaforma di computing alcuni cambiamenti minori, quali il supporto alle memorie DDR2, l'aggiunta della tecnologia di virtualizzazione Pacifica e della tecnologia di sicurezza Presidio, e l'adozione del socket M2: quest'ultimo costringerà gli utenti a cambiare scheda madre ma, secondo quanto spiegato dall'azienda, permetterà loro di scalare ai chip quad-core non appena questi saranno disponibili.

Questa settimana il chipmaker di Sunnyvale ha annunciato l'attivazione di quello che definisce "il più grande server pubblico basato su processori Opteron". Sito all'interno del Developer Center di AMD, a Sunnyvale, il nuovo server è accessibile a partner, sviluppatori e clienti che vogliono testare la soluzione ed utilizzarla per ottimizzare e sviluppare nuove piattaforme. Emerald, questo il nome del supercomputer, è formato da 144 sistemi rack, ognuno contenente due processori Opteron 275, per un totale di 576 core.
9 Commenti alla Notizia Più vicino l'Opteron quad-core
Ordina