Sun apre il codice di UltraSPARC

Con una decisione storica, il colosso californiano si prepara a rilasciare sul canale open source le specifiche dei suoi processori UltraSPARC e del giovane pupillo T1. Sfida a IBM

New York (USA) - Dopo aver apposto il timbro "open source" sul codice di alcuni dei suoi più importanti software, Sun è ora pronta ad abbracciare la filosofia open anche nello sviluppo dei suoi ben noti processori UltraSPARC.

All'inizio del prossimo anno lo storico produttore di server aprirà l'architettura del suo più giovane chip, l'UltraSPARC T1, rilasciandone parte delle specifiche tecniche: tra queste, i sorgenti dei progetti, il set di istruzioni ed un porting di Solaris. Tutto il codice sarà accompagnato da una licenza approvata dall'Open Source Initiative (OSI).

Con questa mossa Sun spera di dar vita ad una comunità di aziende e sviluppatori che possa contribuire allo sviluppo della propria architettura UltraSPARC e alla progettazione di nuove tecnologie e applicazioni. Il chipmaker californiano si aspetta che questa collaborazione tagli i costi di progettazione e implementazione delle future tecnologie UltraSPARC, incrementando così la competitività dei propri server nei confronti di rivali come IBM, HP e Dell.
La decisione di Sun segue le orme di OpenPower, un'iniziativa con cui lo scorso anno Big Blue ha condiviso l'architettura dei suoi processori con le terze parti.

"Oggi un chip di silicio è solo una versione compilata di un progetto software", ha spiegato nel proprio blog Simon Phipps, chief open source officer di Sun. "Un chip come l'UltraSPARC T1 non è altro che un grosso programma scritto e compilato con Verilog". Quest'ultimo è un software utilizzato per la progettazione e la simulazione di circuiti integrati che utilizza un linguaggio di programmazione non dissimile da C e Pascal.

"Sebbene nessuno si aspetti che degli hacker da garage mettano su una propria fabbrica di microchip, iniziative come quella di Sun permettono ai progettisti hardware di imparare ciascuno dai lavori degli altri: una filosofia che è già stata capace di rivoluzionare il mondo del software", ha affermato Tim O 'Reilly, founder e CEO di O 'Reilly Media.

La decisione di rilasciare le specifiche di UltraSPARC sotto una licenza open source è stata definita da Eben Moglen, noto consulente legale di Free Software Foundation e founding director del Software Freedom Law Center, come "un passo storico" verso un'era in cui anche l'hardware verrà progettato secondo i principi fondanti del software libero e dell'open source.

Sun ha dedicato alla sua nuova iniziativa il sito www.opensparc.net, lo stesso dove conta di promuovere lo sviluppo del porting di Linux e FreeBSD verso la piattaforma UltraSPARC T1.
18 Commenti alla Notizia Sun apre il codice di UltraSPARC
Ordina
  • probabilmente è solo una trovata pubblicitaria per rilanciare una cosa che già esisteva: l'architettura sparc è sempre stata aperta, tanto che Fujitsu fai i suoi bravi server sparc senza versare una lira a Sun. Date un'occhiata a sparc.org per approfondimenti, il fatto che T1 e UltraSparc andassero sul canale open era un fatto naturale per Sun, solo che sono stati bravi a sfruttarla pubblicitariamente come se fosse una novità.

  • - Scritto da: giangiweb
    > probabilmente è solo una trovata pubblicitaria
    > per rilanciare una cosa che già esisteva:
    > l'architettura sparc è sempre stata aperta, tanto
    > che Fujitsu fai i suoi bravi server sparc senza
    > versare una lira a Sun. Date un'occhiata a
    > sparc.org per approfondimenti, il fatto che T1 e
    > UltraSparc andassero sul canale open era un fatto
    > naturale per Sun, solo che sono stati bravi a
    > sfruttarla pubblicitariamente come se fosse una
    > novità.

    di aperto tu hai la scatola cranica.
    I processori sparc sono sempre stati tecnologia chiusa e protetta dai diritti della Sun Microsystems, i Fujitsu che hai visto in giro cara la mia testina sono fatti con licenza sun e il sistema operativo all'interno e' stato fatto apposta dalla sun per quel tipo di macchine (che a me non piacciono per nulla)
    invece di sparar minchiate come coriandoli di carnevale prima informati!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di aperto tu hai la scatola cranica.

