Canada, il Grande Fratello può attendere

Le controverse proposte di legge note come C-60 e C-74 sono decadute. Soddisfazione tra gli attivisti per i diritti civili, che ammoniscono tutti: tenete gli occhi aperti

Ottawa - La grande riforma delle leggi sul copyright voluta dal partito canadese dei Conservatori è morta senza terminare l'iter parlamentare: il governo è crollato ed è stato sfiduciato, trascinando con sé quello che molti avevano già definito l'avvento del Grande Fratello.

Una grande notizia per i sostenitori delle libertà digitali, intimoriti dalle ripercussioni potenzialmente liberticide dei disegni di legge conosciuti come C-60 e C-74, due pacchetti normativi che avrebbero introdotto molte limitazioni all'uso tradizionale delle tecnologie online di ricerca e condivisione file.

La legge C-74, in particolare, avrebbe introdotto arbitrariamente l'obbligatorietà delle intercettazioni in qualsiasi struttura telematica, sia analogica, sia digitale. Gli attivisti del CIPPIC, cane da guardia sulle politiche pubbliche del governo canadese, hanno colto l'occasione per lanciare un allarme: "Sono spariti i membri del governo, ma le cause profonde che hanno reso necessaria l'ideazione di leggi come la C-60 e la C-74 non sono affatto sparite".
Secondo Philippa Lawson, direttore generale del CIPPIC ed esperta di diritto, "non esiste alcun dibattito pubblico sulla crucialità dei temi affrontati dalle leggi in questione, che prevedono intercettazioni ed incursioni telematiche da parte delle forze dell'ordine senza la necessità di alcun mandato". Lawson è dell'opinione che "questi problemi non toccano soltanto il Canada, ma molti altri paesi" e pertanto è necessaria una campagna di sensibilizzazione.

Un obiettivo assai difficile, dichiara David Fewer, consigliere legale del CIPPIC: "I grandi media hanno tutto l'interesse possibile per nascondere quanto i governi intendono fare con la nostra privacy, calpestandola in nome del copyright e della guerra totale alla criminalità". I portavoce dell'associazione canadese hanno sottolineato la necessità di creare un passaparola globale per dare visibilità a questi temi: basterà per salvare Internet da una deriva antilibertaria?

Tommaso Lombardi
TAG: canada
4 Commenti alla Notizia Canada, il Grande Fratello può attendere
Ordina
  • Finalmente qualcosa e soprattutto qualcuno, ha dimostrato di saper resistere a queste derive, false soluzioni che nascondono evidenti propositi di costrizione.Comunque questa vittoria può essere un inizio per costruire qualcosa di diverso, un nuovo modo di pensare ...un nuovo sistema di vita.Ormai non si può più fermare la decadenza del sistema capitalista liberal-democratico, un sistema schizzato, slegato dalla realtà.E' un sistema marcio che produce malattie e frustrazioni.Un sistema che annienta la natura e la sostituisce con fredda tecnologia.Un sistema sempre più rapido, sempre più psicopatico.La gente non ce la fa più, ma ancora non se ne rende pienamente conto.Il Falso Profeta ( La Tv ) ci anestetizzati per bene.Un sistema dove umiltà e riservatezza diventano vizi, mentre l'arroganza, l'indifferenza e l'edonismo diventano virtù.Un sistema dove i bambini nascono già depressi,dove si drogano e poi muoiono per il butano, dove si suicidano per il gioco d'azzardo, dove ammazzano i loro coetanei nelle scuole.Questa è un sistema con un unico Dio invicibile che ci sta stritolando :il Denaro!!! Abbiamo creato il perfetto sistema dell'infelicità.Produrre,profitto,produrre!!! Per cosa poi, non si sa... Un giorno ci sveglieremo e scopriremo di essere delle macchine........morte.

    Edward Green
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Finalmente qualcosa e soprattutto qualcuno, ha
    > dimostrato di saper resistere a queste derive,
    > false soluzioni che nascondono evidenti propositi
    > di costrizione.Comunque questa vittoria può
    > essere un inizio per costruire qualcosa di
    > diverso, un nuovo modo di pensare ...un nuovo
    > sistema di vita.Ormai non si può più fermare la
    > decadenza del sistema capitalista
    > liberal-democratico, un sistema schizzato,
    > slegato dalla realtà.E' un sistema marcio che
    > produce malattie e frustrazioni.Un sistema che
    > annienta la natura e la sostituisce con fredda
    > tecnologia.Un sistema sempre più rapido, sempre
    > più psicopatico.La gente non ce la fa più, ma
    > ancora non se ne rende pienamente conto.Il Falso
    > Profeta ( La Tv ) ci anestetizzati per bene.Un
    > sistema dove umiltà e riservatezza diventano
    > vizi, mentre l'arroganza, l'indifferenza e
    > l'edonismo diventano virtù.Un sistema dove i
    > bambini nascono già depressi,dove si drogano e
    > poi muoiono per il butano, dove si suicidano per
    > il gioco d'azzardo, dove ammazzano i loro
    > coetanei nelle scuole.Questa è un sistema con un
    > unico Dio invicibile che ci sta stritolando :il
    > Denaro!!! Abbiamo creato il perfetto sistema
    > dell'infelicità.Produrre,profitto,produrre!!! Per
    > cosa poi, non si sa... Un giorno ci sveglieremo e
    > scopriremo di essere delle macchine........morte.
    >
    > Edward Green


    MioDio sei proprio inquietanteA bocca aperta

    Hai perfettamente ragione, il comunismo è bellissimo ma purtroppo è utopico e deve fare i conti con la realtà.
    Tanto il capitalismo la spunterà sempre... andrebbe cambiato l'essere umano. Il sistema democratico-liberale capitalista è solo l'estensione, l'ombra sulla società dell'indole umana più profonda... egoista ed assassina ed assetata di sangue.

    Caino è sopravvissuto, Abele è morto.
    non+autenticato
  • il comunismo è bellissimo....per chi ha perso la speranza di diventare capitalista!
    non+autenticato
  • ..aggiungerei...lunedì vai a lavoro al posto mio...fatti il c*** anche per me, tanto ricco non ci diventerò mai...e se lo divento dovrei spartire le ricchezze con i "compagni" che non hanno mai versato una goccia di sudore.

    Mio Cugino Vincenzo
    non+autenticato