Pirateria, nuovi arresti nel napoletano

Un nuovo blitz della Guardia di Finanza porta all'arresto dei componenti di un network di duplicazione abusiva di musica, bollini SIAE e locandine

Roma - Continua senza sosta l'attività della Guardia di Finanza tesa a reprimere il fenomeno della pirateria, in questo caso musicale. Nelle scorse ore, infatti, sono stati resi noti i risultati di un'operazione che ha portato all'arresto di 27 persone.

Stando a quanto riportato da una nota diffusa da F.P.M.- Federazione contro la pirateria musicale, questa volta il Comando Provinciale delle Fiamme Gialle ha individuato una rete di produzione clandestina che mirava alla creazione di CD illegali, in particolare con la musica dell'ultimo Sanremo, dotati di falsi bollini SIAE e di copertine fasulle.

Il blitz ha portato alla luce 20mila CD-compilation delle canzoni del Festival da poco concluso, centinaia di masterizzatori, 31mila DVD, 20mila bollini SIAE contraffatti e 150mila locandine. Tutto il materiale è stato sequestrato.
Le "fabbriche" clandestine erano ubicate in appartamenti di persone incensurate e insospettabili. "Nel corso dell'operazione - specifica la nota - nella zona a sud di Napoli è stata anche individuata e sequestrata la tipografia che provvedeva a curare la parte grafica del materiale destinato al mercato parallelo. Si tratta della più imponente operazione contro la pirateria nel napoletano dall'inizio dell'anno".
22 Commenti alla Notizia Pirateria, nuovi arresti nel napoletano
Ordina
  • Ma secondo voi il mercato dei pc, delle play station perchè si è sviluppato cosi? Perchè a due lire si trovano cd copiati... se cosi non fosse ci sarebbero la meta dei PC e altre apparecchiature che possono funzionare con cose del genere rimediate a due lire o gratis...ovviamente mi rode anche a me quando vedo aziende che ci fanno i soldoni con i vari office copiati e s.o. installati con lo stesso numero diserie su 20 pc, ma per il resto non credo che esista una sola persona che, se non fosse stato per la possibilità di rimediare il giochetto o il programmillo preferito, avrebbe mai speso tanti soldi per pc o Play o decoder per pay tv....e namo siate sinceri!
    non+autenticato
  • Ma con chi ce l'hai?

    - Scritto da: io
    > Ma secondo voi il mercato dei pc, delle play
    > station perchè si è sviluppato cosi? Perchè
    > a due lire si trovano cd copiati... se cosi
    > non fosse ci sarebbero la meta dei PC e
    > altre apparecchiature che possono funzionare
    > con cose del genere rimediate a due lire o
    > gratis...ovviamente mi rode anche a me
    > quando vedo aziende che ci fanno i soldoni
    > con i vari office copiati e s.o. installati
    > con lo stesso numero diserie su 20 pc, ma
    > per il resto non credo che esista una sola
    > persona che, se non fosse stato per la
    > possibilità di rimediare il giochetto o il
    > programmillo preferito, avrebbe mai speso
    > tanti soldi per pc o Play o decoder per pay
    > tv....e namo siate sinceri!
    non+autenticato
  • Si però i produttori di lettori stereo, pc e via dicendo non sono gli stessi che producono i programmi e i cd...
    Insomma qualcuno guadagna troppo e qualcuno ci rimette...
    O no?


    - Scritto da: io
    > Ma secondo voi il mercato dei pc, delle play
    > station perchè si è sviluppato cosi? Perchè
    > a due lire si trovano cd copiati... se cosi
    > non fosse ci sarebbero la meta dei PC e
    > altre apparecchiature che possono funzionare
    > con cose del genere rimediate a due lire o
    > gratis...ovviamente mi rode anche a me
    > quando vedo aziende che ci fanno i soldoni
    > con i vari office copiati e s.o. installati
    > con lo stesso numero diserie su 20 pc, ma
    > per il resto non credo che esista una sola
    > persona che, se non fosse stato per la
    > possibilità di rimediare il giochetto o il
    > programmillo preferito, avrebbe mai speso
    > tanti soldi per pc o Play o decoder per pay
    > tv....e namo siate sinceri!
    non+autenticato
  • Questo è vero in effetti...ci guadagnano di più i produttori di hardware....
    Giusta osservazione!
    non+autenticato
  • ..... sono sempre contro legge?? Si può o no?
    non+autenticato
  • Finché i CD musicali costano 20 Euro, nessuno li compra.
    Il CD nuovo dei Gazosa lo fanno pagare 15 Euro, e penso che oggi lo andrò a comprare. Non sarà la migliore musica che c'è in giro (ovvio), ma non è male.
    Mr.Wolf
    www.hackerzine.org
    non+autenticato
  • Per me tu sei lo zio furbo di uno dei gazzosa... Occhiolino))

    - Scritto da: MrWolf
    > Finché i CD musicali costano 20 Euro,
    > nessuno li compra.
    > Il CD nuovo dei Gazosa lo fanno pagare 15
    > Euro, e penso che oggi lo andrò a comprare.
    > Non sarà la migliore musica che c'è in giro
    > (ovvio), ma non è male.
    > Mr.Wolf
    > www.hackerzine.org
    non+autenticato
  • Alla TV (farà male?) fanno sempre vedere sti napoletani intenti a copiare di tutto, ma sapranno inventare qualcosa o copiano e basta?
    Tanto talento sprecato...

    Scarlight
    non+autenticato
  • Scarlight:
    > Alla TV (farà male?) fanno sempre vedere sti
    > napoletani intenti a copiare di tutto


    Ecco appunto "alla TV fanno sempre vedere"
    Si è vero, c'è tanta merda da queste parti. peccato però che mostrano solo quella in TV.

    Intanto cominciamo a dire che il 90% dei CD "clonati" erano destinati al mercato del più-civile nord...

    non+autenticato
  • Evidentemente puntavano
    su qualcosa che avrebbe dovuto avere
    mercato...
    BLEAH!!!!

    I napoletani di oggi non capiscono una cippa
    in fatto di musica....

    Qualcuno ha mai sentito
    qualche neomelodico sulle
    varie retine private?

    BLEAAAHHHH!H!!!

    Pino Silvestre
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)