Skype debutta nei negozi USA

L'azienda che ha creato il più diffuso sistema software VoIP vuole conquistare l'America e battere la concorrenza

San Francisco - Dalla rete, agli scaffali dei negozi: è questo il percorso scelto per la strategia commerciale di Skype, il sistema VoIP che sta per debuttare sul mercato americano della grande distribuzione con il suo kit telefonico nei negozi della catena RadioShack.

Con i suoi 3500 negozi presenti negli USA, la catena rappresenterà per Skype Technologies la porta per entrare nelle case degli americani, che recentemente hanno mostrato grande interesse per i sistemi di comunicazione alternativi rispetto alla telefonia tradizionale, grazie a connessioni internet fornite da società come Vonage, SunRocket ed altre.

Skype confida nel vantaggio di basarsi su un sistema che non necessita di una rete centrale di telefonia come quella dei suoi competitor, e può quindi contare su un'attività che comporta costi inferiori e, di conseguenza, è potenzialmente in grado di fornire tariffe più competitive nel servizio di comunicazione verso le reti telefoniche tradizionali.
L'accordo commerciale con la catena Radioshack offre a Skype un ulteriore veicolo di diffusione, che la farà conoscere anche all'utenza non connessa ad internet e che potrebbe però essere ugualmente interessata ai vantaggi del VoIP. Un vantaggio, dal momento che attualmente Skype conta circa 66 milioni di utenti nel mondo, ma concentrati principalmente in Europa e Asia.

"L'accordo commerciale con RadioShack è la prima partnership che sottoscriviamo con un rivenditore" riferisce Saul Klein, vice presidente marketing di Skype "e rappresenta davvero il nostro sbarco in America".

DB
TAG: