Nasce la prima IPTV in esperanto

Unua televido en esperanto debutoj en reta: si chiama Internacia Televido e trasmetterà notizie, documentari ed altri programmi esclusivamente in lingua internazionale

San Paolo (Brasile) - Internacia Televido, il primo canale televisivo via Internet completamente in esperanto, muove i primi passi verso un obiettivo tanto ambizioso quanto ammirevole: diffondere la lingua ausiliaria internazionale come strumento di comunicazione ed informazione senza confini.

L'idea, appoggiata dagli esperantisti di tutto il mondo, nasce in Brasile dalla mente di Flavio Rebello, editore indipendente che da molto tempo è impegnato nella promozione dell'esperanto attraverso progetti come Gangalo, un portale web interamente dedicato alla koinè artificiale di Ludwik Lejzer Zamenhof.

Autoproclamatasi "prima televisione mondiale" in esperanto, Internacia Televido trasmette un palinsesto quotidiano della durata di 90 minuti e promette notiziari, documentari, intrattenimento musicale. "Abbiamo un'audience globale", dichiarano i portavoce della neonata emittente. "L'Internacia Televido", continuano, si rivolge "a tutta la comunità mondiale che usa Internet come principale mezzo d'informazione, per lavoro o per svago".
Il tentativo di creare un network televisivo per gli esperantisti non è tuttavia un'idea nuovissima: nel 2001, il Partito Radicale italiano promosse una iniziativa assai simile chiamata Esperanto TV.

L'informatizzazione di massa e l'inarrestabile diffusione della Rete, secondo l'opinione del presidente dell'Accademia della Crusca, potrebbero diventare il banco di prova dell'esperanto come nuovo standard linguistico a livello transnazionale.

Il problema della Babele linguistica della società dell'informazione è all'ordine del giorno anche per i membri delle Nazioni Unite riunitisi a Tunisi, dove sta svolgendosi il World Summit on the Information Society. L'antico sogno dei cultori dell'esperanto sembra rispondere alla chiamata della storia: riuscirà mai ad essere un'alternativa all'Internet particolarista, voluta da molti paesi oppositori dell'attuale monopolio anglofono?

Tommaso Lombardi
60 Commenti alla Notizia Nasce la prima IPTV in esperanto
Ordina
  • Ma come si fa a parlare in esperanto? Non si rendono conto che è una falsa lingua a dir poco "storpia"?
    non+autenticato
  • Scusami, ma tu lo conosci l'Esperanto?
    Perché se non lo conosci come puoi dirlo?
  • Se mi permetti, ti dico che l'esperanto l'ha ideata un oculista polacco che era anche poeta, posso affermare che capisce molto più di te (e di me) di poesia... e di suoni delle parole, tuttavia se ascolti internacia televido ti fai effettivamente un pessimo concetto della lingua, l'audio è veramente scadente e non puoi assolutamente apprezzare la sua musicalità... Ti consiglio di studiarle, bastano pochissime ore per impararlo e ne vale la pena. Anch'io non ne ero convinto, come te, ma... ho avuto grandi sorprese e soddisfazioni con la lingua internazionale esperanto.

    Giuseppe dalla provincia di Frosinone
    non+autenticato
  • Dico io a tutti 'sti adoratori e lecchini dell'inglese:
    se siete cosí sicuri che l'esperanto non vale "una cippa" (eleganti si nasce, ammettiamolo, e eleganti voi ci siete nasciuti e sputati!) che ci fate qui a denigrarlo, testine? Lasciate morire gli esperantisti di morte naturale, se é (é?) il loro destino.
    Ennò! Bisogna pure castrarli prima di ammazzarli! Abu Ghraib docet!
    E tutto questo, perché nessuno possa avanzare il benché minimo dubbio sull'indiscutibile ruolo guida dell'idioma d'Albione: vero e unico dono degli dei a questi sciamannati e sciagurati abitanti di Midland.
    Brutta Manica di anglofoni d'accatto, andate a... quel paese d'oltreoceano, in amicizia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dico io a tutti 'sti adoratori e lecchini
    > dell'inglese:
    > se siete cosí sicuri che l'esperanto non vale
    > "una cippa" (eleganti si nasce, ammettiamolo, e
    > eleganti voi ci siete nasciuti e sputati!) che ci
    > fate qui a denigrarlo, testine? Lasciate morire
    > gli esperantisti di morte naturale, se é (é?) il
    > loro destino.
    > Ennò! Bisogna pure castrarli prima di ammazzarli!
    > Abu Ghraib docet!
    > E tutto questo, perché nessuno possa avanzare il
    > benché minimo dubbio sull'indiscutibile ruolo
    > guida dell'idioma d'Albione: vero e unico dono
    > degli dei a questi sciamannati e sciagurati
    > abitanti di Midland.
    > Brutta Manica di anglofoni d'accatto, andate a...
    > quel paese d'oltreoceano, in amicizia.


