A Roma manifestazione dipendenti Blu

A Piazza di Spagna sfileranno sulla scalinata di Trinità dei Monti

Roma - Manifestazione creativa quella prevista per le 19 di oggi, 18 marzo, a Roma a Piazza di Spagna.

La scalinata di una della più belle e famose piazze di Roma questa sera infatti si tingerà di Blu: i dipendenti del quarto gestore di telefonia mobile che rischia di sparire dal mercato, creando un buco occupazionale di circa 2000 posti di lavoro, sfileranno sotto le stelle.

"Non ci saranno affascinanti top-model in abito lungo e lustrini - si legge in una nota sindacale - ma tanti giovani muniti di cappellini e bandane blu che al suono di chitarre e bonghi canteranno con tutta la loro passione contro lo spettro della liquidazione".
TAG: mercato
2 Commenti alla Notizia A Roma manifestazione dipendenti Blu
Ordina

  • Il 23 marzo noi lavoratori della net-economy, per la prima volta, scenderemo
    in piazza a fianco dei lavoratori della old-economy, per difendere l'
    articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori.

    Tutti pensano che il nostro sia un lavoro "avanti", ma mai come in questo
    caso: difenderemo infatti l'articolo 18 nonostante per noi il precariato sia
    quasi una condizione di default, nonostante la nostra sia una categoria
    senza diritti, consulenti di aziende di consulenti.

    Arlecchino era servo di 2 padroni, ma, alcuni di noi, anche di 3.

    Scenderemo in piazza per far vedere che ci siamo, per far sapere che dietro
    le pagine e i servizi del web, fuori dallo spazio e dal tempo, ci sono
    invece delle PERSONE VERE, che si alzano la mattina come tutti gli altri, e
    lasciano sulla rete tempo, cervello e passione.

    Purtroppo in molti (troppi) casi qualcuno si è approfittato della nostra
    buona fede, del nostro entusiasmo e anche della nostra età. "Siete gli
    imprenditori di voi stessi", "questa azienda cresce grazie a voi e sarete
    ricompensati", e così via, dividendosi la fatica con noi e tenendosi gli
    utili. E così le vecchie volpi della old-economy hanno scoppiato in una
    bolla di sapone (e speculazione) i risparmi di tanta gente e i posti di
    lavoro di molti net-workers (che proprio in questi mesi stanno rivendicando
    i loro diritti: vedi Matrix-Virgilio, Blu, Omnitel, ecc.).

    La nostra protesta sarà soprattutto contro i licenziamenti indiscriminati,
    contro il precariato, contro le spietate politiche neoliberiste, contro le
    decisioni prese alle nostre spalle, perché non vogliamo più essere
    considerati risorse umane intercambiabili, venduti spesso al miglior
    offerente dopo un utilizzo (e un utile) di qualche anno, mentre chi affitta
    i nostri cervelli pensa che la nostra capacità di ribellione sia morta da
    tempo, nell'ipnosi dei videoterminali e sotto il ricatto della flessibilità.

    Forse, però, la rivolta cova sotto la cenere...

    Per tutti quelli che vogliono unirsi a noi, da tutta Italia: informazioni e
    idee in cantiere sul forum di www.tutearancioni.org
    non+autenticato
  • dopo che hanno fatto fallire l'asta UMTS arrivano i licenziamenti!
    Blu, siete una copmagnia di bastardi!
    Chi ha contratti con Blu farebbe bene a prenderne atto e disdirli! Blu è solo un bluf!
    non+autenticato