Intel e STMicroelectronics alleate sulle NOR

Le due aziende hanno messo a punto delle specifiche comuni per la realizzazione di memorie flash NOR per telefoni cellulari e palmari

Londra (U.K.) - I due colossi di semiconduttori e chipset, STMicroelectronics e Intel, hanno recentemente collaborato per la realizzazione di un sottosistema comune, basato su memoria NOR-flash, dedicato ai telefoni cellulari e ai palmari.

Per raggiungere la meta, le due aziende, hanno deciso di unire gli sforzi per fornire hardware e software che rispettino le specifiche di compatibilità decise a priori.
Il primo prodotto che è stato costruito, seguendo le specifiche comuni, è stata una memoria NOR MLC (multi-level cell) da 512 Mbit che vanta un processo produttivo di 90 nm.

Le specifiche del sottosistema NOR-flash saranno presto estese alla tecnologia da 65 nm e si concentreranno soprattutto sui prodotti NOR single-chip da 1 Gbit MLC.
Invece, le specifiche di alto livello, ovvero quelle che regolamentano l'utilizzo dei package, coprono quasi tutti i tipi di memoria: le NOR-flash, le DRAM, le RAM e fonti interne all'azienda di Santa Clara, parlano anche di specifiche simili anche per le NAND.
"I prodotti che verranno costruiti da questo momento potranno presentare design indipendenti, metodologie costruttive diverse e capacità differenti ma, avendo specifiche in comune, potranno sicuramente lavorare assieme" - ha dichiarato Giuseppe Crisenza, vice presidente della nostrana STMicroelectronics ? "Questo accordo standardizzerà l'interfaccia, come per esempio quella di sistema, e permetterà ai produttori di telefoni cellulari e palmari di risparmiare tempo e denaro, e al contempo, permetterà a noi di offrire nuove funzioni".

Dario Panzeri
TAG: memorie