Call center sardi, dipendenti contro la chiusura

I lavoratori di una delle imprese impegnate nel settore temono che il calo delle commesse pregiudichi ogni opportunità occupazionale. Dopo l'annuncio dei primi licenziamenti si parla di riformulazione dei contratti

Roma - Call center, quando la politica di continue riduzioni dei costi diventa uno schiacciasassi. Un tema già in passato affrontato dai media e che ora torna di attualità con la vicenda che vede coinvolti i 52 dipendenti di Gemina, titolare della commessa prima con Tin.it e ora con Telecom Italia, per i servizi 187.3 e 187.5.

In un meccanismo consolidato nel settore di appalti e subappalti alla ricerca della maggior contrazione possibile dei costi si arriva a Interteam, cooperativa cagliaritana (480 dipendenti con contratto delle telecomunicazioni) controllata dalla stessa Gemina, incaricata di gestire il servizio. "Gemina - spiega a Punto Informatico Piergiorgio Cossu, delegato sindacale - ha avviato la procedura di licenziamento collettivo (non avendo diritto ad ammortizzatori sociali quali mobilità etc.) per 30 dei 52 dipendenti per ridurre i costi". Ma i problemi non sono finiti, anzi si è generato un processo a catena. "Lunedì prossimo (16 gennaio, nrd)- prosegue ? Interteam, tramite l'assemblea dei soci lavoratori, intende far passare al voto una riduzione dei diritti finora acquisiti, quindi malattia pagata e tredicesima mensilità, fino ad arrivare o a una riduzione del 50% degli impiegati, passando quindi a circa 240 dipendenti o al 100% degli impiegati riassumendoli tutti con forme di contratto precarie quali Co.co.pro".

Una situazione contro cui i dipendenti si sono schierati con un comunicato che contesta "la grave perdita di posti di lavoro e lo svilimento di professionalità" che ne deriverebbe. "La giustificazione della proprietà ? lamentano i dipendenti ? riguarda la mancanza di introiti derivanti da un progressivo calo delle commesse".
Rispetto ai 12 milioni di euro nel 2005, le commesse di quest'anno non dovrebbero superare quota 7 milioni. Il problema principale è legato al rapporto di dipendenza del call center da un unico committente: una vicenda che si trascina sin dalla fondazione di Gemina e che ora si trasferisce anche alla controllata Interteam. Il timore di chi presta la propria attività è che in realtà, dietro questo paravento, si nasconda "il desiderio di smobilitare in Sardegna, per riversare le mire altrove".

La vicenda si trascina già da diverse settimane e il 31 dicembre scorso si è svolta un primo sciopero, che ha visto l'astensione totale dal lavoro. Ma, se l'annuncio di Interteam avrà un seguito, sono previsti nuovi scioperi all'indomani del 16 gennaio. Intanto la vicenda sta assumendo contorni politici, con forze di destra e sinistra che hanno affermato di voler intervenire sulla vicenda. L'altro ieri i lavoratori sono stati convocati dall'assessore regionale al Lavoro, Maddalena Salerno, che ha assicurato l'immediata convocazione di un tavolo a quattro (lavoratori e vertici di Gemina, Interteam e Telecom).

Luigi dell'Olio
77 Commenti alla Notizia Call center sardi, dipendenti contro la chiusura
Ordina
  • molti hanno una visione distortadei call center, alcuni li vedono come l'interfaccia tra clienti ed azienda, altri come un gruppo di sfaticati che riattacca i telefoni in faccia .
    facciamo un pò di chiarezza.

    1) i call center di solito sono esterni all'azienda. ovvero fanno capo ad aziende esterne che hanno contratti con l'azienda cui fa capo il servizio clienti. quindi magari uno telefona da catania al 187 credendo di parlare con la telecom di catania , e parla con un'operatore che risponde da un cubicolo i un sottoscala in sardegna, o a milano, o a caserta. quindi è inutile rivolgersi all'operatore telefonico come se gli fosse possibile alzarsi e discutere il problema con il reparto tecnico (che magari è a 1000 chilometri di distanza) o quello amministrativo. lo stesso dicasi per raccomandate e modulistica varia. un'operatore di call center può lavorare solo sui dati che gli appaiono a terminale.

