ECS KN1 SLI Extreme

Prendi due paghi uno: una motherboard SLI a 120 dollari, da ECS

ECS KN1 SLI ExtremeECS è stato conosciuto negli anni per la moltitudine di prodotti venduti agli OEM e per la qualità delle schede prodotte, spesso snobbate dagli appassionati per la scarsa qualità. Ultimamente sembra che l'azienda voglia dare una svolta a questa immagine negativa, teoria rafforzata dall'introduzione della serie Extreme. Si tratta di schede che possono essere considerate come "high-end", considerato gli standard della casa produttrice, ma che si rivelano dei prodotti piuttosto validi e molto economici, adatti a chi non ha intenzione di spendere molto inseguendo bundle immensi o stabilità eccezionali in overclock.

La scheda madre ECS KN1 SLI Extreme rappresenta una soluzione completa, sufficientemente dotata e funzionale. Sono presenti onboard tutti i tipi di connessioni di cui sono dotate le schede madri di fascia alta, per cui troviamo 6 porte SATA, USB2.0 con possibilità di inserirne aggiuntive, supporto per staffa FireWire, audio ad 8 canali e addirittura dual LAN. Si potrebbe obbiettare che il secondo chip è di tipo 10/100 anzichè Gigabit, ma ricordiamo che ancora oggi si tratta di una caratteristica presente su schede madri a partire dai 180 euro circa.

Non sono inclusi software di sorta oltre alle utility del produttore per il flashing del BIOS e poco altro, ma all'interno della confezione sono presenti le staffe aggiuntive per due porte USB 2.0 extra, due FireWire, parallela, i cavi ATA 133 e floppy, due cavi SATA, due convertitori per alimentazione SATA, un pannello frontale, il bridge SLI e persino un cavo di rete crossed. Tra l'altro è stato incluso un utilissimo accessorio, il modulo "Top-Hat Flash BIOS reset", che se poggiato sul modulo BIOS presente su motherboard procede al reset della ROM BIOS presente su scheda madre, sovrascrivendone automaticamente il contenuto con quello presente su modulo. Utile nel caso in cui il BIOS della motherboard sia stato corrotto in qualche modo, evento poi non proprio rarissimo dall'avvento di nForce2 in poi.
Test e conclusioni
ECS KN1 SLI ExtremeHardOCP ha avuto modo di mettere alla prova le capacità di questa scheda, e i risultati sono stati tutt'altro che deludenti. Nei test la scheda si è mantenuta alla pari con le concorrenti, posizionandosi nella parte alta dei grafici insieme a schede dal prezzo quasi doppio.

Nota a parte l'overclock. Come detto, questa scheda non è il prodotto ideale per chi cerca le prestazioni migliori in assoluto e la stabilità sotto overclock. I condensatori utilizzati non sono di certo "100% Japanese", come spesso si legge sulle motherboard prodotte da case come DFI, Asus e ABIT. Questo e pochi altri accorgimenti si traducono in una scarsa possibilità di overclock: sono stati raggiunti solo i 223 MHz di front side bus, mentre non mancano esempi come la DFI LANParty nForce4 SLi-DR che arrivano tranquillamente a ben 318 MHz.

In casi come questi, DFI resta la soluzione ideale. Per chi invece non ha bisogno di incrementare le prestazioni del PC tramite operazioni che, lo ricordiamo, invalidano la garanzia dei complimenti, la motherboard ECS KN1 SLI Extreme resta un acquisto consigliato, con un prezzo consigliato pari a 120 dollari.

Giovanni Fedele