Dobloni per la fibra ottica in Friuli

50 milioni di euro saranno destinati allo sviluppo di una rete regionale ultraveloce per raggiungere una capillarità disdegnata da altri operatori tlc

Udine - Tra qualche tempo un noto canto alpino verrà modificato e suonerà così: "Lassù sulle montagne, fra boschi e internet..." La rete arriverà a collegare valli d'or, baite e rifugi? Forse: la fibra ottica sembra fare passi da gigante in Friuli-Venezia Giulia. La Regione ha annunciato un investimento di oltre 50 milioni di euro, per i prossimi tre anni, con la promessa di completare le dorsali in fibra ottica che si ramificheranno fino a raggiungere i paesi più periferici e poco abitati.

Fibra ottica anche su Alpi Carniche e Giulie, dunque, stando a quanto dichiarato dal presidente della Regione Riccardo Illy, per arrivare laddove le compagnie di telecomunicazione non intendono investire. L'occasione per questa promettente manifestazione di intenti è stata la conferenza stampa indetta per illustrare le prospettive della società Insiel.

Illy ha anche confermato lo sviluppo di un disegno di legge regionale per contrastare il digital divide. Consisterebbe nella diffusione su larga scala della conoscenza del personal computer e in una "campagna di alfabetizzazione informatica", destinata principalmente ai soggetti oggi maggiormente esclusi, come casalinghe e pensionati.
"Già decine i corsi di formazione in atto", ha assicurato il "governatore" che, per quanto riguarda lo sviluppo e il potenziamento di Insiel, ha anche invitato le altre regioni a farsi avanti, "partecipando al capitale Insiel" o, se dispongono già di società simili, a far parte di una possibile holding.

DB
TAG: 
1 Commenti alla Notizia Dobloni per la fibra ottica in Friuli
Ordina