Photon è l'erede di Windows Mobile 5.0

Microsoft fornisce poche anticipazioni ufficiali sul nuovo sistema operativo che potrebbe essere disponibile per gli smartphone alla fine del prossimo anno

Seattle - Windows Mobile 5.0 ha appena cominciato a salire a bordo degli smartphone e già si pensa alla sua "successione". Il motivo di questa fretta? E' importante dare al pubblico l'immagine di una evoluzione continua: infatti è la stessa Microsoft a darne notizia in una conferenza stampa che ha avuto luogo a Seattle. Il nuovo sistema è contraddistinto dal nome in codice Photon.

In realtà le informazioni rese pubbliche sul nuovo sistema operativo non sono molte: nello sviluppo di Photon, Microsoft ha dichiarato solamente di focalizzare la propria attenzione su una più lunga autonomia dei dispositivi, una nuova interfaccia grafica e un miglioramento delle prestazioni in grafica 3D.

Già presentando nel 2004 Magneto, rilasciato poi quest'anno, il colosso di Redmond dichiarò di voler unificare le piattaforme per smartphone e Pocket PC. Nonostante la base comune, di fatto il sistema operativo si "spaccò" ancora in due versioni, Windows Mobile Pocket e Windows Mobile Smartphone Edition. Photon dovrebbe rappresentare l'ultimo step del processo di unificazione.
Le prime applicazioni di Photon dovrebbero vedere la luce tra circa un anno.

Dario Bonacina
TAG: