Seagate, dati a decollo verticale

Tra gli hard disk per notebook entra il primo modello basato sulla tecnologia di registrazione perpendicolare, nuova promessa nel panorama dell'archiviazione su dischi magnetici

Scotts Valley (USA) - Seagate ha lanciato sul mercato degli hard disk per notebook quello che definisce il primo drive da 2,5 pollici basato sulla tecnologia perpendicular recording. Il nuovo Momentus 5400.3 spinge la capacitÓ massima a 160 GB e, rispetto ai modelli con tecnologia di registrazione tradizionale, incrementa la densitÓ di memorizzazione dei dati di quasi il 30%.

Nella tecnologia perpendicular recording le cariche magnetiche vengono ordinate in senso verticale (perpendicolare al piattello magnetico) invece che orizzontale. Il concetto Ŕ vecchio di almeno due decenni, ma fino ad oggi la sua diffusione Ŕ stata ostacolata dagli elevati costi d'implementazione. Oggi quasi tutti i maggiori produttori di hard disk guardano con molto interesse a tale tecnologia: permette infatti, grazie al particolare orientamento delle cariche, di superare i limiti legati alla tradizionale registrazione longitudinale ed incrementare sensibilmente la densitÓ di memorizzazione. Tale densitÓ, nei nuovi dischi di Seagate, Ŕ di 132 Gbit per pollice quadrato: nella precedente generazione di dischi era di 91,5 Gbit per pollice quadrato.

Tra le prime societÓ del settore ad aver spinto sul mercato la registrazione perpendicolare c'Ŕ Toshiba, che lo scorso anno ha introdotto un drive da 1,8 pollici con una capacitÓ di 80 GB. Nel 2005 anche Hitachi e Fujitsu hanno annunciato l'imminente lancio di microdrive basati sulla stessa tecnologia.
La stessa Seagate ha fatto sapere che intende progressivamente migrare verso la tecnologia perpendicolare la sua intera linea di hard disk consumer, da quelli da 1 pollice fino ad arrivare ai modelli da 3,5 pollici dedicati ai PC desktop.

Il Momentus 5400.3 ha una velocitÓ di rotazione massima di 5.400 RPM ma, per risparmiare energia, pu˛ ridurre la propria velocitÓ a 4.200 RPM. Il disco Ŕ in grado di resistere a shock di 350 G in funzione e di 900 G in stato di quiete.

Oltre che come drive interno per notebook, il Momentus 5400.3 verrÓ venduto a partire da febbraio anche all'interno di un case di alluminio dotato di porta USB. Il Portable External Hard Drive, questo il nome del drive esterno, ha una capacitÓ di 160 GB e include la soluzione di backup dei dati Bounce Back Express.
TAG: portatili
36 Commenti alla Notizia Seagate, dati a decollo verticale
Ordina
  • Praticamente puoi lanciarlo da una Ferrari a manetta in autostrada contro una Porsche che viene in senso opposto sempre a manetta senza che si rompa?

    Bisogna vedere però a quanti G può resistere il parabrezza della Porsche!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Praticamente puoi lanciarlo da una Ferrari a
    > manetta in autostrada contro una Porsche che
    > viene in senso opposto sempre a manetta senza che
    > si rompa?
    >
    > Bisogna vedere però a quanti G può resistere il
    > parabrezza della Porsche!

    ci sono modi più semplici per scambiarsi gli mp3!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ci sono modi più semplici per scambiarsi gli mp3!

    AHAHAHAHAHAHAHA!!!!

    Geniale Sorride

    Burp
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Praticamente puoi lanciarlo da una Ferrari a
    > manetta in autostrada contro una Porsche che
    > viene in senso opposto sempre a manetta senza che
    > si rompa?

