DTT solo nel 2012? E' tempesta

L'Unione annuncia un esposto all'Antitrust: Berlusconi sulla questione decoder avrebbe favorito il fratello - i consumatori annunciano un secondo esposto - Agcom diffida la RAI per inadempienze - la RAI: DTT nel 2012

DTT solo nel 2012? E' tempestaRoma - Ore bollenti queste per la televisione digitale terrestre all'italiana. Ieri l'Unione ha annunciato alla Camera dei Deputati un esposto all'Antitrust sui fondi pubblici (10 milioni di euro) che la Finanziaria propone per l'acquisto dei decoder: andrebbero a favore di Paolo Berlusconi, fratello del premier. L'esposto è appoggiato, tra gli altri, anche dai consumatori del Movimento difesa del Cittadino (MDC). Nelle stesse ore l'Autorità TLC ha annunciato una diffida alla RAI per inadempienze, ma la RAI non ci sta.

L'Unione, in una nota firmata da alcuni esponenti di spicco dei partiti dell'opposizione che la compongono, scrive: "Con la fiducia sulla legge finanziaria, l'on. Berlusconi si è assunto la responsabilità di atti governativi a favore anche del fratello". L'accusa viene da lontano: lo scorso novembre alcuni senatori avevano accusato il premier di aver finanziato con soldi pubblici l'acquisto di decoder prodotti da una società di suo fratello.

Nella nota, i deputati deplorano il ricorso alla fiducia per far approvare dalla Camera il maxiemendamento alla Finanziaria che comprende "contributi pubblici per l'acquisto dei decoder per il digitale terrestre, distribuiti e commercializzati in Italia anche da una società controllata dal signor Paolo Berlusconi, fratello del presidente del Consiglio dei ministri". Secondo i deputati, poiché la questione della fiducia non può essere posta senza l'assenso diretto del Presidente del Consiglio, "ne consegue che, nel porre la questione di fiducia su un maxiemendamento che, tra l'altro, comprendeva norme di favore per suo fratello, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è incorso nel conflitto di interessi".
Antonio Longo, presidente di MDC, ha annunciato che l'associazione presenterà un ulteriore esposto all'Antitrust sulla questione: "Già da oltre un anno MDC ha presentato all'Antitrust vari esposti sulla pubblicità ingannevole sul digitale terrestre ottenendo la condanna del Consorzio per il Digitale Terrestre (DGTVI) in cui sono presenti Mediaset, RAI e Telecom. MDC presenterà anche un altro esposto alla Corte dei conti per spreco di risorse pubbliche per fini e interessi privati".

Una polemica, quella innestata dall'Unione, che giunge nel momento più critico per il DTT italiano, dopoché nelle scorse settimane è stato deliberato il rinvio della data di transizione dall'analogico al digitale dal dicembre 2006 al dicembre 2008. E anche su questo fronte, ieri, sono giunte novità incandescenti.

Ieri, infatti, l'Autorità TLC ha diffidato la RAI perché non ha ancora dato vita ad un nuovo canale generalista sul DTT, senza pubblicità e pensato per attirare audience, come previsto dalla legge sulla televisione e come già richiesto dall'Autorità. Secondo il presidente dell'autorità garante, Corrado Calabrò, è necessario "uscire dal guado della trasmissione dei programmi televisivi simultaneamente nell'attuale tecnica analogica e nella nuova modalità digitale". A suo dire, infatti, "è controproducente il prolungamento a tempo indeterminato dell'attuale fase di compresenza delle due tecniche trasmissive, dal momento che tale coesistenza fra tecnica analogica e modalità digitale crea inefficienze e inutili duplicazioni".

Le parole di Calabrò e la diffida hanno naturalmente spinto la RAI ad una reazione. Carlo Rognoni, consigliere di amministrazione della RAI, ha bocciato l'idea di un canale generalista definendola "un'operazione costosissima e non più attuale". "Varare un canale di questo tipo - ha dichiarato - aveva senso quando si pensava che il digitale terrestre sarebbe diventato operativo nel giro di due anni. Ora il governo ha allungato il termine per il passaggio alla nuova tecnologia a fine 2008, realisticamente si può immaginare che tale passaggio si realizzerà tra il 2012 e il 2015: ci si dia il tempo". Rognoni ha poi sottolineato: "Non si capisce perché dobbiamo realizzare questa rete oggi, per di più gratis, senza pubblicità, mentre Mediaset utilizza il digitale terrestre per fare soldi con la pay-per-view, perché dovremmo investire in una operazione costosissima, per di più senza che il governo ci abbia dato una lira in più per il canone".

Da parte sua Mediaset ha sostenuto invece, per bocca del direttore degli affari istituzionali Gina Nieri, che il 2008 è una scadenza possibile "in termini di fattibilità". Nieri ha anche colto l'occasione per sostenere che è l'Unione Europea "e non Silvio Berlusconi" ad aver chiesto ai governi di sostenere le nuove tecnologie: "La larga banda negli ultimi anni è stata costantemente finanziata e non mi pare che ci sia stato scandalo: se ne sono avvantaggiati i cittadini e indirettamente anche aziende come Telecom Italia e Wind che hanno investito in questo settore, come Mediaset ha investito sul digitale".