    2) gli operatori di call center non hanno contatti di alcun tipo con l'azienda di cui voi siete clienti.quindi è inutile sottoporgli critiche, insulti, lamentele che non siano strettamente attinenti alla vostra utenza.chiamare il 187 ,per rompere le scatole sul fatto che in francia telecom italia rivende un'adsl ad un prezzo ridicolo mentr ein italia fornisce meno banda ad un prezzo più alto ,è del tutto inutile. tanto le lamentele iniziano e finiscono nelle orecchie dell'operatore. tronchetti provera di certo non chiede consiglio ai call center pe rimpostare le strategie commerciali....

    non+autenticato
  • dimenticavo : è anche inutile chiedere di parlare con un responsabile, credendo così di risolvere il problema in maniera più rapida. l'unico superiore dell'operatore è il team leader, che non prende mai telefonate.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > dimenticavo : è anche inutile chiedere di parlare
    > con un responsabile, credendo così di risolvere
    > il problema in maniera più rapida. l'unico
    > superiore dell'operatore è il team leader, che
    > non prende mai telefonate.

    ...e anche se le prendesse, avrebbe gli stessi strumenti di segnalazione dell'operatore.I clienti che vogliono parlare col responsabile non hanno capito che Telecom (giusto per rimanere in tema, ma lo stesso discorso vale per qualsiasi altra azienda tipo Wind, Tele2 etc...) è un'azienda grande quanto l'Italia stessa con milioni di clienti e che i responsabili sono in ben altre parti, non di certo nel call center.
    non+autenticato
  • Ok non ce problema...ci convertiranno i nostri contratti in CoCoPro...

    Il servizio peggiorerà anzi farà ca*are probabilmente (eravamo tra i migliori CC in italia probabilmente, nonostante TANTE cose che verranno fuori [turni massacranti?monitor 15 800*600?]) ma pazienza tanto la qualità dei servizi nei consigli di amministrazione non la prendono più in considerazione...

    Tecnici delle centrali esternalizzati senza garanzie (poi la gente si incazza se non risolvono i mancati allineamenti in max 48 H, ci sono 999999999999 pratiche in giacenza di cui il 99% vengono chiuse come risolte senza averle neanche guardate, sto sparando dati a random ma sicuramente non molti lontani dalla realtà), operatori vari tutti con contratti da minatori cinesi...

    Poi vediamo i giochini che fa il tronketto, cede gli immobili della compagnia telefonica ad un altra sua azienda la Pirelli immobiliare, poi magari un giorno la TI dovrà pagare l'affitto alla Pirelli, altro che investimenti per innovare la rete...poi quando si arriverà al fondo verrà venduta a qualche altro Grande Imprenditore italiano e ci guadagnerà pure dei soldi...



    non+autenticato
  • Ma cosa c'entra un problema sindacale e occupazionale con Punto Informatico?
    Ultimamente sembra che la reazione stia notevolmente sbandando.

  • - Scritto da: abbasso
    > Ma cosa c'entra un problema sindacale e
    > occupazionale con Punto Informatico?
    > Ultimamente sembra che la reazione stia
    > notevolmente sbandando.

    "Punto Informatico, giornale fondato da Andrea De Andreis, è il primo quotidiano italiano online che si occupa di Internet, informatica e comunicazione"

    La chiusura del Call center che ha fatto la storia di internet passando per Video On Line -> Telecom On Line - Tin.it - VirgilioTin - Tin.it ed ora Alice pensi non abbia niente a che fare con Internet?
    non+autenticato

  • infatti in pocchi hanno capito la situazione creatasi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La chiusura del Call center che ha fatto la
    > storia di internet passando per Video On Line ->

    Adesso un call center ha fatto addirittura la storia di internet!
    Chissà quando chiuderà il meccanico che riparava le auto di quelli che posavano i cavi per internet, che titoloni!

