Dieci anni dopo, Apache 2.2

Il celebre server web open source è giunto alla versione stabile 2.2, una nuova pietra miliare che scandisce il suo decimo anno di vita

Forest Hill (USA) - Il più diffuso server web del mondo, l'open source Apache, ha festeggiato il suo decimo compleanno con il rilascio della nuova major release 2.2. L'ultima versione stabile, la 2.0, risaliva alla primavera del 2002.

Secondo i più recenti dati di Netcraft, Apache oggi gira su oltre 50 milioni di server sparsi per il mondo: questo ne fa uno dei progetti open source di più grande successo ma, nello stesso tempo, carica sulle spalle dei suoi sviluppatori enormi responsabilità.

"È per questo motivo che tra una release stabile e l'altra passano spesso più di tre anni", ha commentato Justin Erenkrantz, director and treasurer dell'Apache Software Foundation. "Questa nuova versione è stata lungamente testata, anche presso alcuni tra i più trafficati siti del Web, ed è ora pronta per essere utilizzata da tutti gli utenti".
Il team di sviluppo definisce Apache 2.2 "la migliore versione di Apache oggi disponibile", ed incoraggia gli utenti delle precedenti release ad aggiornare il software. Nonostante la versione 2.0 abbia già alle spalle più di 3 anni di vita, oggi un non trascurabile numero di server utilizza ancora la gloriosa versione 1.3.

Le differenze tra la versione 2.2 e la precedente non sono così marcate come quelle che esistono tra la 2.0 e la 1.3, tuttavia gli sviluppatori affermano che l'ultima release "offre numerose migliorie e incrementi di performance".

Tra le novità, elencate qui, si citano i numerosi cambiamenti apportati al sistema di caching (ora considerato "production-quality"), l'introduzione di un modulo per il bilanciamento del carico dei proxy, il supporto all'Apache JServ Protocol 1.3 utilizzato da Apache Tomcat, il supporto a file più grandi di 2 GB "sui moderni sistemi Unix a 32 bit", un migliore supporto ai database SQL, e una semplificazione di certe configurazioni per l'autenticazione. Gli sviluppatori sostengono di aver semplificato e razionalizzato anche il file di configurazione del server e di aver aggiunto nuove modalità per lo shutdown.

Apache 2.2 può essere scaricato da qui per Unix/Linux e Windows.
73 Commenti alla Notizia Dieci anni dopo, Apache 2.2
Ordina
  • Non mi risulta. I loro conti se li sono fatti ben bene quindi.
    Probabilmente gli sta bene Apache per il momento, e al momento giusto... TAAAAAC !
    Farà bollito misto.
    Film già visto.

    Coltivate pure bene Apache, tanto MS stà li ad aspettare per fare copia-incolla-vendi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi risulta. I loro conti se li sono fatti ben
    > bene quindi.
    > Probabilmente gli sta bene Apache per il momento,
    > e al momento giusto... TAAAAAC !
    > Farà bollito misto.
    > Film già visto.
    >
    > Coltivate pure bene Apache, tanto MS stà li ad
    > aspettare per fare copia-incolla-vendi.

    Veramente, non per dire, ma la microsoft sul lato server ed aziendale felice non deve essere. La prova principale e' che si sono creati un sito apposta dove pubblicano ricerche finanziate da loro stessi medesimi che dicono che windows e' meglio di linux per le aziende. Quale sysadmin con gli attributi li prenderebbe sul serio (solo basandosi su questo)? Sarebbe come chiedere all'oste com'e' il suo vino... Senza contare che Apache c'e' da 10 anni, non da ieri, che starebbero aspettando??
  • e allora?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e allora?