    Adoratori dell'inglese? Scusa ma sinceramente io ci vedo solo concretamente gente che vede qualche utilità nell'inglese e utilità vicino allo zero per l'esperanto.

    Se tu avessi 200 euro da spendere per un corso di lingua cosa sceglieresti? inglese o esperanto? L'inglese ovviamente come fanno tuti (vabbeh dai ti concedo 99,999% e son buono)

    Non si tratta di "adorare" si tratta di farsi quattro calcoli...guardare in faccia la realtà e fare una decisione. Sinceramente l'esperanto è poco più di un giocattolo....

    Non vedo perchè devi prendere in modo competitivo la scelta della lingua internazionale... prima altre lingue avevano la posizione dell'inglese (greco antico, latino, francese) e altre lo sostituiranno.

    Metti in moto gli ingranaggi invece di alimentarti di anti americanismo gratuito.

  • - Scritto da: otacu
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Dico io a tutti 'sti adoratori e lecchini
    > > dell'inglese:
    > > se siete cosí sicuri che l'esperanto non vale
    > > "una cippa" (eleganti si nasce, ammettiamolo, e
    > > eleganti voi ci siete nasciuti e sputati!) che
    > ci
    > > fate qui a denigrarlo, testine? Lasciate morire
    > > gli esperantisti di morte naturale, se é (é?) il
    > > loro destino.
    > > Ennò! Bisogna pure castrarli prima di
    > ammazzarli!
    > > Abu Ghraib docet!
    > > E tutto questo, perché nessuno possa avanzare il
    > > benché minimo dubbio sull'indiscutibile ruolo
    > > guida dell'idioma d'Albione: vero e unico dono
    > > degli dei a questi sciamannati e sciagurati
    > > abitanti di Midland.
    > > Brutta Manica di anglofoni d'accatto, andate
    > a...
    > > quel paese d'oltreoceano, in amicizia.
    >
    >
    > Adoratori dell'inglese? Scusa ma sinceramente io
    > ci vedo solo concretamente gente che vede qualche
    > utilità nell'inglese e utilità vicino allo zero
    > per l'esperanto.

    Bella mentalità, su questa base nessuno mai migliorerebbe per paura di non avere un seguito.
    Ripeto, cosa viene in tasca ai denigratori?
    Vedo solo una manica di cagakzz supponenti e depositari della verità (si, mi dirai che lo sono anch'io, ma almeno lo faccio per reazione a cotanto schifo).

    > Se tu avessi 200 euro da spendere per un corso di
    > lingua cosa sceglieresti? inglese o esperanto?
    > L'inglese ovviamente come fanno tuti (vabbeh dai
    > ti concedo 99,999% e son buono)

    Il corso multimedia su internet indicato da un altro forumista è totalmente gratuito, l'unico investimento è in termini di tempo; comunque meno di quello che serve per imparare un inglese scolastico o poco più.
    E chi lo dice che una lingua escluda l'altra? Si possono imparare entrambe dando però la preferenza all'esperanto ogni qualvolta se ne offre l'opportunità.

    > Non si tratta di "adorare" si tratta di farsi
    > quattro calcoli...guardare in faccia la realtà e
    > fare una decisione. Sinceramente l'esperanto è
    > poco più di un giocattolo....

    Certo, come no? E due milioni di persone al mondo che lo parlano devono essere tutti pazzi furiosi o idealisti del pit. Candidano autori di libri in esperanto al Nobel perchè amano essere presi per il kulo a Stoccolma.

    > Non vedo perchè devi prendere in modo competitivo
    > la scelta della lingua internazionale... prima
    > altre lingue avevano la posizione dell'inglese
    > (greco antico, latino, francese) e altre lo
    > sostituiranno.

    UUUUhhhhhh, che fatalismo! Ma per piacere...

    > Metti in moto gli ingranaggi invece di
    > alimentarti di anti americanismo gratuito.

    Gli ingranaggi sono nuovi e oliati e li gestisco a piacere.

    Il realismo è il paravento degli ignavi.
    non+autenticato
  • > Bella mentalità, su questa base nessuno mai
    > migliorerebbe per paura di non avere un seguito.
    > Ripeto, cosa viene in tasca ai denigratori?
    > Vedo solo una manica di cagakzz supponenti e
    > depositari della verità (si, mi dirai che lo sono
    > anch'io, ma almeno lo faccio per reazione a
    > cotanto schifo).

    Nessuno si butta in cose in cui non ha un tornaconto. E la gente che deve avere a che fare con soldi e bilanci ha giudicato che non vale la pena perdere tempo con il folkloristico esperanto. Non c'è nessuna azienda che usa l'esperanto per i suoi contatti internazionali. Nessun diplomatico lo usa. I turisti non vanno all'estero parlando esperanto. Semplicemente non c'è interesse. Non è così difficile da capire.

