Apple si affida ai giudici

Nel pieno dell'attesa per il Macworld la casa di Cupertino sfodera gli artigli con due diverse cause: con una si difende dall'accusa di violazione di brevetto e con l'altra chiede danni agli autori di Spodradio

San Francisco (USA) - Apple aveva pianificato con precisione la Macworld Conference di San Francisco: inviti, catering, gadget regalo e una bella causa "preventiva" - come vuole la moda statunitense - nei confronti di Burst.com.

"Burst.com ci aveva segnalato che alcuni dei nostri prodotti violavano i loro brevetti. Noi però non siamo della stessa idea, e dato che non siamo riusciti a dirimere la questione abbiamo deciso di lasciare questo problema alla Corte Distrettuale di San Francisco", ha dichiarato un portavoce di Apple.

Richard Lang, co-fondatore e CEO di Burts.com, è convinto che dietro a QuickTime, iPod e ai prodotti iTunes, compreso il Music Store, si nascondano brevetti di proprietà della sua azienda, specializzata nello sviluppo di soluzioni di distribuzione multimediale online. Apple non ha voluto confermare quali siano i prodotti al centro della disputa, ma la decisione di istruire una pratica giudiziaria in contemporanea con il lancio dei nuovi servizi previsto al Macworld, a molti analisti non è sembrata una coincidenza. "Le grandi aziende amano i brevetti fino a quando non siano posseduti da altri", ha sentenziato Lang.
Burst non è nuova a questi problemi. Lo scorso anno è riuscita ad ottenere 60 milioni di dollari da Microsoft per le licenze correlate alle sue tecnologie di distribuzione multimediale. Le stesse che Apple è accusata di aver utilizzato nei suoi prodotti di punta e che quindi profilerebbero un reato di violazione della proprietà intellettuale. "Questo è certamente un settore innovativo; Apple ha lanciato il suo video iPod, che fondamentalmente rappresenta il cuore della proprietà intellettuale di Burst", ha confermato Bruce Wecker, avvocato che rappresenta gli interessi della piccola azienda di Santa Rosa.

Secondo Lang, la mancanza di un accordo formale avrebbe convinto Apple ad affidarsi alle vie legali. Il mese scorso il celebre sito di gossip sulla Mela, ThinkSecret.com, aveva pubblicato una serie di indiscrezioni che prefiguravano l'avvento di un nuovo sistema di streaming audio-video. Questi due elementi hanno probabilmente concorso nella scelta di affidarsi ad un giudice per non oscurare il lancio imminente delle novità Apple.

Nel documento depositato in tribunale, infatti, si legge: "(...) il reclamo di Burst.com ha creato apprensione in Apple per timore che venisse depositata una denuncia per violazione della legge sui brevetti; senza un pronunciamento della Corte che sconfessasse le accuse, Burst.com avrebbe continuato a sostenere la sua posizione causando danni irreparabili ad Apple(...)".

I brevetti al centro della querelle sono tre: 4,963,995; 5,995,705; 5,164,839. Scadranno fra il 2007 e il 2009, il che potrebbe far supporre che le royalty di Burst avrebbero potuto essere così sostanziose da convincere Apple a giocarsi il tutto in tribunale.

Ma non sono solo questi i problemi legali che Apple si trova ad affrontare in questi giorni. Se negli USA l'azienda della Mela interpreta il ruolo dell'agnellino, in Germania si diletta con quello del lupo, dato che presso il tribunale di Amburgo ha depositato una denuncia contro Liquid Air Tab, proprietaria di Spodradio - servizio online che permette il podcasting per cellulari Nokia. Apple è infatti certa di vantare i diritti di trademark sui nomi "Spodradio" e "spod", presenti anche negli URL utilizzati da Liquid Air Tab. L'ingiunzione ha come obiettivo la scomparsa del marchio Spodradio, perché la presenza del termine "pod" violerebbe il trademark Apple.

Liquid Air Tab si è dichiarata allibita dalle contestazioni e considera le accuse prive di fondamento. Tom Neumann, vice presidente di Liquid Air Tab, infatti, ha dichiarato che si potrebbe profilare una contro-denuncia presso un tribunale statunitense per i danni arrecati. "Certamente i nostri investitori non hanno trovato divertente l'iniziativa di Apple", ha dichiarato Neumann.

Dario d'Elia
TAG: apple
21 Commenti alla Notizia Apple si affida ai giudici
Ordina
  • Ma ancora c'e' gente che "cavalca" il fenomeno ipod clonando nomi e marchi che gli assomigliano sperando di avere piu' successo!?!?!? Che mondo di pecoroni.... ormai possessore di ipod = pecorone massificato e assimilato, non andrei in giro con un ipod nemmeno se me lo regalassero, basta guardare quei mentecatti con le cuffiette bianche che quando si incontrano si guardano in modo complice come per dirsi: "uau anche tu sei un figo come mèèè (con la è aperta), dammi un 5 fratello, bella li". Ormai e' roba vecchia, e' come il vhs, come i dischi in vinile, sa di vecchio, puzza di soffitta, c'ha la muffetta verde sopra come il formaggio stantìo... evolvetevi...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma ancora c'e' gente che "cavalca" il fenomeno
    > ipod clonando nomi e marchi che gli assomigliano
    > sperando di avere piu' successo!?!?!? Che mondo
    > di pecoroni.... ormai possessore di ipod =
    > pecorone massificato e assimilato, non andrei in
    > giro con un ipod nemmeno se me lo regalassero,
    > basta guardare quei mentecatti con le cuffiette
    > bianche che quando si incontrano si guardano in
    > modo complice come per dirsi: "uau anche tu sei
    > un figo come mèèè (con la è aperta), dammi un 5
    > fratello, bella li". Ormai e' roba vecchia, e'
    > come il vhs, come i dischi in vinile, sa di
    > vecchio, puzza di soffitta, c'ha la muffetta
    > verde sopra come il formaggio stantìo...
    > evolvetevi...
    >


    ma quanto sei patetico...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma ancora c'e' gente che "cavalca" il fenomeno
    > > ipod clonando nomi e marchi che gli assomigliano
    > > sperando di avere piu' successo!?!?!? Che mondo
    > > di pecoroni.... ormai possessore di ipod =
    > > pecorone massificato e assimilato, non andrei in
    > > giro con un ipod nemmeno se me lo regalassero,
    > > basta guardare quei mentecatti con le cuffiette
    > > bianche che quando si incontrano si guardano in
    > > modo complice come per dirsi: "uau anche tu sei
    > > un figo come mèèè (con la è aperta), dammi un 5
    > > fratello, bella li". Ormai e' roba vecchia, e'
    > > come il vhs, come i dischi in vinile, sa di
    > > vecchio, puzza di soffitta, c'ha la muffetta
    > > verde sopra come il formaggio stantìo...
    > > evolvetevi...
    > >
    >
    >
    > ma quanto sei patetico...


    coda di paglia? ti sei riconosciuto nella descrizione?
    non+autenticato
  • che razza di sfigato... A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma ancora c'e' gente che "cavalca" il fenomeno
    > ipod clonando nomi e marchi che gli assomigliano
    > sperando di avere piu' successo!?!?!? Che mondo
    > di pecoroni.... ormai possessore di ipod =
    > pecorone massificato e assimilato, non andrei in
    > giro con un ipod nemmeno se me lo regalassero,
    > basta guardare quei mentecatti con le cuffiette
    > bianche che quando si incontrano si guardano in
    > modo complice come per dirsi: "uau anche tu sei
    > un figo come mèèè (con la è aperta), dammi un 5
    > fratello, bella li". Ormai e' roba vecchia, e'
    > come il vhs, come i dischi in vinile, sa di
    > vecchio, puzza di soffitta, c'ha la muffetta
    > verde sopra come il formaggio stantìo...
    > evolvetevi...
    >

    sei uno sfigato...ieri passeggiando 'l'occhiata complice' me la sono scambiata con una bella topa, tu le belle tope le vedi solo su internet....

    confermo:
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1257...

    dimmi qualche cosa che sa di nuovo nel mondo della musica digitale allora sapientone...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sei uno sfigato...ieri passeggiando 'l'occhiata
    > complice' me la sono scambiata con una bella
    > topa, tu le belle tope le vedi solo su
    > internet....

    non sapevo che i topi usassero l'ipod ...... cos'è il nuovo target di Apple? .....

    ma era una topa di campagna o una topa di fogna?

    sai sono curioso .....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > sei uno sfigato...ieri passeggiando 'l'occhiata
    > > complice' me la sono scambiata con una bella
    > > topa, tu le belle tope le vedi solo su
    > > internet....
    >
    > non sapevo che i topi usassero l'ipod ......
    > cos'è il nuovo target di Apple? .....
    >
    > ma era una topa di campagna o una topa di fogna?
    >
    > sai sono curioso .....


    capisco che tu t'intenda poco di tope... non è grave...
    beh...si, un po lo è...

    Fan Apple
    non+autenticato
  • L'iPod non ce l'ho, né lo comprerò, per il semplice motivo che non avrei il tempo di sentire musica mentre ho da fare altro: mi spiego, per sentire intendo coinvolgere i miei sensi, la mia persona, perché la musica è l'unica arte capace di farti gioire, ridere o piangere. Ma i censori come te, quelli pronti a scagliare il primo sasso dalla torre della loro immacolata purezza mi fanno paura: sei un uomo di questo secolo?
    Fa un po' di violenza interiore alle tue certezze.
    Auguri.
    Silvio
  • ... se si fossero chiamati SNOKIARADIO, Apple non si sarebbe incazzata A bocca aperta

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... se si fossero chiamati SNOKIARADIO, Apple non
    > si sarebbe incazzata A bocca aperta
    >

    Se si fossero chiamati TROLLRADIO, ti saresti incazzato tu.
    non+autenticato
  • Lo sai che TROLL è anche colui che, non comprendendo il significato e l'ironia degli interventi altrui, li considera tali?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Lo sai che TROLL è anche colui che, non
    > comprendendo il significato e l'ironia degli
    > interventi altrui, li considera tali?

