LCD, BenQ migliora ancora il refresh

Nuovi monitor con tempi di risposta estremamente bassi

Milano ? Nella guerra dei millisecondi, che vede impegnati i più grandi produttori di monitor LCD, BenQ ha presentato due nuovi monitor LCD con tempo di risposta di 4 ms: l'FP71GX e l'FP91GX.

Il primo modello è dotato di una diagonale di 17 pollici per una risoluzione massima di 1280 x 1024 pixel. Il contrasto è di 600:1, la luminosità massima arriva a 350 candele per metro quadro e ha un angolo di visuale di 160 gradi in orizzontale e in verticale.

L'FP91GX è invece un display da 19 pollici con risoluzione nativa di 1280 x 1024 pixel, ha un contrasto di 650:1, luminosità di 300 cd/m2 e, come il modello più piccolo, è dotato di angolo di visuale di 160 gradi in orizzontale e in verticale.
Entrambi sono provvisti di ingressi D-sub e DVI e sono equipaggiati con tecnologia proprietaria AMA (Advanced Motion Acceleration) che accelera la velocità di accensione, aumenta il voltaggio dei cristalli liquidi e migliora la qualità delle immagini in movimento, eliminando l'effetto ghost nella riproduzione dei filmati o durante i giochi.

Il design dei due display è sobrio: ambedue sono composti da una cornice grigia e una basetta nera e presentano nella parte anteriore i pulsanti per i controlli avanzati, per l'impostazione automatica dell'immagine e per l'autoregolazione dei parametri.

Già disponibili presso vari distributori, il modello da 17 pollici costa circa 300 euro mentre il modello con diagonale maggiore ha un prezzo di poco superiore ai 400 euro

Dario Panzeri
TAG: monitor