    Certo che glielo potevi dire anche in un altro modo. Qui sopra ormai vi collegate solo per dar sfogo alle vostre frustrazioni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > di aperto tu hai la scatola cranica.
    >
    > Certo che glielo potevi dire anche in un altro
    > modo. Qui sopra ormai vi collegate solo per dar
    > sfogo alle vostre frustrazioni.

    confermo. Ho l'impressione che molti frequentatori del forum utilizzano questo canale più per sfogo che per il reciproco scambio di idee e informazioni. Stiamo toccando il fondo... persone sempre lì pronte ad offendere e a buttare fango non appena possono. Bah, invito a riflettere...

  • - Scritto da: hal9k
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > di aperto tu hai la scatola cranica.
    > >
    > > Certo che glielo potevi dire anche in un altro
    > > modo. Qui sopra ormai vi collegate solo per dar
    > > sfogo alle vostre frustrazioni.
    >
    > confermo. Ho l'impressione che molti
    > frequentatori del forum utilizzano questo canale
    > più per sfogo che per il reciproco scambio di
    > idee e informazioni. Stiamo toccando il fondo...
    > persone sempre lì pronte ad offendere e a buttare
    > fango non appena possono. Bah, invito a
    > riflettere...


    BRAVO!!!!
    Finalmente qualcuno che lo dice chiaro. Spesso si dicono delle cose interessanti, ma dette in quel modo sono delle offese anche a chi legge.
    non+autenticato
  • Quoto. Anche per me il natale e' un periodo pesante ... se qualcuno dice una leggerezza; ok, correggila. Ma vivi e lascia vivere, su.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > di aperto tu hai la scatola cranica.
    > I processori sparc sono sempre stati tecnologia
    > chiusa e protetta dai diritti della Sun
    > Microsystems, i Fujitsu che hai visto in giro
    > cara la mia testina sono fatti con licenza sun

    Non e' vero, la cpu Leon ad esempio e' uno Sparc
    e non paga niente in diritti o brevetti alla Sun.
    Questo perche il set d'istruzioni dello Sparc e' aperto.

    Per altri processori invece questo non succede
    (x86, ARM, Mips, ecc. ecc.) ed anche se realizzi
    un chip che non usa circuiti protetti da brevetti
    devi pagare la licenza per il set d'istruzioni
    a meno che non si faccia come Transmeta.
    Su opencores uno aveva rilasciato un implementazione
    di un ARM e l'hanno dovuta togliere, con il Leon
    questo non e' successo.

    Fujitsu paga perche aveva fatto a suo tempo
    un accordo con Sun circa l'utilizzo della
    proprieta' intellettuale relativa all'implementazione
    della cpu ed a certe soluzioni circuitali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di aperto tu hai la scatola cranica.
    > I processori sparc sono sempre stati tecnologia
    > chiusa e protetta dai diritti della Sun
    > Microsystems, i Fujitsu che hai visto in giro
    > cara la mia testina sono fatti con licenza sun e
    > il sistema operativo all'interno e' stato fatto
    > apposta dalla sun per quel tipo di macchine (che
    > a me non piacciono per nulla)
    > invece di sparar minchiate come coriandoli di
    > carnevale prima informati!

    ma che gran maestrino che sei
    ogni tanto prenderne un po' fa bene sai
    non+autenticato
  • Ti sogni gli UltraSparc di notte e sai che non potrai mai averli In lacrime troppo cari In lacrime In lacrime In lacrime In lacrime In lacrime

    Ovviamente faccio anche altri sogni proibiti meno silicii e più carnali A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ti sogni gli UltraSparc di notte e sai che non
    > potrai mai averli In lacrime troppo cari In lacrime In lacrime In lacrime In lacrime
    > In lacrime
    >
    > Ovviamente faccio anche altri sogni proibiti meno
    > silicii e più carnali A bocca aperta

    e anche quelli, non potrai mai averli...
    non+autenticato

  • > > Ti sogni gli UltraSparc di notte e sai che non
    > > potrai mai averli In lacrime troppo cari In lacrime In lacrime In lacrime
    > In lacrime
    > > In lacrime
    > >
    > > Ovviamente faccio anche altri sogni proibiti
    > meno
    > > silicii e più carnali A bocca aperta
    >
    > e anche quelli, non potrai mai averli...