    Intanto dalla metà di quest'anno in cui Apache era al 67% siamo passati a 70,98% ossia quasi 4 punti percentuali in 6 mesi!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > e allora?
    >
    > Intanto dalla metà di quest'anno in cui Apache
    > era al 67% siamo passati a 70,98% ossia quasi 4
    > punti percentuali in 6 mesi!
    >

    "siamo"? lavori per l'apache foundation?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > e allora?
    > >
    > > Intanto dalla metà di quest'anno in cui Apache
    > > era al 67% siamo passati a 70,98% ossia quasi 4
    > > punti percentuali in 6 mesi!
    > >
    >
    > "siamo"? lavori per l'apache foundation?

    e tu per M$?
    non+autenticato
  • io non lavoro ne per apache found. ne per zio bill, ho capito benissimo che apache è largamente diffuso (probabilmente il più usato), nel post precedente avevo scritto polemicamente "e allora?" perchè secondo me quelle cifre non identificano univocamente la qualità di un prodotto.....del resto quanta gente usa win*?
    Post un pò più seri, no?
    Ci fosse un thread dove qualcuno commenta le nuove features, i bachi corretti...etc etc...niente di niente solo polemiche sterili...che p@ll3
    non+autenticato
  • > perchè secondo me quelle cifre non
    > identificano univocamente la qualità di un
    > prodotto.....del resto quanta gente usa win*?

    Solo un appunto: un sysadmin decide quale programma usare. L'utente medio ha windows, niente scelta (che sia per mancanza di informazione/voglia/tempo). Non giudicherei un programma dalla sua diffusione quando la sua diffusione prescinde dalle scelte dell'utenza, ma e' imposta dal mercato. Se il software viene adottato dal mercato allora un po' di importanza i numeri ce l'hanno...

    my 2 cents

  • - Scritto da: Anonimo
    > io non lavoro ne per apache found. ne per zio
    > bill, ho capito benissimo che apache è largamente
    > diffuso (probabilmente il più usato), nel post
    > precedente avevo scritto polemicamente "e
    > allora?" perchè secondo me quelle cifre non
    > identificano univocamente la qualità di un
    > prodotto.....del resto quanta gente usa win*?

    dai? vuoi dire che quando ti compri un server trovi preinstallato apache?

    che storia...
    non+autenticato
  • > dai? vuoi dire che quando ti compri un server
    > trovi preinstallato apache?

    Beh, si.. se il server è Linux si, e la strangrande maggioranza dei siti internet sono servizi forniti in hosting, con Linux per questioni di costi...

    Ora, dato a Cesare quello che è di Cesare, in ogni caso Apache è un grande webserver, e non c'è nulla di meglio di una macchina linux per fare un server internet (che non è composto solo dal suo webserver), però è doveroso analizzare i motivi della diffusione, come si fa per windows sul desktop.

    Del resto come farebbero certi provider a dare hosting per 20 euro all'anno, se dovessero pagare la licenza di Windows Server ?
  • Nel sito di apache non trovo la versione 2.2 per windows.

    Ciao e Grazie Marco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nel sito di apache non trovo la versione 2.2 per
    > windows.
    >
    > Ciao e Grazie Marco

    Non tarderanno, non temere, altrimenti perderebbero una bella fettina di installazioni
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Nel sito di apache non trovo la versione 2.2 per
    > > windows.
    > >
    > > Ciao e Grazie Marco
    >
    > Non tarderanno, non temere, altrimenti
    > perderebbero una bella fettina di installazioni

    Dubito, su windows cè quasi sempre IIS con asp o asp.net
  • quello si che è software!!!
  • Dipente tutto da molti fattori, linguaggi utilizzati soldi a disposizione, io li uso tutti e due (configuro server web) e ognuno ha i suoi pregi e i suoi difetti, fanno la stessa cosa ma in modo diverso.
    non+autenticato
  • anche mozilla e explorer fanno la stessa cosa ma in modo diverso..vuoi mettere firefox con firefox?...Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > quello si che è software!!!
    aauuauaua
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > quello si che è software!!!

    Il solo fatto che giri su Windows me lo fa scartare.
    Devo mettere su un webserver e le prime minacce da cui devo difendermi sono i virus. Ergo un webserver in cui le prestazioni sotto carico sono importantissime, deve prima di tutto sprecare preziosi cicli di clock con un antivirus.

    Poi lo devo straproteggere, firewall hardware verso la connessione a larga banda, ma anche verso la rete interna per impedire infezioni e intrusioni provenienti dalla stessa rete interna.

    A questo spreco di soldi per hardware aggiuntivi inutili per un server Unix, come il firewall sulla rete interna oltre ad un antivirus, dobbiamo aggiungerci quello per le licenze di Windows, di IIS, dell'antivirus e l'abbonamento ai sui aggiornamenti.

