Vernasca, una settimana di black-out telefonico

Può accadere anche nel terzo millennio che un guasto telefonico isoli buona parte della popolazione di un paese. E che dopo oltre una settimana il gestore telefonico non sia in grado di identificarne la causa

Vernasca (PC) - E' possibile, all'alba del 2006, che un guasto telefonico isoli per qualche giorno un'intera località? Pare di sì, almeno a Vernasca, in provincia di Piacenza, dove trenta famiglie, inclusa quella del sindaco, sono rimaste isolate dalla rete di Telecom Italia per una decina di giorni.

In particolare, sono senza voce i telefoni che si trovano nella valle del torrente Ongina, nelle frazioni di Baroni, Botteghino, Legatti, Villa Romagna. Un guasto avrebbe causato l'interruzione intorno alle otto del mattino di domenica 11 dicembre e, stando a quanto riportato dagli abitanti, non avrebbe ancora trovato soluzione da parte dei tecnici dell'incumbent. Trenta abitazioni ed un locale pubblico senza telefono fisso: i diretti interessati avrebbero inoltrato (non da casa loro) innumerevoli segnalazioni al servizio 187 di Telecom, che però sembra faticare a trovare la causa del "black-out".

Esiste un precedente, che riguarda lo stesso territorio: oltre un mese fa, altre località vernaschine, sul torrente Arda, avevano patito lo stesso inconveniente.
I responsabili del settore guasti dell'operatore hanno comunque assicurato di essere vicini alla soluzione e che presto la rete telefonica di Vernasca tornerà ad essere pienamente funzionante.

Dario Bonacina
TAG: 
13 Commenti alla Notizia Vernasca, una settimana di black-out telefonico
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)