Come distruggere un hard disk

C'è chi lo smonta pezzo per pezzo per poi mangiarsi le dita, chi lo prende a martellate, soffrendo di rimorsi, chi lo dà in pasto al cane. Ma, raccontano tecnici specializzati, gli insetti battono tutti

Roma - Cani che afferrano, mordono e spolpano chiavette USB, insetti dentro computer portatili e computer distrutti in accessi d'ira: sono queste alcune delle cause di danneggiamento di supporti informatici elencate da On Track, società specializzata nel recupero di dati da dispositivi danneggiati, che ha estratto e reso pubblici anche quest'anno alcuni casi con cui si trova ad avere a che fare.

Inutile dire che molti eventi descritti dall'azienda suscitano un certo grado di ilarità, nonostante le piccole o grandi tragedie che ci sono dietro. Questo è il caso di una donna che ha fatto cadere sul proprio laptop, e in particolare sull'hard disk, un pesante pezzo in ceramica, distruggendolo: su quel disco rigido c'era un libro su cui aveva lavorato per 5 anni e fotografie genealogiche molto antiche ancora mai stampate. I dati sono stati recuperati con un certosino lavoro di ricostruzione.

OnTrack è stata anche capace, sostiene l'azienda, di recuperare tutti i dati che si trovavano su una chiavetta USB che un cane, approfittando della distrazione del proprietario, ha afferrato e masticato a lungo, lasciando sul dispositivo le impronte dei propri denti e un buco che attraversa la chiavetta da parte a parte.
A quanto pare, si è anche verificato il caso di un utente che, avendo perduto i propri dati, ha deciso di mettersi all'opera: dopo aver smontato l'hard disk, non riuscendo a recuperare tutto, si è rivolto ad OnTrack, infilando in buste separate i piattelli e gli altri elementi del disco debitamente smontati.

Fortunato anche uno scrittore che, in un momento d'ira, ha preso a martellate il proprio computer. Nonostante le rotture avvenute, spiega OnTrack, i dati sono stati recuperati.

Ma il caso più clamoroso, quello che OnTrack definisce "il vincitore per il 2005" è la Cucaracha. "Nella speranza di recuperare importanti informazioni aziendali - spiegano i tecnici OnTrack - un cliente è andato a recuperare un vecchio portatile da un magazzino dove era rimasto inutilizzato per dieci anni. Quando gli ingegneri hanno aperto il computer, conteneva centinaia di gusci e cavallette morte e in decomposizione.

"Questi casi - dichiarano quelli di OnTrack - dimostrano una cosa molto importante: il recupero dei dati è possibile anche in casi dove sembra impossibile". E vai di martello!
TAG: 
139 Commenti alla Notizia Come distruggere un hard disk
Ordina
  • Io per paura che venissero recuperati i dati ho smontato l'hard disk e ho sciolto i piattelli con la fiamma ossidrica. Infine ho messo tutto l'ammasso fuso in un bacile pieno di acido muriatico e ho lasciato macerare per una settimana. Al termine, ho sciacquato il blocco metallico e l'ho martellato per bene sull'incudine fino a ricavarne una lamina sottile sottile tipo domopack con la quale ci ho incartato l'affettato appena comprato al supermercato e poi ho lanciato tutto al cane che l'ha azzannato e sbrindellato. Ma arriva un tizio della Bontrackz in camice bianco, stoppa il cane prendendolo per la gola e con l'altra mi analizza il metallo tutto sbavato e unto di salame milano. Ebbene si, dopo pochi minuti il tizio afferma tutto sgallonato che sul mio disco è stato trovato del porno; spezzoni di Lamu nello spazio e di Pamela Anderson...
    Tutto vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io per paura che venissero recuperati i dati ho
    > smontato l'hard disk e ho sciolto i piattelli con
    > la fiamma ossidrica. Infine ho messo tutto
    > l'ammasso fuso in un bacile pieno di acido
    > muriatico e ho lasciato macerare per una
    > settimana. Al termine, ho sciacquato il blocco
    > metallico e l'ho martellato per bene
    > sull'incudine fino a ricavarne una lamina sottile
    > sottile tipo domopack con la quale ci ho
    > incartato l'affettato appena comprato al
    > supermercato e poi ho lanciato tutto al cane che
    > l'ha azzannato e sbrindellato. Ma arriva un tizio
    > della Bontrackz in camice bianco, stoppa il cane
    > prendendolo per la gola e con l'altra mi analizza
    > il metallo tutto sbavato e unto di salame milano.
    > Ebbene si, dopo pochi minuti il tizio afferma
    > tutto sgallonato che sul mio disco è stato
    > trovato del porno; spezzoni di Lamu nello spazio
    > e di Pamela Anderson...
    > Tutto vero?

    Wow, Lamu!?!!?! Dove si trova? Sbav sbavCon la lingua fuori Con la lingua fuori Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Bravo l'ufficio stampa di OnTrack, hai fatto centro!
    Come insegna S.B., bene o male, l'importante è che se ne parli.
    L'articolo mieloso è solo metà della vittoria dell'azienda di recupero dati, l'altra metà è costituita da tutti noi che su questo forum la stiamo nominando di continuo, nel bene o nel male. Ormai il nome è nella nostra memoria e il risultato ottenuto è più efficace di 1000 inserzioni su Pc Professionale.
    Peccato che PI si sia prestato, evidentemente in cambio ci dev'essere stata una contropartita grossa, magari proprio un recupero dati particolarmente gravoso, svolto "aggratis"? Deluso Deluso
    A parte l'ironia, dalla testata che considero più super partes della rete mi sarei aspettato un articolo più sobrio, davvero.
  • ...che non ha mai provocato il minimo danno a dell'hardware?
    Eppure, di hardware, credo d'averne maneggiato parecchio dato che ho smontato e rimontato, con cura e con pazienza, parecchie volte i miei computers per apportare delle modifiche.
    Secondo me è anche una questione di personalità, c'è chi è preciso ed ordinato e chi lascerebbe il portatile sul cruscotto dell'automobile posta sotto al sole cocente, in un pomeriggio d'estate Deluso .
    non+autenticato
  • Nell' HardDisk del proprio computer senza mai fare un backup e' una C.......a e io se anche fossi dio piuttosto che recuperargli i dati gli riderei in faccia per 1 settimana.
    non+autenticato
  • Ecco, è arrivato lo scemo del villaggio....

    TrollTrollTrollTroll
    non+autenticato
  • No, ha perfettamente ragione.
    Si dovrebbe fissare un QI minimo per l'uso del computer.
    non+autenticato
  • si, e grazie del topic costruttivo e non trolloso.


    bah
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)