  • >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La chiusura del Call center che ha fatto la
    > > storia di internet passando per Video On Line ->
    >
    > Adesso un call center ha fatto addirittura la
    > storia di internet!
    > Chissà quando chiuderà il meccanico che riparava
    > le auto di quelli che posavano i cavi per
    > internet, che titoloni!

    Ecco un altro emerito ignorante cibernetico!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Adesso un call center ha fatto addirittura la
    > > storia di internet!
    > > Chissà quando chiuderà il meccanico che riparava
    > > le auto di quelli che posavano i cavi per
    > > internet, che titoloni!
    >
    > Ecco un altro emerito ignorante cibernetico!

    Grazie per l'emerito.
    Ma se lavori nei call center a 5 ?/h non sfogarti con me.
    L'ignorante sei tu.
  • Spero che un giorno anke tu potrai rischiare di perdere il posto di lavoro...poi vedremo come ti sentirai...PEZZENTE!! Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Spero che un giorno anke tu potrai rischiare di
    > perdere il posto di lavoro...poi vedremo come ti
    > sentirai...PEZZENTE!! Arrabbiato

    I complimenti si sprecano!
    Non hai però detto cosa c'entra con PI.
    In effetti per uno che scrive post come i tuoi che trasudano intelligenza da ogni parola è difficile rispondere a domanda, dovresti *ragionare*.

    P.S. Se sei disoccupato è perchè sei arrogante.
  • Mi piange il cuore a leggere queste cose, ragazzi scindete i problemi che avete con TIN e TELECOM e pensate che oltre 480 persone stanno per perdere il proprio posto di lavoro!!!

    cosa c'entra che non ti si allinnea il modem o che sei in time out da troppo tempo!?!?

    non si parla di TELECOM si parla di persone come voi che stanno vivendo un momento difficile della propria vita!!!

    Quei problemi li risolviamo in altro modo su altri forum!

    perfavore leggete prima di dare considerazioni errate che non fanno altro che peggiorare la situazione!

    Scusate lo sfogo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi piange il cuore a leggere queste cose, ragazzi
    > scindete i problemi che avete con TIN e TELECOM e
    > pensate che oltre 480 persone stanno per perdere
    > il proprio posto di lavoro!!!

    Esatto si parla di posti di lavoro, non di altro, precarizzazione che oggi colpisce noi ma un domani potrebbe colpire tutti.

    > cosa c'entra che non ti si allinnea il modem o
    > che sei in time out da troppo tempo!?!?

    Il vero problema sarà dire a mio figlio non ho soldi per finire il mese altro che timeout o cadute di connessione...

    > non si parla di TELECOM si parla di persone come
    > voi che stanno vivendo un momento difficile della
    > propria vita!!!
    >
    > Quei problemi li risolviamo in altro modo su
    > altri forum!

    Potremo parlarne in altri migliaia di forum ma saremo sempre noi a parlarne, non certamente chi può effettivamente risolvere questi problemi in secondo piando su quest post di cui si discute di posti di lavoro!

    > perfavore leggete prima di dare considerazioni
    > errate che non fanno altro che peggiorare la
    > situazione!
    >
    > Scusate lo sfogo.

