Taiwan uccide il mercato dei CRT

Una nuova normativa varata dal Governo di Taipei potrebbe accelerare sensibilmente la morte dei televisori a tubo catodico avvantaggiando invece quelli con schermo LCD o al plasma

Taipei (Taiwan) - Con una normativa che potrebbe dare una forte spinta al mercato dei televisori LCD e al plasma, il Governo taiwanese ha decretato che dal prossimo anno tutti i televisori con schermo pari o superiore a 29 pollici dovranno obbligatoriamente integrare un sintonizzatore per la TV digitale.

Sebbene il primo scopo di tale legge sia quello di accelerare la migrazione del Paese verso la TV digitale terrestre, tra le conseguenze potrebbe anche esserci la rapida "estinzione" dei tradizionali televisori a tubo catodico (CRT). Il motivo, secondo quanto spiegato da DigiTimes.com, sta nel fatto che buona parte dei produttori di TV LCD e al plasma riesce ad aggirare la tassa locale del 13% facendo rientrare i propri prodotti nella categoria dei display di grande dimensione destinati all'intrattenimento: questo tipo di display non può integrare un sintonizzatore TV, ma gli acquirenti possono comprare un decoder separato, se ancora non lo possiedono, per poche decine di euro.

Al contrario, i produttori di televisori CRT non possono né aggirare l'imposta governativa né vendere modelli a grande schermo privi di sintonizzatore digitale: questa situazione assottiglia sensibilmente la differenza di costo che fino ad oggi avvantaggiava i prodotti basati sulla tecnologia CRT.
"Con la caduta dei prezzi dei televisori a schermo piatto, la nuova normativa presto estrometterà i produttori di CRT dal segmento dei display di grande dimensione", scrive DigiTimes.

La decisione del Governo di Taipei ha sollevato le proteste dei produttori di televisori CRT, ma gli analisti hanno gettato acqua sul fuoco: a loro dire, infatti, è ormai impossibile cambiare o frenare il trend del mercato. Secondo alcune stime, a Taiwan quest'anno il numero dei televisori LCD e al plasma è destinato a crescere del 160%, arrivando a rappresentare, il prossimo anno, la metà dei televisori venduti sull'isola.
TAG: mercato
80 Commenti alla Notizia Taiwan uccide il mercato dei CRT
Ordina
  • ...contando che gli attuali LCD fanno cagare...
    colori improponibioli sulla fascia medio bassa (che cmq comprende anche monitor da 350 euro)

    un rivenditore.
    non+autenticato
  • samsung syncmaster
    acer o che altra marca?
    quale e il migliore? ho visto che i prezzi partono dai 99 euro
    non+autenticato
  • Io ho un Samsung SyncMaster 753DFX, pagato 165 Euro un paio d'anni fa ... ottimo prodotto !

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > samsung syncmaster
    > acer o che altra marca?
    > quale e il migliore? ho visto che i prezzi
    > partono dai 99 euro


    Il miglior CRT semiprofessionale e' e rimane il Samsung 959NF con tubo Diamondtron 19"

  • - Scritto da: Anonimo
    > samsung syncmaster
    > acer o che altra marca?
    > quale e il migliore? ho visto che i prezzi
    > partono dai 99 euro

    sicuramente un Eizo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > samsung syncmaster
    > > acer o che altra marca?
    > > quale e il migliore? ho visto che i prezzi
    > > partono dai 99 euro
    >
    > sicuramente un Eizo

    eizo a 99??

    LoL


  • - Scritto da: Anonimo
    > samsung syncmaster
    > acer o che altra marca?
    > quale e il migliore? ho visto che i prezzi
    > partono dai 99 euro
    Dovresti poter trovare dei Philips 107 S61 o simili, li puoi trovare sui 120 euro (dopo Natale penso anche meno), p. es. da Aginform.
    Pregi: costa poco, piatto, area ampia, un sacco di regolazioni tra cui quelle che se presenti sul Nokia mi avrebbero permesso di togliere un difetto che invece sul vecchio monitor è sempre rimasto, poco ingombrante, leggero (col vecchio Nokia e tutto il resto dell'HW il mio carrello porta PC era quasi al collasso), l'assistenza, se azzecchi il centro giusto (dove ce n'è più d'uno) non è niente male.
    Difetti: il mio vecchio Nokia aveva forse un nero più profondo e non aveva Moiré, su questo ho dovuto mettere mano alle regolazioni per toglierlo. Inoltre per avere una buona assistenza devi azzeccare il centro giusto.
    Tieni presente che parliamo comunque di un monitor low cost, non lo consiglierei mai per usi di grafica professionale.
    non+autenticato
  • Ecco... Qualcuno mi spiega cos'è la Moiré?? Ho le regolazioni sul mio acer, ma non so cosa siaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Allora, l'etimologia è questa:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Moir%C3%A9_%28tessuto...