    > Il corso multimedia su internet indicato da un
    > altro forumista è totalmente gratuito, l'unico
    > investimento è in termini di tempo; comunque meno
    > di quello che serve per imparare un inglese
    > scolastico o poco più.
    > E chi lo dice che una lingua escluda l'altra? Si
    > possono imparare entrambe dando però la
    > preferenza all'esperanto ogni qualvolta se ne
    > offre l'opportunità.

    ? quanta gente ha imparato una lingua attraverso un corso multimedia su internet?
    Certo che una non esclude l'altra solo non vedo (come tutti) perchè dare la preferenza all'esperanto visto che non ne hai alcun vantaggio tranne sentirti "figo". Dimmi a cosa ti serve l'esperanto se non ad alimentare un rozzo antiamericanismo. Ci studi? Ci vai all'estero? Ci lavori?.... boh!

    > Certo, come no? E due milioni di persone al mondo
    > che lo parlano devono essere tutti pazzi furiosi
    > o idealisti del pit. Candidano autori di libri in
    > esperanto al Nobel perchè amano essere presi per
    > il kulo a Stoccolma.

    Beh un conto è candidarsi e un conto e vincere. La letteratura esperanto sta ancora quasi a zero e non potrà certo raggiungere i livelli di una lingua viva e ancora alla cultura e alla realtà. Rimarrà sempre un bel esercizio accademico.

    > UUUUhhhhhh, che fatalismo! Ma per piacere...

    Niente fatalismo l'ora dell'inglese arriverà... ma per ora l'esperanto è un giocattolo. Sono anni che è rimasto in questo stato e sinceramente non vedo motivi perchè la situazione dovrebbe cambiare.

    > Gli ingranaggi sono nuovi e oliati e li gestisco
    > a piacere.
    >
    > Il realismo è il paravento degli ignavi.

    O di quelli che sanno badare agli affari propri invece di sognare e perdere tempo....
    Puoi sempre continuare a sognare sulle fantastiche opportunità e l'utilità enorme dell'esperanto oppure.... puoi cominciare con "ignavia" ad entrare nella realtà...A bocca aperta

  • - Scritto da: otacu
    ...
    > Adoratori dell'inglese? Scusa ma sinceramente io
    ...
    > fare una decisione. Sinceramente l'esperanto è
    > poco più di un giocattolo....
    > Non vedo perchè devi prendere in modo competitivo
    > la scelta della lingua internazionale... prima
    ...
    > Metti in moto gli ingranaggi invece di
    > alimentarti di anti americanismo gratuito.

    ah ah ahahahahahahah, alla faccia della sincerita'. forse e' davvero convinto di essere sincero, chi lo sa? lui? bah, non credo, e non lo penso neanche, a, ecco, forse pensa che le parole siano piu' significative del pensiero che contengono, e' un medium! o uno shuttle? dipende dalla valigia o da quello che dice?
    piu che altro sembra homer simpson, personaggio ammirevole e degno di emulazioneSorride
    bye bye homerA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dico io a tutti 'sti adoratori e lecchini
    > dell'inglese:
    > se siete cosí sicuri che l'esperanto non vale
    > "una cippa" (eleganti si nasce, ammettiamolo, e
    > eleganti voi ci siete nasciuti e sputati!) che ci
    > fate qui a denigrarlo, testine? Lasciate morire
    > gli esperantisti di morte naturale, se é (é?) il
    > loro destino.
    > Ennò! Bisogna pure castrarli prima di ammazzarli!
    > Abu Ghraib docet!
    > E tutto questo, perché nessuno possa avanzare il
    > benché minimo dubbio sull'indiscutibile ruolo
    > guida dell'idioma d'Albione: vero e unico dono
    > degli dei a questi sciamannati e sciagurati
    > abitanti di Midland.
    > Brutta Manica di anglofoni d'accatto, andate a...
    > quel paese d'oltreoceano, in amicizia.

    "Cippa"?? "Nasciuti"?????

    Ignorante!!!!!!

