Attivazione ADSL, consigli di sopravvivenza

Non ci sarebbe solo Telecom alla base dei problemi sull'attivazione delle connessioni internet: lo sostiene ADUC

Firenze - ADSL, come fare per ottenerla senza odissee? Se è talvolta lecito lamentarsi con Telecom, anche gli altri gestori devono fare la loro parte, smettendo di promettere ciò che non possono dare. Lo sostiene l'associazione dei consumatori ADUC in un comunicato stampa. Una nota diffusa a ridosso della decisione della Corte d'Appello di Milano riportata da Punto Informatico con sui si è imposto a Telecom di attivare una serie di collegamenti ADSL richiesti da Tele2, negati perché, a detta dell'incumbent, sulle specifiche linee sarebbero già stati attivati identici servizi, di Telecom stessa o di altri gestori.

I consumatori esprimono cauta soddisfazione per il risultato, ma mettono in guardia gli utenti: ADUC è convinta che i fatti di questi giorni siano solo "una punta di iceberg nell'ambito della via italiana alla liberalizzazione della telefonia fissa in generale, e dei servizi Adsl in particolare". L'associazione riferisce che quotidianamente documenta questa realtà con segnalazioni all'Authority TLC che, però, come ben sanno i lettori di PI, si ritrova con risorse limitate e quindi insufficienti a garantire un'attività puntuale.

ADUC aggiunge che la situazione riguarda Tele2, protagonista dell'ultimo caso giudiziario, ma anche tutti gli altri operatori, e provoca un blocco di fatto sullo sviluppo di un sistema di comunicazione oggi fondamentale per moltissime attività pubbliche e private: "Praticamente succede che Telecom, con questa scusa, esaspera una qualunque richiesta di attivazione da parte di un altro gestore, "costringendo" l'utente che intende abbandonare Telecom, a non rinunciarvi per non restare senza collegamento (situazione di attesa che puo' durare anche mesi)".
Ma la colpa di questa situazione non sarebbe tutta da imputare all'incumbent, secondo ADUC: "Crediamo che alla base di questo comportamento di Telecom, ci sia un sistema che glielo consente, a partire dalla gestione dell'ultimo miglio che avviene in regime di monopolio e con esplicito abuso di posizione dominante (la vendita del medesimo prodotto ai propri clienti diretti e ai gestori concorrenti)".

La soluzione che ADUC suggerisce agli utenti riguarda tutti i gestori. Per non aspettarne le lungaggini, sarebbe opportuno per gli utenti muoversi in due direzioni, entrambe basate sulla presunta inadempienza dei gestori, "intimando il dovuto con una raccomandata A/R di messa in mora: Telecom perchè non libera la linea, gli altri gestori perchè, nonostante non abbiamo sempre linee disponibili, continuano nelle loro massicce campagne di abbonamento senza talvolta garantire cio' per cui si sono impegnati e "scaricando" le colpe su Telecom".

A fianco delle offerte per la connettività ADSL, infatti, sempre più operatori (vecchi e nuovi) propongono offerte correlate, come le soluzioni di telefonia VoIP, che ingolosiscono gli utenti con prospettive di risparmio sul traffico telefonico. Le aspettative salgono e quindi la domanda cresce, ma ad essa non corrisponde un'offerta adeguata da parte di un mercato ancora non preparato. E a pagarne le conseguenze sono ancora una volta, sottolinea ADUC, gli utenti.

Dario Bonacina
TAG: adsl
19 Commenti alla Notizia Attivazione ADSL, consigli di sopravvivenza
Ordina
  • ho attivato adsl di alice, ho dovuto aspettare 60 giorni x attivazione del servizio il modem non mi è ancora arrivato, e poi dicono 3 mesi navighi gratis, è assurdo!!
    non+autenticato
  • Perchè un cliente è obbligato ad accettare un contratto della durata di un anno per una connessione flat e non avere nessuna possibilità di usufruire di offerte più vantaggiose che possono essere offerte durante l'anno di contratto? Non è una clausola vessatoria?

  • - Scritto da: Tulio
    > Perchè un cliente è obbligato ad accettare un
    > contratto della durata di un anno per una
    > connessione flat e non avere nessuna possibilità
    > di usufruire di offerte più vantaggiose che
    > possono essere offerte durante l'anno di
    > contratto? Non è una clausola vessatoria?

