Bye bye Pentium

L'annuncio definitivo è arrivato: Intel abbandonerà il marchio Pentium. L'ennesimo pezzo di storia di Intel cade sotto i colpi del marketing

Santa Clara (USA) ? Intel ha finalmente confermato le indiscrezioni che giravano per la rete da molto tempo: il marchio Pentium, con un grazioso inchino, saluta tutti e abbandona la scena in favore dei nuovi arrivati.

Il ritiro dell'oramai famoso brand, che caratterizza i processori del chipmaker di Santa Clara e che accompagna il mercato consumer da poco più di 12 anni, era stato largamente previsto nel corso della presentazione dei nuovi processori. Un'altra spallata al marchio era arrivata poco tempo fa, dalla stessa Intel che aveva deciso di abbracciare il nuovo motto "Leap Ahead" (che in italiano sta per salto in avanti) al posto dell'oramai ben noto "Intel Inside". La decisione di affidarsi ad una nuova sigla è stata dettata dalla volontà dell'azienda di fare un vero e proprio balzo in avanti per dedicare sempre più impegno alle piattaforme complete, tra cui la neonata ViiV e la nuova generazione Centrino, rispetto ai singoli processori.

La preoccupazione da parte degli utenti sarà, però, rivolta alla difficile identificazione che il nuovo metodo di classificazione porta con sè. Infatti, al posto del vecchio nome che identificava il marchio, la famiglia generazionale Pentium e il numero di core, Intel ha deciso di stringare i termini condensando il tutto in caratteri alfanumerici che necessiteranno assolutamente, almeno per i primi periodi, di uno specchietto illustrativo o di un manuale d'uso.
Dario Panzeri