Due nuovi ecocell per Nec

Ecologico l'uno, economico l'altro, i nuovi cellulari di Nec sperano di conquistare il mercato

Milano - Prezzo relativamente basso e design "sottile", come tendenza pretende, sono le caratteristiche più evidenti del nuovo apparecchio presentato da Nec Italia, chiamato e121 e investito del non facile compito di conquistare il nostro mercato. Ma in Giappone l'azienda "osa" di più presentando il modello N701i ECO, ecocompatibile perché... biodegradabile.

Per renderne ancora più appetibile l'acquisto, NEC ha abbinato l'italico e121, come i suoi predecessori, al concorso "Vinci NEC 2005" (dettagli e regolamento completo sull'apposito sito), valido per gli acquisti effettuati dal 1/10/05 al 31/12/05.

Il nuovo NECe121 misura 106 x 44 x 12,4 mm e pesa 95 grammi. Terminale Triband GPRS con fotocamera integrata VGA con zoom digitale 4x, offre un display CSTN a 65mila colori a 128x160 pixel, suonerie polifoniche a 40 voci, browser Wap 2.0, supporto Java, SMS/EMS/MMS, connettività USB e vivavoce integrato.
La memoria interna per rubrica, agenda, calendario e foto è pari a 3,6 MB. L'autonomia massima dichiarata per la batteria al litio da 800 mAh è di 150 ore in standby e di 150 minuti in conversazione. Il prezzo con cui viene proposto è di 119 euro IVA inclusa.

Il nuovo ecoNECSembra comunque più interessante ed innovativa la versione "ecologica" del NEC N701i, presentata in Giappone dall'operatore NTT DoCoMo. Il cellulare ha un corpo in plastica dichiarato biodegradabile, in quanto fabbricato con materiali ottenuti dall'amido e dagli zuccheri di mais e patate. Al termine del suo ciclo di vita, N701i ECO promette di trasformarsi in acqua ed anidride carbonica.

D.B.
TAG: