Siemens SLV140, cellulare ultraslim

Anche l'azienda euro-coreana vuole salire sul treno delle ultime tendenze del cell-design, che prescrivono telefonini magrissimi

Roma - Tra non molto si potrebbero avere telefonini sottopelle? È quello che si chiede qualcuno vedendo le strategie intraprese dai grossi produttori di telefoni cellulari, che puntano ad apparecchi sempre più piccoli e sottili. Anche Siemens, ormai indissolubilmente legata a Benq, non si sottrae alla tendenza ed è in procinto di lanciare il suo supersottile.

Concepito per entrare in un mercato modaiolo, avrà una silhouette esilissima e in linea con la concorrenza. Il nome previsto per il nuovo oggetto del desiderio dovrebbe essere SLV140 (che però - osserva qualcuno - ricorda un po' troppo da vicino l'SLVR L7 di Motorola).

Ancora poche le informazioni sul suo conto. Ciò che già si sa è che sarà un "bivalve" dual mode UMTS/GSM triband con doppio display, dotato di fotocamera con risoluzione a 2 megapixel e zoom digitale 5x, connettività USB e Bluetooth, memoria espandibile con schede microSD, player MP3.
D.B.