    No, io non credo.
    Anche il canone SKY per esempio ha durata annuale.
    non+autenticato
  • La rete di distribuzione va tolta a Telecom Italia, allora si che le che le società si possono confrontare sullo stesso piano !
    non+autenticato
  • http://www.corriere.it/solferino/severgnini/ di oggi 21 novembre 2005.

    Ma la prospettiva di un italia che sprofonda mentre gli altri giocatori della new economy le vincono anche la camicia e` cosa ormai vicina.

    Mentre negli altri paesi l'offerta di connettivita` e` competitiva, da noi telecom continua a mirare alla castratura delle adsl nostrane (vedi upstream inutile per qualsiasi cosa che non sia navigare), e i vari garanti a quanto pare se ne fregano.

    Risultato: piccole e medie imprese svantaggiate rispetto agli altri paesi che accumulano sempre piu` distacco.

    Politica del governo? ah ah ah.
    Loro mirano solo a far vendere piu` decoder al fratello del presidente del consiglio. Internet e` solo una cosa che da fastidio e che toglie risorse al digitale terrestre!

    E a noi ci resta un italia sempre piu` agonizzante.
    non+autenticato
  • Telecom ha certamente le sue colpe ma gli altri operatori non è che brillino.

    Ho inviato la disdetta a Tele2 il 4 ottobre via raccomandata A.R., hanno cominciato a gestire la pratica il 26 ottobre e tutt'ora non posso attivare nulla perchè la loro portante occupa la mia linea.

    22 giorni per degnarsi solo di aprire la pratica, bravi ....

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > pratica il 26 ottobre e tutt'ora non posso
    > attivare nulla perchè la loro portante occupa la
    > mia linea.

    Il problema e' proprio qui: la linea non e' TUA.

    Una soluzione sarebbe aprirre un'altra linea: ma perche' mai uno dovrebbe pagare tutti questi soldi per l'attivazione?

    Le spese di attivazione e disattivazione sono palesemente anticoncorrenziali e decisamente vessatorie.

    Non mi risulta che se vai in un albergo (o da un panetttiere o da qualsiasi altra parte) ti faciano pagare una cospicua cifra per poter essere cliente o per poter non pagare piu' il canone d'abbonamento.

    Nel caso poi di abboonamenti (a giornali, riviste, ecc.) non e' che ti fanno pagare una cifra di attivazione se e' la prima volta che sottoscrivi l'abbonamento. ANzi fanno maxi sconti per farti diventare loro abbonato e se non hai intenzione di rinnovarlo maxi sconti per farti rinnovare. Non ti piace piu' il Times, non rinnovi l'abbonamento e lo fai da un'altra parte. Invece con Telecom no: tacito rinnovo e ingenti costi per attivare o disdire una linea e poi simao ancora al punto in cui la Telecom (tranne alcune eccezioni) e' l'unica a cui potersi rivolgere. Ed e' inutile criticare per questo le altre aziende, visto che nell'attuale situzione, che ha un operatore in posizione dominante e vantaggiosa, diventa impossibile offrirre un servizio del genere.

    Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati quelli che hanno svenduto la ex-Sip e soprattutto quelli che fanno delle leggi, in teoria per il bene della cittadinanza in realta' per tuttelare i loro privilegi.

  • - Scritto da: AnyFile
    > Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati
    > quelli che hanno svenduto la ex-Sip

    E che l' hanno svenduta tutta ad un unico soggetto creando di fatto un monopolio, almeno sulle infrastruttutre e l' ultimo miglio.

    >e soprattutto
    > quelli che fanno delle leggi, in teoria per il
    > bene della cittadinanza in realta' per tuttelare
    > i loro privilegi.

    O quelli di certi potentatii e certe lobby industriali..
  • > Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati
    > quelli che hanno svenduto la ex-Sip e soprattutto
    > quelli che fanno delle leggi, in teoria per il
    > bene della cittadinanza in realta' per tuttelare
    > i loro privilegi.
    >
    Curioso poi che tutti quelli che affermano che è stata svenduta regalata si guardino bene dallo scrivere a quanto è stata svenduta/regalata. Cifre please.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati
    > > quelli che hanno svenduto la ex-Sip e
    > soprattutto
    > > quelli che fanno delle leggi, in teoria per il
    > > bene della cittadinanza in realta' per tuttelare
    > > i loro privilegi.
    > >
    > Curioso poi che tutti quelli che affermano che è
    > stata svenduta regalata si guardino bene dallo
    > scrivere a quanto è stata svenduta/regalata.
    > Cifre please.

    e chi lo sa? tu li hai visti quei soldi?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)