I numeri del Grande Fratello britannico

La stampa locale svela i dettagli del sistema di tracking informatico che scruterà tutte le strade e le macchine del Regno Unito. 39 milioni di auto sotto controllo. Per prevenire e colpire la criminalità, sostiene Londra

Londra - Il suo nome non ispira sicuramente fiducia ma il governo britannico gli affiderà il controllo totale della sicurezza stradale e persino della prevenzione del crimine: è ANPR IITS, acronimo di Automated Numberplate Recognition Information, Intelligence and Technology Strategy, un complesso sistema automatizzato per tenere sotto controllo ben 39 milioni di autovetture.

Dopo mesi di prove tecniche ed indiscrezioni avvolte dal mistero, il Times ha finalmente svelato alcuni interessanti dettagli su questo gigantesco progetto informatico realizzato dopo gli attentati londinesi della scorsa estate. Il prestigioso quotidiano lo chiama "un sistema per lo spionaggio interno": inizialmente verranno posizionate 3mila telecamere su tutto il territorio nazionale. Ciascuna sarà equipaggiata con un elaboratore in grado di registrare e riconoscere immediatamente qualsiasi numero di targa.

Collegato ad un enorme database statale, il sistema lancia un segnale d'allarme alle forze dell'ordine non appena rivela il passaggio di un'auto abbinata ad un preciso reato, ad un pregiudicato particolarmente sospetto, ad un ricercato e persino ad un automobilista che non ha pagato l'assicurazione obbligatoria.
Il sistema di riconoscimento sarà prevalentemente visuale, grazie a telecamere ad alta definizione che inquadrano con precisione i numeri di targa posti sul retro delle vetture. In un secondo tempo, il governo britannico prevede la conversione di tutte le targhe in circolazione in placche identificative equipaggiate di chip RFID nominali.

Nel progetto c'è naturalmente lo zampino dell'MI5, l'organo di servizi segreti interni di Sua Maestà. ANPR è stato concepito come dispositivo antiterrorismo e conta su un potenziale di calcolo realmente impressionante.

Ad ogni passaggio di autovettura, il sistema riuscirà a passare in rassegna otto milioni di schede al secondo, su un archivio digitale composto da 32 milioni di fascicoli. Secondo fonti locali, ciascuna telecamera elaborerà ed identificherà mediamente circa 3600 numeri di targa ogni ora, per un totale di oltre 12 miliardi di registrazioni ogni anno. I dati "catturati" verranno conservati per due anni.

Anche il prezzo del progetto ha proporzioni pantagrueliche: il budget di partenza è pari ad oltre due miliardi e mezzo di sterline. Voci indiscrete parlano della presenza e del supporto logistico di AXS-One, una compagnia specializzata in software d'archiviazione, British Telecom e persino Sun Microsystems.

Funzionerà? Le forze di polizia britanniche hanno già rilasciato una guida all'uso del dispositivo, indicato come "un mondo di nuove possibilità per combattere e catturare i criminali". Alcune associazioni per la tutela dei diritti civili hanno immediatamente richiesto alla popolazione di mobilitarsi contro quella che chiamano "una gigantesca invasione alla privacy individuale".

Nonostante questa levata di scudi, i sudditi della regina Elisabetta sono abituati a questo tipo di intrusioni per il bene della collettività: il Regno Unito, da almeno 15 anni, è tra i paesi con il maggior numero di telecamere di sicurezza pubbliche pro capite.

Tommaso Lombardi
TAG: privacy
28 Commenti alla Notizia I numeri del Grande Fratello britannico
Ordina
  • Sorry but i dont speak italian.

    If you want to know about anpr technology you can learn in www.anpr-tutorial.com.

    I'll try to translate to Italian:
    "Se desiderate sapere tecnologia del anpr potete imparare in www.anpr-tutorial.com."

    Thank you and sorry for my italian
  • ma se i terroristi hanno un'auto straniera? tipo italiana? o addirittura dell'Ucraina o del Marocco? con magari targa finta o rubata (ma mai denuciata) in uno di quei paesi?

    Che ne sapra' la polizia inglese di quell'auto?

    Mah... questo sistema mi lascia molti dubbi.

    Per essere efficace dovrebbe tracciare almeno almeno tutte le targhe di tutte le auto di tutti i paesi d'Europa, est europa compresa... oltre a quelle del nord Africa.... il che oggi e' impossibile, vista l'enorme quantita' di auto circolanti in questi territori e l'immensa mole di dati (e velocita' di calcolo) che l'operazione richiederebbe..



    non+autenticato
  • come al solito è una scemenza.