    Beh, il T1 "base" costa 2995$ di listino (immagino ci sarà uno sconto), non è proprio carissimo. E sono 6 core.

    non+autenticato

  • > Beh, il T1 "base" costa 2995$ di listino
    > (immagino ci sarà uno sconto), non è proprio
    > carissimo. E sono 6 core.
    >

    barrllrlaraaaaallllll...

    cacchio sto sbavando, fermati
    non+autenticato

  • > Beh, il T1 "base" costa 2995$ di listino
    > (immagino ci sarà uno sconto), non è proprio
    > carissimo. E sono 6 core.
    >

    comunque in italia costa 3200 euro
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > Ti sogni gli UltraSparc di notte e sai che non
    > > > potrai mai averli In lacrime troppo cari In lacrime In lacrime In lacrime
    > > In lacrime
    > > > In lacrime
    > > >
    > > > Ovviamente faccio anche altri sogni proibiti
    > > meno
    > > > silicii e più carnali A bocca aperta
    > >
    > > e anche quelli, non potrai mai averli...
    >
    > Beh, il T1 "base" costa 2995$ di listino
    > (immagino ci sarà uno sconto), non è proprio
    > carissimo. E sono 6 core.
    >

    Un sogno proibito carnale arrivi a pagarlo decisamente MOLTO meno Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ti sogni gli UltraSparc di notte e sai che non
    > potrai mai averli In lacrime troppo cari In lacrime In lacrime In lacrime In lacrime
    > In lacrime

    Una Ultra 5 con processore UltraSparc a 64bit la trovi su ebay per pochi dollari Occhiolino

    Ok, non sara' un T1 ma da sempre delle belle soddisfazioni Occhiolino))
    non+autenticato
  • Naaa... fino all' Ultra 10 sono scarsetti (parlando dal lato cad) è da quelli successivi che la cosa comincia a farsi interessante
    non+autenticato
  • Non è una sifa a IBM. SUN ha paura di IBM, di Intel e di tutti gli altri (primo fra tutti LINUX) che stanno erodendo il suo ormai scarso mercato.

    E' un tentativo di salvarsi.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non è una sifa a IBM. SUN ha paura di IBM, di
    > Intel e di tutti gli altri (primo fra tutti
    > LINUX) che stanno erodendo il suo ormai scarso
    > mercato.
    >
    > E' un tentativo di salvarsi.
    >


    Finiamola di dare dei fifoni a tutti coloro che danno il proprio codice alla comunità Open.

    Le tecnologie non spariscono solo perchè quelle predominanti sono "meglio", ma anche per altri motivi.

    Sparc, per quel che ne so io, potrebbe essere molto megli di x86, però x86 è alla base di Windows, e quindi domina.

    Quando è chiaro che una tecnologia sta sparendo, una azienda che la ritiene valida e ci ha investito decine di anni uomo e milionate di euri cosa può fare? Pestare i piedi? Tanto ormai è chiaro che non se la fila più nessuno.

    A questo punto si può scegliere di aprire il codice fare in modo che la tecnologia rinasca un po' grazie alla curiosità di qualcuno, nella speranza che decenni di lavoro non vadano bruciati nel nulla solo per questioni commerciali.

    Chiaro che se una tecnologia va per la maggiore e vende come il pane, non ha senso aprire codici, tanto si vende lo stesso (vedi AMD, Intel, Microsoft, ma anche Adobe, Autodesk, ...).

    Nessuna azienda privata è un ente di beneficienza e ovviamente gradisce valorizzare gli investimenti. Se questa valorizzazione va a favore della diffusione della conoscenza, tanto meglio.

    Pecunia non olet