Gigabyte presenta... Einstein

Il nome dello scienziato è stato mutuato per battezzare un PDA-phone appena presentato per il mercato asiatico

Taiwan - La scelta del nome è decisamente promettente. Si chiama Einstein g-Smart il nuovo PDA phone presentato da Gigabyte appena lanciato sul mercato asiatico e probabilmente disponibile sul nostro nella prossima primavera.

Se sia effettivamente geniale non è dato saperlo, comunque non si tratta nemmeno di un terminale 3G: è un triband GSM/GPRS dotato di Windows Mobile 5.0, che può già vantare la presenza dell'update "Messaging & Security Feature Pack". Con l'invidiabile funzione di cancellazione dati in caso di furto.

Il nuovo apparecchioA bordo c'è un processore Intel PXA272 a 400 Mhz e le caratteristiche più visibili sono il tastierino slide-down, una fotocamera da 2.1 Megapixel, il display touch-screen 240x320 pixel da 2,4 pollici a 262mila colori, la radio FM, il sintonizzatore TV (con antenna integrata nell'auricolare), lo slot per schede miniSD e la connettività Bluetooth.
Misura 109x54x24 mm e pesa 153 grammi di peso. Non esistono per ora informazioni sul prezzo con cui potrebbe eventualmente essere messo in commercio da noi, nè se già esistono accordi per la vendita attraverso la rete commerciale di qualche operatore.

D.B.
TAG: 
3 Commenti alla Notizia Gigabyte presenta... Einstein
Ordina
  • Nell'articolo si legge "probabilmente disponibile in Italia dalla primavera": con che gestore? con che distributore?

    Se D.B. ha scritto cosi', evidentemente sa qualcosa... altrimenti avrebbe fatto come altri giornali on line, che spiegano come il cellulare sara' venduto solo in Asia.

    E allora, caro D.B., ci spiega con chi arrivera' in Italia il cellulare? Il silenzio ci fara' pensare male, ovvero che sia una frase buttata li' senza gli opportuni riscontri... tanto per attirare il lettore.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E allora, caro D.B., ci spiega con chi arrivera'
    > in Italia il cellulare? Il silenzio ci fara'
    > pensare male, ovvero che sia una frase buttata
    > li' senza gli opportuni riscontri... tanto per
    > attirare il lettore.

    Carissimo anonimo,
    non capisco perché dovrebbe pensare male...
    dalla signora Gigabyte, il sig. D.B. ha ottenuto solamente un cenno in merito ad alcuni prospect italiani, finalizzabili entro la prossima primavera, sui cui dettagli commerciali l'azienda ha però mantenuto il legittimo riserbo.
    Senza preoccuparmi di pensare male, immagino che se queste trattative commerciali dovessero andare in porto, ne sentiremo nuovamente parlare.
    Grazie per l'attenzione e auguri.

    Occhiolino
  • i dubbi del primo post mi sembrano, e molto, una sterile e inutile micropolemica: si sa che le aziende dicono e non dicono, e quando c'e' il lancio di un nuovo prodotto è normale che abbiano in corso qualche "deal" con qualche rete commerciale. e finche' un accordo non è firmato, forse non puo' nemmeno sbilanciarsi a dire con chi... se stesse trattando con tim, vodafone, wind e h3g contemporaneamente, non sarebbe carino dirlo.
    gigabyte ha lo stabilimento a Taipei, quindi è normale che la commercializzazione parta da lì.
    non+autenticato