Mezzo miliardo di utenti internet

Troppi? Tutt'altro, perché continueranno a crescere. Lo afferma Nielsen-NetRatings, secondo cui il nordAmerica cresce piano piano. I dati

Web - Sono mezzo miliardo le persone che dalla propria casa si collegano ad internet.

Questo il dato centrale che emerge dall'ultimo rapporto di Nielsen-NetRatings, secondo cui la maggioranza degli utenti internet si trova in nordAmerica, continente nel quale è ora più ridotta la velocità di diffusione dell'accesso.

La velocità con cui la disponibilità della rete si diffonde nel mondo è impressionante e segue una curva di accelerazione. I dati raccolti dal celebre osservatorio, infatti, indicano che nel terzo trimestre del 2001 si erano aggiunti al numero complessivo di utenti domestici circa 15 milioni di persone mentre nel quarto trimestre, quello che si è concluso alla fine dell'anno, quel numero era salito quasi del doppio, portando a 498 milioni il numero complessivo dell'utenza.
Considerando che al primo gennaio del 2002 secondo il Census Bureau americano nel mondo c'erano 6,2 miliardi di esseri umani, Nielsen-NetRatings stima che oggi circa l'8 per cento di questi abbia a casa un accesso ad internet.

Altri dati interessanti rivelano come tra Europa, Medio Oriente e Africa il numero degli utenti sia cresciuto in un trimestre del 4,9 per cento, ovvero di 6,3 milioni portando il dato complessivo a 134,7 milioni di utenti. In questa porzione del mondo, troppo variegata però per essere considerata un "unicum", una casa su tre, tra quelle dotate di telefono, dispone di una connessione ad internet con personal computer.

In nordAmerica si trovano 191,7 milioni di utenti, ovvero il 39 per cento del totale, ma la crescita del 3,2 per cento tra un trimestre e l'altro dimostra un rallentamento, peraltro fisiologico, nella diffusione dell'accesso rispetto ad altre aree del mondo. Basti pensare che l'America Latina cresce del 3,5 mentre l'Asia-Pacifico del 5,5.