E' nato il primo film Blu-ray

Sony ha stampato il primo disco Blu-ray contenente un film in alta definizione, ultimo passo verso il lancio del giovane standard ottico sul mercato della distribuzione video. Ma in casa Blu-ray c'è maretta...

Tokyo (Giappone) - II formato Blu-ray è ormai ad un solo passo da fare il proprio ingresso nel colossale mercato dell'home video. Sony Pictures Home Entertainment ha infatti annunciato di aver creato il primo disco Blu-ray contenente un film in alta definizione.

Il gigante dell'entertainment ha spiegato di aver compresso il lungometraggio Charliès Angels: Full Throttle in formato MPEG-2 utilizzando la risoluzione di 1.920 x 1.080 punti. Il DVD è corredato da menù interattivi con grafica e animazione in alta definizione, inoltre contiene un certo numero di contenuti extra e di trailer. Questo primo film in formato Blu-ray servirà ai produttori di hardware per testare la loro prima generazione di lettori a laser blu.

Ma mentre Blu-ray si appresta a fare il grande passo verso il mercato, uno dei suoi maggiori supporter, HP, ha minacciato di assumere una posizione neutrale e appoggiare anche lo standard ottico rivale, HD DVD. Tutto ciò in risposta alla decisione della Blu-Ray Disc Association di respingere, almeno in parte, la recente richiesta di HP di integrare nello standard Blu-ray la tecnologia mandatory managed copy, che consente agli utenti di copiare i contenuti digitali e archiviarli su di una rete domestica, e la specifica iHD, che fornisce funzionalità interattive. Il consorzio Blu-ray ha accettato la proposta di implementare il mandatory managed copy a partire dalla prossima primavera, ma per l'interattività la sua scelta è caduta sul software Java di Sun. Alcuni portavoce della Blu-Ray Disc Association hanno spiegato che questa decisione non esclude la possibilità che in futuro possa essere aggiunto il sopporto anche ad iHD, alla base del futuro Windows Vista.
Proprio negli scorsi giorni Panasonic ha comunicato di essere pronta, il prossimo mese, a rilasciare i primi campioni di un chip per lettori DVD in grado di supportare i formati CD, DVD e Blu-ray. Il fatto che il produttore giapponese abbia omesso la compatibilità con HD DVD non è un caso: Panasonic fa infatti parte di un colosso industriale, Matsushita, che appoggia fermamente lo standard Blu-ray.

Il chip di Panasonic verrà commercializzato in versione ATAPI e SATA a partire dal prossimo gennaio.
TAG: storage
27 Commenti alla Notizia E' nato il primo film Blu-ray
Ordina
  • Bye bye sony, quando avranno piu rispetto degli utenti, se ne riparlerà.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bye bye sony, quando avranno piu rispetto degli
    > utenti, se ne riparlerà.
    Blu-ray non è solo Sony, se lo standard è promettente come sembra potremo comunque adottarlo senza comprare prodotti Sony, nè apparecchi, né SW, né contenuti e ficcarlo in quel posto a due fetecchioni in un colpo solo, a Sony, senza favorire MS che vorrebbe imporre HD DVD per i propri interessi e a MS senza favorire Sony che ha mire analoghe con Blu-Ray, solo che adottando HD DVD faremmo comunque il gioco di MS che non ha bisogno di vendere contenuti o HW per approfittarne, le basta il suo oltre 90% di market share dei SO desktop per avere concrete possibilità di mettere le mani sulle leve di comando dei futuri sistemi DRM, mentre si può adottare Blu-Ray senza fare assolutamente il gioco di Sony, che se non vende prodotti Blu-Ray non ne trae grandi vantaggi, se non il contenimento di MS.
    Cioè, adottando Blu-Ray senza comprare prodotti Sony, scombiniamo allo stesso tempo i giochi monopolistici sia di Sony che di MS, a tutto vantaggio di noi consumatori.
    non+autenticato
  • si, il dvd, quando e' nato nessuno lo voleva eppure....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > si, il dvd, quando e' nato nessuno lo voleva
    > eppure....