    Continua a parlare quella lingua storpia e vedrai come ti ridurrai! Torna alle elementari, ti conviene! E non scrivere più qui, noi siamo gente civile! E' chiaro?


    non+autenticato
  • impara l'esperantato e poi mettilo nel currculum .. vediamo ..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > impara l'esperantato e poi mettilo nel currculum
    > .. vediamo ..

    tu scrivi il curriculum così.. vediamo..
    :D

    scherzo ;D ma non ho capito.. stai dicendo che l'esperanto sul curriculum conterebbe qualcosa, oppure il contrario?
    non+autenticato
  • solo una lingua viva può avere un futuro e l'esperanto non lo è, una lingua viva viene usata tutti i giorni e si evolve...

    esistono canzoni in esperanto, esistono film in esparanto, esistono libri in esperanto? e non parlo di quelli messi insieme da 3 o 4 folli

    oltretutto l'inglese è ormai de facto la lingua universale e non c'è alcuna possibilità che venga sostituita da altre

    mettetevi il cuore in pace e impegnate le risorse in progetti seri e con un avvenire

    bye bye
    non+autenticato
  • > esistono canzoni in esperanto,
    si

    > esistono film in esparanto,
    che io sappia no

    > esistono libri in esperanto? e non
    > parlo di quelli messi insieme da 3 o 4 folli
    Si, tantissimi

    > oltretutto l'inglese è ormai de facto la lingua
    > universale e non c'è alcuna possibilità che venga
    > sostituita da altre

    Su questo non ne sarei tanto convinto, nulla è definitivo, e se la Cina diventa più potente degli USA allora ci metteremo tutti a studar cinese... purtroppo!

  • - Scritto da: Farlocco
    > > esistono canzoni in esperanto,
    > si
    >
    > > esistono film in esparanto,
    > che io sappia no

    Eh... ne manca di roba all'esperanto per sperare di decollare ....

    > > esistono libri in esperanto? e non
    > > parlo di quelli messi insieme da 3 o 4 folli
    > Si, tantissimi

    Sicuro? Esco di casa e vado in libreria a prendere un libro in esperanto? E magari non è che devo prendere "un" libro in esperanto ma quello che voglio io... sai non è che basta che esistano i libri.. devono essere letti ed avere una loro utilità...

    > > oltretutto l'inglese è ormai de facto la lingua
    > > universale e non c'è alcuna possibilità che
    > venga
    > > sostituita da altre
    >
    > Su questo non ne sarei tanto convinto, nulla è
    > definitivo, e se la Cina diventa più potente
    > degli USA allora ci metteremo tutti a studar
    > cinese... purtroppo!

    Così è la vita!

  • - Scritto da: otacu
    >
    > - Scritto da: Farlocco
    > > > esistono canzoni in esperanto,
    > > si
    > >
    > > > esistono film in esparanto,
    > > che io sappia no
    >
    > Eh... ne manca di roba all'esperanto per sperare
    > di decollare ....
    >
    > > > esistono libri in esperanto? e non
    > > > parlo di quelli messi insieme da 3 o 4 folli
    > > Si, tantissimi
    >
    > Sicuro? Esco di casa e vado in libreria a
    > prendere un libro in esperanto? E magari non è
    > che devo prendere "un" libro in esperanto ma
    > quello che voglio io... sai non è che basta che
    > esistano i libri.. devono essere letti ed avere
    > una loro utilità...
    >
    > > > oltretutto l'inglese è ormai de facto la
    > lingua
    > > > universale e non c'è alcuna possibilità che
    > > venga
    > > > sostituita da altre
    > >
    > > Su questo non ne sarei tanto convinto, nulla è
    > > definitivo, e se la Cina diventa più potente
    > > degli USA allora ci metteremo tutti a studar
    > > cinese... purtroppo!
    >
    > Così è la vita!


    Ma che ragionamento è?? O_O
    Io non parlo Esperanto, non mi sono ancora fatto un'idea definita, ma il tuo ragionamento non ha senso o.o Stai dicendo che finchè TUTTI non useranno l'Esperanto, NESSUNO dovrebbe impararlo?
    non+autenticato

  • > Ma che ragionamento è?? O_O
    > Io non parlo Esperanto, non mi sono ancora fatto
    > un'idea definita, ma il tuo ragionamento non ha
    > senso o.o Stai dicendo che finchè TUTTI non
    > useranno l'Esperanto, NESSUNO dovrebbe impararlo?

    Molto più semplice di così. Finchè non conviene studiarlo ... perchè farlo?

    Non parlo di TUTTI perchè non è neanche vero per l'inglese o altre lingue (francese, tedesco, spagnolo ecc.) eppure c'è molta più gente interessata a queste lingue rispetto all'esperanto la cui utilità è moooolto dubbia (eufemismo).

    Non tutti hanno tempo da perdere per roba che non serve. Non serve sul lavoro, non serve per viaggiare, non serve ad accedere a chissà che letteratura, non ci sono programmi tv,software o giochi..... non ci rimorchi nessuno...

    Boh! Fai tu i tuoi calcoli....

  • - Scritto da: otacu
    non ci rimorchi nessuno...

    Ecco, questo non è vero...
    ho conosciuto molte coppie che si sono conosciute e sposate perché entrambi esperantisti...


  • ma lo hai letto l'articolo? ( non rispondere, e' una domanda retorica ) .
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)