Maggiori info sul DTT sono disponibili qui
TAG: dtt
134 Commenti alla Notizia DTT solo nel 2012? E' tempesta
Ordina
  • Vorrei fare una serie di considerazioni sul DTT anche a beneficio dei suoi numerosi detrattori che popolano questo forum:
    a) se non hai nulla, comprare un decoder DTT oppure un decoder SAT ti costa la stessa cifra e la stessa fatica ad installarlo;
    b) se non sei disposto a spendere un po' di soldini per l'abbonamento a SKY in chiaro vedi abbastanza poco, mentre il DTT e' gratuito (almeno per il momento anche se ho il sospetto che tra breve il canone lo pagheremo tramite scheda)
    c) se abiti in un condominio dove i condomini non si mettono d'accordo per mettere una parabola in comune sul tetto e non hai posto dove metterne una privata devi rinunciare al SAT, col DTT riutilizzi l'impianto della TV tradizionale.
    d) per grazia di Dio siamo in un paese libero, compratevi cio' che piu' vi piace e siate felici e contenti

    ciao
    non+autenticato
  • in pochi sanno che paolo berluscuni non è proprietario dell'amstrad ma semplicemente azionista per udite udite...il 2%!! ora...premesso che la amstrad non è la sony e che paolo berlusconi prende qualcosa di più di 800 euro al mese mi spiegate che incredibile profitto avrebbe avuto? Quante palle vi fanno bere...
    non+autenticato
  • Roma - Gli italiani spenderanno per i botti di fine strazio 2005 ben 265 milioni di euro, 35 milioni in più di quanto è stato speso per i finanziamenti all'acquisto dei decoder DT. Chi ha deciso di spendere questa cifra e perchè? Chi c'è dietro i festeggiamenti? Ma si, c'è lui, anzi un suo parente che ha una quota minoritaria di una tabaccheria di piedigrotta, senza contare le vendite sottobanco...
    Che scandalo, quei soldi potevano essere impiegati molto meglio, per finanziare ad esempio la larga bandana.
    Ops, volevo dire "banda".
    Buon anno

    federico rocchi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Roma - Gli italiani spenderanno per i botti di
    > fine strazio 2005 ben 265 milioni di euro, 35
    > milioni in più di quanto è stato speso per i
    > finanziamenti all'acquisto dei decoder DT. Chi ha
    > deciso di spendere questa cifra e perchè? Chi c'è
    > dietro i festeggiamenti? Ma si, c'è lui, anzi un
    > federico rocchi


    continua a votarlo ......


    i miei soldi li spendo come voglio ....
    anche in alcool se mi và ...
    ma le tasse vorrei che fossero destinate a cose utili
    no a stronzate come il dtt

    ricordati ....
    mangano lo stalliere
    la tessera P2
    le tangenti gdf
    lo scandalo discarica di Milano ....

    ops ....
    tutti i giornalisti comunisti che ce l'hanno con lui ...
    compreso il defunto grande Indro Montanelli

    vota l'uomo di FORZA BANANE ..

    e vediamo se questo paese resiste ad altri
    5 anni di Merda ...
    o và in bancarotta prima !!!

    non+autenticato
  • Ma chissene di HD e DTT, spero nelle televisioni libere via internet ma in tutti casi c'e' sempre il satellite...

    Cavolo da ANNI con il satellite si possono vedere gratuitamente (con una spesa di installazione intorno ai 120-150 euro) fior di canali internazionali e ora mi dicono che non va bene?

    MAVVAFF....!
  • Se tu fossi il padrone della RAI oppure di Mediaset, affideresti tutte le tue attivita' nelle mani di Murdoch? Infatti questo signore e' il padrone dei satelliti per cui si trova in condizione dominante (paga quanto chiedo oppure ti oscuro le trasmissioni e ciao pubblicita'). Mettere in orbita dei satelliti propri non e' proprio una operazione economicamente cosi' semplice..Invece con il DTT hai il controllo degli impianti e quando tutto il territorio e' coperto, il canone RAi lo pagheremo tramite la scheda prepagata con buona pace dei contestatori sociali che per protesta non lo pagano da anni.
    ciao
    non+autenticato
  • Classica risposta da ignorante.

    I saltelliti sono di aziende indipendenti: eutelsat, astra, etc.

    Pure paesi poveri come lo yemen ha canali satellitari...
  • Da anni sono visibili solo canali internazionali quali Al-Jazeera, le emittenti serbo-croate e quelle turche. Dall'europa sono visibili canali in inglese,francese e tedesco comprensibili all1-2% della popolazioni.
    La 'ciccia' dei programmi e' nelle mani di zio Murdoch con Sky nelle varie declinazioni (film, sport, eventi teatrali ecc.), gli altri si spartiscono le briciole.
    ciao
    non+autenticato
  • Scusate, il DTT è già "vecchio" oggi , figuriamoci nel 2015......quello attuale non supporta l'HD, il famoso "audio 5.1" è un surrogato... insomma nel 2015, quando avremo quasi tutti tv HD (magari 1080i), film in HD, sky &co in HD e la normale televisione una schifezzuola...
    non+autenticato
  • ma chi l'ha detto che il "DDT" non supporta l'HD? E' un fluso digitale e voi smanettoni dovreste saperlo che in quanto tale può veicolare qualsiasi cosa....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma chi l'ha detto che il "DDT" non supporta l'HD?
    > E' un fluso digitale e voi smanettoni dovreste
    > saperlo che in quanto tale può veicolare
    > qualsiasi cosa....

    Caro mio, ti fossi letto le specifiche degli standard del digitale terrestre, scoprirai che supporta solo flussi ridicoli che già sono stretti oggi figuriamoci per un flusso 720p stereo...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)