Il VoIP di Yahoo rincorre Skype

Il portalone ci prova, aggiunge funzionalità ai propri servizi di messaging e spera nella fidelizzazione degli utenti per rosicchiare quote all'agguerrito competitor

Sunnyvale (California) - L'arena della telefonia su internet è sempre più affollata e chi non ha VoIP da offrire rischia di rimanere al palo. Anche Yahoo! vuole essere della partita e dopo la recente acquisizione di Dialpad avvenuta in giugno, è pronta al lancio di Yahoo! Messenger with voice.

Presentato alcuni giorni fa, a pochi giornalisti e selezionati blogger, rappresenterà il vero ingresso di Yahoo! nel mercato VoIP, con prezzi che l'azienda dichiara competitivi e inferiori a quelli di Skype, con cui intende porsi in diretta concorrenza.

Accanto alla funzionalità Voice, che già da tempo permetteva le chiamate tra computer collegati ad Internet, e alla possibilità di chiamare telefoni fissi e mobili a pagamento con l'ausilio di Net2Phone, nel servizio di prossima introduzione sono state infatti integrate le funzionalità di "Phone Out" e "Phone In" che, come spiega Jeff Bonforte, direttore del "Voice Product Management" di Yahoo, permetteranno comunicazioni dal computer verso linee telefoniche tradizionali e viceversa.
Inizialmente per gli USA, è inoltre messo a disposizione degli utenti un numero di rete fissa, associato alla segreteria telefonica, al prezzo di 30 dollari all'anno (5 in meno di Skype), ossia circa 25 euro. Sempre per "Phone In" si prevede anche di consentire agli utenti di ricevere sul proprio PC telefonate da reti "tradizionali" (fisse o mobili) al costo "flat" di 2,99 dollari.

Yahoo! dichiara di essere pronta a proporre tariffe irrisorie: un centesimo di dollaro (meno di un centesimo di euro) al minuto per gli utenti di Yahoo Messenger che chiamano gli Stati Uniti dalla Russia o da qualsiasi parte de mondo, e 2 cent al minuto per chi chiama da altri 30 paesi comprese Australia, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone e Corea.

Yahoo Messenger with Voice sarà disponibile in 180 paesi, stando a quanto riferito dal portavoce Terrell Karlsten. L'Italia parteciperà alla prima fase di sviluppo con Spagna, Germania, USA, Hong Kong e Singapore. Con oltre 80 milioni di utenti registrati, Yahoo Messenger potrebbe presto dare filo da torcere a Skype, ma anche alla nuova soluzione VoIP di Sony e a MSN Messenger, con cui però potrebbe esserci una certa interoperabilità, visti gli accordi intercorrenti tra Microsoft e Yahoo.

Tutte un passo avanti a Google Talk, la cui soluzione di telefonia via internet (VoIP) non è ancora decollata.

Dario Bonacina
TAG: 
2 Commenti alla Notizia Il VoIP di Yahoo rincorre Skype
Ordina