    Ma chi sa come la finiremo, certo ci sono migliaia di persone contro Telecom, ma anche contro operatori che non hanno fatto il proprio lavoro, ma per piacere non facciamo di ogni erba un fascio...
    non+autenticato
  • I posti di lavoro europei, IMHO, si difendono solo difendendo la qualità, che sul prezzo si può fare ben poco.
    Peccato che in tal senso la UE sembri cercare di favorire interessi extraeuropei e che qui in Italia, per far peggio, i grandi monopolisti siano stati privatizzati a pene di segugio, lasciando loro posizioni dominanti di cui abusare e non imponendo standard minimi di servizio decenti, che oltre a garantire il bene degli utenti, avrebbero necessariamente salvaguardato livello e qualità occupazionale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I posti di lavoro europei, IMHO, si difendono
    > solo difendendo la qualità, che sul prezzo si può
    > fare ben poco.
    > Peccato che in tal senso la UE sembri cercare di
    > favorire interessi extraeuropei e che qui in
    > Italia, per far peggio, i grandi monopolisti
    > siano stati privatizzati a pene di segugio,
    > lasciando loro posizioni dominanti di cui abusare
    > e non imponendo standard minimi di servizio
    > decenti, che oltre a garantire il bene degli
    > utenti, avrebbero necessariamente salvaguardato
    > livello e qualità occupazionale.
    Appunto! A telecom non frega una mazza della qualita' del servizio
    non+autenticato
  • semplicemente perchè nessuno glielo impone altrimenti fidati che gli interesserebbe!
    non+autenticato
  • Non farebbe male ricordare agli italiani che tanto hanno da dire, che il primo internet provider italiano è nato a cagliari (in ordine storico), il secondo internet provider italiano (in ordine di importanza) è nato a cagliari.
    Nel corso del tempo, il numero 803380 ha insegnato a moltissimi italiani analfabeti di informatica come digitare una lettere maiuscola, digitare una @ oppure un _ . Non ti deve insegnare un operatore al telefono come fare queste piccole operazioni..poi se l'interlocutore ti parla nel suo dialetto, convinto di parlare l'italiano, l'impresa si fa difficile...
    se pensate che la professionalità si dimostra, secondo alcuni, risolvendo un mancato allineamento con una telefonata, quando magari le infrastutture telefoniche della propria zona sono divorate dai topi, forse non ne ha ben chiaro il concetto in questo lavoro.
    Interpretare in primis cio' che viene chiesto, individuare il problema e risolverlo se è possibile, nei limiti del proprio potere. poi i clienti che hanno veramente problemi da tempo immemore, alla fine, sono pochi, controllando gli storici delle chiamate. con questo non si vuole sminuire cio che il cliente dice, ma è vero che al telefono si tende ad amplificare la questione, a volte a livelli a dir poco osceni.
    a chi dice a priori che ha avuto il telefono in faccia, consiglio di ascoltarsi come pone i propri quesiti: è sufficente la normale educazione, come il salutare, ad esempio. ne guadagnerebbero tutti, anche in salute
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non farebbe male ricordare agli italiani che
    > tanto hanno da dire, che il primo internet
    > provider italiano è nato a cagliari (in ordine
    > storico), il secondo internet provider italiano
    > (in ordine di importanza) è nato a cagliari.
    > Nel corso del tempo, il numero 803380 ha
    > insegnato a moltissimi italiani analfabeti di
    > informatica come digitare una lettere maiuscola,
    > digitare una @ oppure un _ . Non ti deve
    > insegnare un operatore al telefono come fare
    > queste piccole operazioni..poi se l'interlocutore
    > ti parla nel suo dialetto, convinto di parlare
    > l'italiano, l'impresa si fa difficile...
    > se pensate che la professionalità si dimostra,
    > secondo alcuni, risolvendo un mancato
    > allineamento con una telefonata, quando magari le
    > infrastutture telefoniche della propria zona sono
    > divorate dai topi, forse non ne ha ben chiaro il
    > concetto in questo lavoro.
    > Interpretare in primis cio' che viene chiesto,
    > individuare il problema e risolverlo se è
    > possibile, nei limiti del proprio potere. poi i
    > clienti che hanno veramente problemi da tempo
    > immemore, alla fine, sono pochi, controllando gli
    > storici delle chiamate. con questo non si vuole
    > sminuire cio che il cliente dice, ma è vero che
    > al telefono si tende ad amplificare la questione,
    > a volte a livelli a dir poco osceni.
    > a chi dice a priori che ha avuto il telefono in
    > faccia, consiglio di ascoltarsi come pone i
    > propri quesiti: è sufficente la normale
    > educazione, come il salutare, ad esempio. ne
    > guadagnerebbero tutti, anche in salute