    E tu lo sai che l'ironia si capisce dal tono della voce, e pertanto in tutti i fora su internet è una delle cose altamente sconsigliate?
    non+autenticato
  • Scusate, ma non mi è chiara una cosa: se Apple (cattivona) ha fatto causa a SPODRADIO solo per via della presenza del termine POD, perché non ha fatto causa anche a tutti quelli che usano addirittura il nome completo? (es. http://www.ipodder.de/)

    Forse per via dell'utilizzo con i cellulari Nokia anziché con gli iPod ... ma in tal caso, mi sembra normale che un'azienda cerchi di proteggere il valore commerciale di un proprio marchio di grande successo, evitando che venga "sfumato" attribuendolo impropriamente ad altri prodotti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusate, ma non mi è chiara una cosa: se Apple
    > (cattivona) ha fatto causa a SPODRADIO solo per
    > via della presenza del termine POD, perché non ha
    > fatto causa anche a tutti quelli che usano
    > addirittura il nome completo? (es.
    > http://www.ipodder.de/)
    >
    > Forse per via dell'utilizzo con i cellulari Nokia
    > anziché con gli iPod ... ma in tal caso, mi
    > sembra normale che un'azienda cerchi di
    > proteggere il valore commerciale di un proprio
    > marchio di grande successo, evitando che venga
    > "sfumato" attribuendolo impropriamente ad altri
    > prodotti.

    concordo
    non+autenticato
  • Questa Burst tiene dei brevetti così in sospeso senza un' utilità pratica e pretende che gli altri non facciano niente senza pagarle la tangente. Apple che già è cara di suo, se dovesse rimetterci aumenterà ulteriormente i prezzi a danno di noi consumatori infine che cavolata sta storia del pod...

    Allora i contadini sono tutti nei guai visto che sono proprietari di un PODere...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Questa Burst tiene dei brevetti così in sospeso
    > senza un' utilità pratica e pretende che gli
    > altri non facciano niente senza pagarle la
    > tangente. Apple che già è cara di suo, se dovesse
    > rimetterci aumenterà ulteriormente i prezzi a
    > danno di noi consumatori infine che cavolata sta
    > storia del pod...
    >
    > Allora i contadini sono tutti nei guai visto che
    > sono proprietari di un PODere...


    E' il modello di sviluppo che il mercato, apple compresa, ha accettato. Quindi poche lacrime di coccodrillo. Esistono delle società che si basano su queste regole per la loro sopravvivenza, società che investono in ricerca e poi cercano di rivenderla. Se apple, microsoft e tutte le altre vogliono innovazione possono pagare e usufruire dei brevetti di queste società. Se trovassero sconveniente il sistema dovrebbero contestarlo.
    Invece no.
    Loro trovano sconveniente semplicemente SCUCIRE LA GRANA. Gli altri non devono neanche violare PARTE dei loro trademark, loro possono usare i brevetti degli altri a sbafo. No, non va bene.

  • > Allora i contadini sono tutti nei guai visto che
    > sono proprietari di un PODere...
    Non ti preoccupare sappiamo tutti chi lo prenderà nel sedEREA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Apple che già è cara di suo, se dovesse
    > rimetterci aumenterà ulteriormente i prezzi a
    > danno di noi consumatori

    Di *VOI* consumatori di hardware firmato, la gente intelligente compra cose piu' intelligenti
    non+autenticato
  • ... esistono players MP3 assemblati con pezzi di terze parti?
    non+autenticato
  • Siamo esenti dal suppongo atteso obbligo di ridere?
    E voglio farti una domanda: se studi il modo di non trascinare su due assi e un telo un povero Cristo (hai mai conosciuto DOS?) e inventi la ruota, non ti va di chiedere qualcosa per l'invenzione?
    E se poi ti accorgi che un signore fregabrevetti ti frega anche quello della ruota, non t'inc...?
    Se è vero lo storico " alla guerra come in guerra", è anche vero, non dimenticarlo, che le vittime delle guerre siamo sempre noi, gli utenti delle ruote, chiunque ne possegga il brevetto.
    Ciao.
    Silvio
  • 1° Se il brevetto non lo faccio valere questo decade e diventa libero
    2° Se il brevetto è troppo generico dovrebbe essere invalidato a forza (scriviamo con dei computer su dei monitor no ? abbiamo davanti una scatola che spara immagini possibilmente in sequenza giusto ? paghiamo forse qualche diritto ai trisnipoti dei fratelli lumiere o ai nipoti dell'inventore della TV per questo ?)
    3° Se si "inventa" e brevetta qualcosa si fa il piacere di eseguire una bella trafila di pubblicazioni dove anche le pietre vengono messe a conoscenza del fatto. Dove sta scritto che due persone diverse non possano arrivare alla stessa conclusione senza essersi per forza scambiati alcuna opinione a proposito ?
    non+autenticato