    Il dvd non è uno standard creato da sony.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 21/11/2005 16.53.02

  • - Scritto da: Anonimo
    > si, il dvd, quando e' nato nessuno lo voleva
    > eppure....

    C'è solo un motivo per cui il dvd ha avuto successo, e lo dobbiamo a DVD Jon...Pertanto se i nuovi formati non verranno exploitati ritengo molto dura una forte penetrazione commerciale, a meno che non vengano fatti sparire di colpo i DVD...
    non+autenticato

  • - Scritto da: avvelenato
    > ...ho dimenticato qualcosa? Ficoso Ficoso Ficoso

    ... MagicGate ? il "drm" per le memorycard / memorystick
  • aggiunto il sopporto anche ad iHD
    non+autenticato

  • Pare che solo ultimamente la sony abbia accettato che il formato blue-ray sia copiabile, ma solo in un file HD protetto da un suo DRM, che scommetto essere infestato da rootkits di varia specie.
    non+autenticato
  • PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E' TROPPO PROTETTO

    Gates: Blu-ray DRM is 'Anti-Consumer'
    By Nate Mook, BetaNews
    October 17, 2005, 2:04 PM

    As part of a speaking tour at universities across the United States, Microsoft chairman Bill Gates sat down with Princeton's newspaper to discuss the road ahead. When asked why Microsoft chose to support HD DVD over Sony's Blu-ray format, Gates replied that Blu-ray's copyright protection scheme is "anti-consumer."

    "The inconvenience is that the [movie] studios got too much protection at the expense consumers and it won't work well on PCs," Gates said. "It's not the physical format that we have the issue with, it's that the protection scheme on Blu-ray is very anti-consumer." Gates also questioned how much next-gen DVD formats will even matter, saying content will soon be streamed directly or stored on a hard disk.

    http://www.betanews.com/article/Gates_Bluray_DRM_i...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E' TROPPO
    > PROTETTO

    Invece il trusted computing che verrà via via integrato in Windows vista non è "anti-consumer"?

    Per la serie "la coerenza, questa sconosciuta"... A bocca storta

  • - Scritto da: vince65
    > - Scritto da: Anonimo
    > > PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E' TROPPO
    > > PROTETTO
    >
    > Invece il trusted computing che verrà via via
    > integrato in Windows vista non è "anti-consumer"?
    >
    > Per la serie "la coerenza, questa sconosciuta"...
    > A bocca storta

    dipende dai siti che frequenti per sapere cos'è il trusted computing
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: vince65
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E' TROPPO
    > > > PROTETTO
    > >
    > > Invece il trusted computing che verrà via via
    > > integrato in Windows vista non è
    > "anti-consumer"?
    > >
    > > Per la serie "la coerenza, questa
    > sconosciuta"...
    > > A bocca storta
    >
    > dipende dai siti che frequenti per sapere cos'è
    > il trusted computing

    in pratica dipende se sei un utonto m$ozzo o uno sveglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: vince65
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E'
    > TROPPO
    > > > > PROTETTO
    > > >
    > > > Invece il trusted computing che verrà via via
    > > > integrato in Windows vista non è
    > > "anti-consumer"?
    > > >
    > > > Per la serie "la coerenza, questa
    > > sconosciuta"...
    > > > A bocca storta
    > >
    > > dipende dai siti che frequenti per sapere cos'è
    > > il trusted computing
    >
    > in pratica dipende se sei un linaro anarcomunist "vivalarivoluzione-o-matic" o uno
    > sveglio.


    non+autenticato

  • - Scritto da: vince65
    > - Scritto da: Anonimo
    > > PERFINO BILL GATES DICE CHE BLU-RAY E' TROPPO
    > > PROTETTO
    >
    > Invece il trusted computing che verrà via via
    > integrato in Windows vista non è "anti-consumer"?
    >
    > Per la serie "la coerenza, questa sconosciuta"...
    > A bocca storta

    C'è piena coerenza nelle sue parole. Parlare di consumatore è solo un mezzo, strumentale a difendere il suo orticello. Leggi bene, lo dice lui:

    "studios got too much protection ... and it won't work well on PCs" Gates said.