    Ti faccio un esempio di cosa ho patito:

    Telefono: CLICK
    IO: ...
    IO: Pronto?
    Telefono: cuffia appoggiata sul tavolo
    Telefono (in lontananza): ...Non so perchè hanno preso Vieri... dovrebbero mandarlo a zappare...
    IO: Pronto??
    Telefono (altra persona): [risposta su Vieri]
    IO: ???
    Telefono: CLICK - TuTuTuTuTu

    Da dove inizio a salutare, l'educazione, l'alfabetizzazione informatica e le altre cosine belle? Me lo spieghi tu?
    non+autenticato
  • >
    > Ti faccio un esempio di cosa ho patito:
    >
    > Telefono: CLICK
    > IO: ...
    > IO: Pronto?
    > Telefono: cuffia appoggiata sul tavolo
    > Telefono (in lontananza): ...Non so perchè hanno
    > preso Vieri... dovrebbero mandarlo a zappare...
    > IO: Pronto??
    > Telefono (altra persona): [risposta su Vieri]
    > IO: ???
    > Telefono: CLICK - TuTuTuTuTu
    >
    > Da dove inizio a salutare, l'educazione,
    > l'alfabetizzazione informatica e le altre cosine
    > belle? Me lo spieghi tu?

    Non facciamo di ogni erba un fascio!

    Cmq cn un co.co.pro secondo me per i clienti sarebbe ancora peggiore.

    Pensate tutte le attivazioni fraudolente, o tutte le volte che vi chiamano a casa per attivare qcosa, vi stressano ?

    Certo che rompono le palle quelle persone hanno un co.co.pro pagati magari 200euro al mese tutto il resto provigioni, tradotto se non attivano qcosa a fine mese non ci arrivano.
    non+autenticato

  • Risposta da parte di un operatore:

    Sei stato sfigato mi dispiace. Senti cosa è capitato a me l'altro giorno!

    Telefono: CLICK
    IO: Assistenza tecnica Buonasera in cosa posso esserle utile?
    Cliente: In modo arrogante:   Pronto allora (senza salutare), non mi funziona un cazz...cosa dobbiamo fare? O mi riallacciate la linea o disdico tutto...
    Esempio di maleducazione. Soddisfatto?


    > Ti faccio un esempio di cosa ho patito:
    >
    > Telefono: CLICK
    > IO: ...
    > IO: Pronto?
    > Telefono: cuffia appoggiata sul tavolo
    > Telefono (in lontananza): ...Non so perchè hanno
    > preso Vieri... dovrebbero mandarlo a zappare...
    > IO: Pronto??
    > Telefono (altra persona): [risposta su Vieri]
    > IO: ???
    > Telefono: CLICK - TuTuTuTuTu
    >
    > Da dove inizio a salutare, l'educazione,
    > l'alfabetizzazione informatica e le altre cosine
    > belle? Me lo spieghi tu?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Risposta da parte di un operatore:
    >
    > Sei stato sfigato mi dispiace. Senti cosa è
    > capitato a me l'altro giorno!
    >
    > Telefono: CLICK
    > IO: Assistenza tecnica Buonasera in cosa posso
    > esserle utile?
    > Cliente: In modo arrogante:   Pronto allora
    > (senza salutare), non mi funziona un cazz...cosa
    > dobbiamo fare? O mi riallacciate la linea o
    > disdico tutto...
    > Esempio di maleducazione. Soddisfatto?


    Rientramo dall'off topic
    Si discute di persone che stanno perdendo il proprio posto di lavoro, o che dopo anni di sacrifici stanno per esser obbligati a firmare un co.co.pro

    Educazione o meno da parte di entrambi sicuramente non viene risolta con la precarizzazione del posto di lavoro.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)