    esistono persone che per farsi "una bella corsa" si appiccicano dei foglietti di carta su alcuni numeri della targa e sfrecciano con allegria davanti agli autovelox

    per un vero criminale sarà sufficiente rubare un po' di targhe e fare dei collages

    oppure rubare una macchina giusto per il tempo necessario, quindi dopo 20 minuti cambiarla rubandone un'altra, magari puntando su macchine tenute molto ferme dai loro proprietari ... se sei un criminale non puoi essere proprio un idiota... in questo modo, inoltre, i ciriminali idioti subiranno una selezione naturale e ci troveremo SOLO con criminali furbissimi e scaltri

    e il resto della popolazione invece verrà controllato come se fosse colpevole... e l'oppressione aumenta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > come al solito è una scemenza.
    >
    > esistono persone che per farsi "una bella corsa"
    > si appiccicano dei foglietti di carta su alcuni
    > numeri della targa e sfrecciano con allegria
    > davanti agli autovelox
    >
    > per un vero criminale sarà sufficiente rubare un
    > po' di targhe e fare dei collages
    >
    > oppure rubare una macchina giusto per il tempo
    > necessario, quindi dopo 20 minuti cambiarla
    > rubandone un'altra, magari puntando su macchine
    > tenute molto ferme dai loro proprietari ... se
    > sei un criminale non puoi essere proprio un
    > idiota... in questo modo, inoltre, i ciriminali
    > idioti subiranno una selezione naturale e ci
    > troveremo SOLO con criminali furbissimi e scaltri
    >
    > e il resto della popolazione invece verrà
    > controllato come se fosse colpevole... e
    > l'oppressione aumenta

    Gli inglesi non sono contrari ad essere spiati.
    non+autenticato
  • "Ad ogni passaggio di autovettura, il sistema riuscirà a passare in rassegna otto milioni di schede al secondo, su un archivio digitale composto da 32 milioni di fascicoli. "

    Mai sentito parlare di indici, B-Tree, ...?

    Basta un normalissimo PC con qualche GB di RAM per gestire diverse migliaia di query al secondo su un intero indice di 32 milioni di voci.


    "Secondo fonti locali, ciascuna telecamera elaborerà ed identificherà mediamente circa 3600 numeri di targa ogni ora, per un totale di oltre 12 miliardi di registrazioni ogni anno. I dati "catturati" verranno conservati per due anni."

    3600 all'ora vuol dire 1 targa al secondo. Poca roba.

    12 miliardi di registrazioni vuol dire, ipotizzando un record che contenga targa, data-ora, id-telecamera (100 byte esagerando): 1200 GB all'anno. Cioè 3 normali HD di ultima generazione.

    ---

    Ovviamente l'infrastruttura per garantire scalabilità (che non serve, dato che le auto più di tanto non crescono) e disponibilità, sarà un po più sofisticata. Ma non andrà più in là di qualche decina di server e qualche NAS.

    Spenderanno di più in telecamere e connessioni che calcolatori.

    ... quindi non diciamo boiate a proposito di una "potenza di calcolo impressionante"... pfff
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ... quindi non diciamo boiate a proposito di una
    > "potenza di calcolo impressionante"... pfff

    Probabilmente si riferiscono al riconoscimento della targa, che deve funzionare in diverse condizioni atmosferiche, con diverse illuminazioni, ricomporre un numero magari poco leggibile a causa di sporcizia, ...
    Niente di trascendentale, intendiamoci ! Credo che questo sia il compito piu' arduo, il resto (Query, storage, ...) e' IMHO poca roba.
    11237
  • > Probabilmente si riferiscono al riconoscimento
    > della targa, che deve funzionare in diverse
    > condizioni atmosferiche, con diverse
    > illuminazioni, ricomporre un numero magari poco
    > leggibile a causa di sporcizia, ...

    Gli algoritmi usati per i riconoscimenti della scrittura sono notoriamente molto efficienti e veloci (quelli basati su SVM ad esempio). Nei casi dubbi basta salvare la foto. Non credo sia un gran problema.
    Considera anche che è stimato un passaggio al secondo (mediamente) per telecamere. La procedura di calcolo può essere quindi delegata direttamente ai dispositivi di rilevazione o a del software ad esso legati, sicchè non vi sono problemi nè di risorse nè di scalabilità.
    non+autenticato

  • > ... quindi non diciamo boiate a proposito di una
    > "potenza di calcolo impressionante"... pfff

    moltiplica tutto quel che hai detto per tutto lo stato inglese. aggiungici molti zeri, quindi, e vedrai che le cifre diventano davvero grosse!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > ... quindi non diciamo boiate a proposito di una
    > > "potenza di calcolo impressionante"... pfff
    >
    > moltiplica tutto quel che hai detto per tutto lo
    > stato inglese. aggiungici molti zeri, quindi, e
    > vedrai che le cifre diventano davvero grosse!

    Il calcolo fatto è già riferito a tutto lo stato inglese... forse ti era sfuggito.
    non+autenticato
  • In Italia mancano i soldi (ma non per i dipendendeti del ministero del tesoro) altrimenti noi seguiremmo a ruota, ne sono convinto -- in fin dei conti noi abbiamo il min. Pisanu (quello delle leggi speciali).

    A poco a poco siamo condannati ad essere piu' spiati, USA ed ora UK, prenderemo esempio da loro. Sempre per il nostro bene, ovvio. ;(

    Spero in un cambio di governo e di mentalita'.

    D.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > In Italia mancano i soldi (ma non per i
    > dipendendeti del ministero del tesoro) altrimenti
    > noi seguiremmo a ruota, ne sono convinto -- in
    > fin dei conti noi abbiamo il min. Pisanu (quello
    > delle leggi speciali).

    Noi ce l'abbiamo già:

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/1...

    Bastano piccole modifiche software per eguagliare in un secondo tempo gli inglesi.
    non+autenticato
  • Nella città di Verona questo sistema esiste già...
    non è una grande novità.

    forse c'è anche da qualche altra parte.

    Saluti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)