    Ma chi me lo fa fare a prendere soluzioni Microsoft?

    Mi scarico un CentOS o una Debia ed ho tutto al costo di un CD/DVD vergine su cui masterizzarmi la distribuzione.
    Il resto lo faranno le mie abilità non certo le cifre che ci devo spendere e non sarò ancora sicuro ed efficiente.

    non+autenticato
  • e' incredibile come un troll lanci la pietra nello stagno e subito uno abbocca perdendo 10 minuti a rispondergli.

    Sorride
    non+autenticato
  • Eh eh direi che il nick è in linea con il tono del commento! Sorride
    - Scritto da: TrollSpammer
    > quello si che è software!!!

  • - Scritto da: TrollSpammer

    un nome=un programma...

    > quello si che è software!!!

    siiiiiiiiiiiiiiiicuro!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > quello si che è software!!!

    Come no ! Vediamo se sai cosa significano questi logs:
    "GET /msadc/..%255c../..%255c../..%255c/..%c1%1c../..%c1%1c../..%c1%1c../winnt/system32/cmd.exe?/c+dir HTTP/1.0"
    "GET /_vti_bin/..%255c../..%255c../..%255c../winnt/system32/cmd.exe?/c+dir HTTP/1.0"
    "GET /MSADC/root.exe?/c+dir HTTP/1.0"

    11237

  • - Scritto da: Giambo
    >
    > - Scritto da: TrollSpammer
    > > quello si che è software!!!
    >
    > Come no ! Vediamo se sai cosa significano questi
    > logs:
    > "GET
    > /msadc/..%255c../..%255c../..%255c/..%c1%1c../..%c
    > "GET
    > /_vti_bin/..%255c../..%255c../..%255c../winnt/syst
    > "GET /MSADC/root.exe?/c+dir HTTP/1.0"
    >

    Si, significa preistoria.
    Tu sei uno di quelli che citerebbe ancora la storiella della BMW che non apriva le porte perchè era crashato il SO.
    E intanto il mondo va avanti e il Draga si fa la grana. Apache è l'unico prodotto che ad oggi da del filo da torcere a IIS (pure discutibile, in quanto MS non sta facendo niente per affossarlo, quindi ho i miei dubbi che gli interessi) e stiamo quì a perdere tempo in chiacchere GET /MSADC...

    Se non vuoi perdere il treno, posto che l'open source ne abbia uno da prendere, corri a copilare che si fa tardi.
    Posto che tu non abbia da studiare per Fisica II del mese prossimo.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Giambo
    > >
    > > - Scritto da: TrollSpammer
    > > > quello si che è software!!!
    > >
    > > Come no ! Vediamo se sai cosa significano questi
    > > logs:
    > > "GET
    > >
    > /msadc/..%255c../..%255c../..%255c/..%c1%1c../..%c
    > > "GET
    > >
    > /_vti_bin/..%255c../..%255c../..%255c../winnt/syst
    > > "GET /MSADC/root.exe?/c+dir HTTP/1.0"
    > >
    >
    > Si, significa preistoria.
    > Tu sei uno di quelli che citerebbe ancora la
    > storiella della BMW che non apriva le porte
    > perchè era crashato il SO.
    > E intanto il mondo va avanti e il Draga si fa la
    > grana. Apache è l'unico prodotto che ad oggi da
    > del filo da torcere a IIS (pure discutibile, in
    > quanto MS non sta facendo niente per affossarlo,
    > quindi ho i miei dubbi che gli interessi) e
    > stiamo quì a perdere tempo in chiacchere GET
    > /MSADC...

    Gia' e vero preistoria, e' curioso pero' trovarsi acora dei log simili vero?
    Chissa che Os hanno le macchine che tentano questo tipo di connessioni?

    > Se non vuoi perdere il treno, posto che l'open
    > source ne abbia uno da prendere, corri a copilare
    > che si fa tardi.
    Vedo che sei rimasto tu nella preistoria dell'open source.

    > Posto che tu non abbia da studiare per Fisica II
    > del mese prossimo.

    Gia' per fare click su setup e maledire la M$ ogni volta che succede qualcosa di innatteso non serve una laurea.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)