    Insomma gli incasina il SO, o gli rovina la strategia del SUO DRM o del SUO trusted computing. Anticoncorrenziale. Più coerente di così.

    non+autenticato
  • ovvio che i commenti su Sony in questo periodo siano a senso unico e come potrebbe essere altrimenti Con la lingua fuori

    Tuttavia per non finire OT e rerstare aderenti al problema dell'articolo:
    questi si stanno facendo la guerra consci che le uniche vittime potranno essere solo gli utilizzatori finali di queste tecnologie.
    A meno che gli utenti non siano così faciloni da comprare tutto quello che gli si butta sul mercato.
    Ma se non vacillano nella loro certezza l'unica scelta sarà:
    1) compro quello che c'è
    2) protesto e non compro, ma di fatto rinuncio a "tutto" quello che verrà, visto che alternative non ce ne saranno.

    Ovvero: qua si fanno gli sgambetti a vicenda, mentre i due standard fanno sempre più a pugni. Ora la lotta sembra orientata a chi riuscirà a mantenere il traino con in dvd ovvero chi avrà la tecnologia per non perdere la retrocompatibilità. Ma il buco nero è il futuro, non il passato. Futuro in cui i contenuti saranno distribuiti o su hd-dvd o su blue-ray e non su entrambi. E allora i nodi verranno al pettine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ovvio che i commenti su Sony in questo periodo
    > siano a senso unico e come potrebbe essere
    > altrimenti Con la lingua fuori

    chi sbaglia paga
    non+autenticato
  • Il rischio è che succeda però quello che è successo in campo audio per i nuovi formati.

    Anche qui 2 standard in competizione, anche qui il dvd-forum da una parte a supportare il DVD-Audio e la Sony+Philips a supportare il SACD.

    Risultato: hanno creato tanta di quella confusione e incertezza tra gli utenti, che ora i formati stanno praticamente morendo ENTRAMBI, e continuano a vendere CD audio a 20 euro + rootkit, uno standard ormai vecchio di 23 anni.

    Assurdo, visto che entrambi i sistemi, soprattutto il SACD, erano parecchio resistenti alle copie.
    non+autenticato
  • > continuano a vendere CD audio a 20 euro +
    > rootkit, uno standard ormai vecchio di 23 anni.

    E allora? Per la musica basta e avanza. E per ora non ho voglia di rifare l'impianto hi-fi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ovvio che i commenti su Sony in questo periodo
    > siano a senso unico e come potrebbe essere
    > altrimenti Con la lingua fuori
    >
    > Tuttavia per non finire OT e rerstare aderenti al
    > problema dell'articolo:
    > questi si stanno facendo la guerra consci che le
    > uniche vittime potranno essere solo gli
    > utilizzatori finali di queste tecnologie.
    > A meno che gli utenti non siano così faciloni da
    > comprare tutto quello che gli si butta sul
    > mercato.
    > Ma se non vacillano nella loro certezza l'unica
    > scelta sarà:
    > 1) compro quello che c'è
    > 2) protesto e non compro, ma di fatto rinuncio a
    > "tutto" quello che verrà, visto che alternative
    > non ce ne saranno.
    >
    > Ovvero: qua si fanno gli sgambetti a vicenda,
    > mentre i due standard fanno sempre più a pugni.
    > Ora la lotta sembra orientata a chi riuscirà a
    > mantenere il traino con in dvd ovvero chi avrà la
    > tecnologia per non perdere la retrocompatibilità.
    > Ma il buco nero è il futuro, non il passato.
    > Futuro in cui i contenuti saranno distribuiti o
    > su hd-dvd o su blue-ray e non su entrambi. E
    > allora i nodi verranno al pettine.

    Finché ci saranno i DVD normali andremo avanti con quelli (anche perché prima che i nuovi formati arrivino a prezzi umani ne passerà di tempo!), come è avvenuto per le VHS....
    Conviene non rischiare per il momento visto che Sony ha una luuuuunga carriera in fatto di FLOP!
    A bocca aperta   A bocca aperta   A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)