    Riferito al campo informatico è un effetto ottico indesiderato (salvo casi particolari) dovuto a sottocampionamento:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Moir%C3%A9

    Un modo per evitarlo è applicare all'immagine un Gaussian Blur, una sfocatura con filtro Gaussiano, un filtro passa-basso.
    Ovviamente, come dice anche il nome, è un filtraggio che riduce la nitidezza, per conciliare filtraggio e nitidezza basta che il monitor abbia una risoluzione superiore a quella distinguibile dall'occhio, così si ha un certo "margine di manovra" per applicare quella che è a tutti gli effetti una sfocatura, ma in maniera non percettibile dall'occhio.
    non+autenticato
  • Attenzione oggi il forum è pieno di pubblicità Eizo, e viene in continuazione riproposto il link al sito della Eizo.
    Purtroppo quella dei forumisti dipendenti da aziende( e non solo anche per conto di parti politiche o di associazioni come quelle che rappresentano i diritti d'autore) è una piaga che sta prendendo sempre più piede.
    Caso strano oggi questi fantomatici utenti non solo difendono la qualità degli LCD anche contro ogni evidenza spacciandosi per esperti ma consigliano a ripetizione sempre lo stesso prodotto.

    yuptost
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Attenzione oggi il forum è pieno di pubblicità
    > Eizo, e viene in continuazione riproposto il link
    > al sito della Eizo.
    > Purtroppo quella dei forumisti dipendenti da
    > aziende( e non solo anche per conto di parti
    > politiche o di associazioni come quelle che
    > rappresentano i diritti d'autore) è una piaga che
    > sta prendendo sempre più piede.
    > Caso strano oggi questi fantomatici utenti non
    > solo difendono la qualità degli LCD anche contro
    > ogni evidenza spacciandosi per esperti ma
    > consigliano a ripetizione sempre lo stesso
    > prodotto.
    >
    > yuptost

    Ma quale pubblicità! La qualità è quella che conta.
    non+autenticato
  • Il mercato lo richiede !!!! questre grandi parole... Oggi come oggi, se volgio comperarmi un bel grande schermo CRT (che mi duri come quello vecchio, cioè una ventina d'anni) non li trovi piu, non te li espongono neanche, invece ti fanno ammirare l'ultima trovata in LCD da 1metro e passa che ti costa sui 30'000 Euro.... mi faccio il mutuo per la casa o per la TV ? pagabile in comode rate da 100 - 150 Euro... ma se mi dura per 5 anni poi cosa ? continuo a pagare una cosa che non ho piu ? Il mercato lo richiede !!!! questre grandi parole... dite piuttosto il mercato che t'impongo, che obbligo, che decido, poi tu acquisti quello che dico io....
    Queste leggi di mercato sono tutte fatte per tenere sotto controllo tutto e tutti, chi può vedere e chi no, con il digitale è piu facile imporre alla massa , perché c'è piu ignoranza, c'è ancora tanta gente che si , il computer cel'ha, ma chi lo utilizza o chi s'informa... siam sempre in pochi. Il mercato lo richiede !!!! questre grandi parole... una regola che convive con il motto degli anni 2000 : massimo rendimento in minor tempo possibile, poi agli altri ci penseranno gli altri.
    non+autenticato
  • a volte possono esserci motivi più "terra terra": per esempio i negozianti hanno dimezzato lo spazio di magazzino destinato ai televisori, come pure le spese di spedizione per prodotti che adesso pesano la metà... Comunque se i clienti chiedessero le cose con insistenza o si rifiutassero di comprare un qualcosa soltanto perchè non si trova altro... Mi rendo conto che è tosta... ma c'è sempre internet.

    federico rocchi
    non+autenticato
  • Pur non riuscendo a vederlo acceso a Roma, nessun negoziante vende più questa roba, ho comprato un tv color (eheh) Brionvega Doge. L'ho affiancato all'Antares del 62, ancora funzionante come la notte del luglio 1969. Che soddisfazione. L'utima forma che funziona.
    federico rocchi
    non+autenticato
  • per piacere, mi dici (anche in modo camuffato, tipo le keyword da mettere in google) DOVE l'hai trovato? Io dalle mie parti non lo riesco a comprare, è sempre non disponibile!
    non+autenticato
  • basta cercare con uno dei motori di ricerca dei prezzi... l'ho comprato via internet.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)