    G (accelerazione) e' diverso da Km/h (velocita')Con la lingua fuori
    Funz
    13021

  • - Scritto da: Funz
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Praticamente puoi lanciarlo da una Ferrari a
    > > manetta in autostrada contro una Porsche che
    > > viene in senso opposto sempre a manetta senza
    > che
    > > si rompa?
    >
    > G (accelerazione) e' diverso da Km/h (velocita')
    >Con la lingua fuori

    Si...
    Però 350G = 3430 m/S
    'azz, mi sembra un po' troppo...
  • > Però 350G = 3430 m/S

    e da dove viene questa conversione??

    350 G = 350 * 9.8 m/s^2 = 3430 m/s^2, ossia un'accelerazione che, ogni secondo, accelera di 3430 m/s.

    (S indica poi i Siemens ossia 1/[Ohm], se nn ricordo male..)

    ciao!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Però 350G = 3430 m/S
    >
    > e da dove viene questa conversione??
    >
    > 350 G = 350 * 9.8 m/s^2 = 3430 m/s^2, ossia
    > un'accelerazione che, ogni secondo, accelera di
    > 3430 m/s.

    Non sono quello di prima ma se l'HD colpisse la porche subirebbe una decelerazione; suppongo fosse quello il senso, non la differenza di velocità tra le due auto.

    >
    > (S indica poi i Siemens ossia 1/[Ohm], se nn
    > ricordo male..)
    >
    > ciao!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Però 350G = 3430 m/S
    >
    > e da dove viene questa conversione??
    >
    > 350 G = 350 * 9.8 m/s^2 = 3430 m/s^2, ossia
    > un'accelerazione che, ogni secondo, accelera di
    > 3430 m/s.

    Se lanciassi l'hd contro il muro potresti tranquillamente superare i 350G di decelerazione

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Però 350G = 3430 m/S
    > >
    > > e da dove viene questa conversione??
    > >
    > > 350 G = 350 * 9.8 m/s^2 = 3430 m/s^2, ossia
    > > un'accelerazione che, ogni secondo, accelera di
    > > 3430 m/s.
    >
    > Se lanciassi l'hd contro il muro potresti
    > tranquillamente superare i 350G di decelerazione
    >
    > ciao

    Comunque non indicando quanto tempo l'HD può sopportare tale accelerazione (è un vecchio trucco quello di scrivere valori enormi con in piccolo l'indicazione dei pochi microsecondi ammessi, comunque sempre inferiori al tempo necessario per smaltire anche solo l'energia di una caduta dal tavolo) l'indicazione lascia il tempo che trova. Solita fuffa da marketing tecnologico.
    Per la redazione: perchè non assoldate qualche esperto e vi divertite a fare le pulci alle panzane del marketing fuffoso? Personalmente credo che sarebbe una serie di articoli di grande interesse (specie se fatti con la dovuta ironia, e magari un po' di sarcasmo).
    Marlenus
    non+autenticato
  • Ho iniziato con 2 Maxtor da 120GB in mirror IDE e ne ho bruciati ben 5 in 6 mesi (tutti sostituiti in garanzia), per fortuna il mirroring mi ha sempre salvato.

    Dopodichè ho cambiato alimentatore mettendone uno da 500W contro i 350 che avevo prima.
    Sono 3 anni che non mi si brucia più un hard disk.

    Morale : se sono sotto-alimentati i dischi si brasano che è un piacere, hanno sete di Watt, dateglieli !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho iniziato con 2 Maxtor da 120GB in mirror IDE e
    > ne ho bruciati ben 5 in 6 mesi (tutti sostituiti
    > in garanzia), per fortuna il mirroring mi ha
    > sempre salvato.
    >
    > Dopodichè ho cambiato alimentatore mettendone uno
    > da 500W contro i 350 che avevo prima.
    > Sono 3 anni che non mi si brucia più un hard disk.
    >
    > Morale : se sono sotto-alimentati i dischi si
    > brasano che è un piacere, hanno sete di Watt,
    > dateglieli !

    Ho esperienza analoghe, ma la causa dei guasti era il surriscaldamento.
    non+autenticato
  • Già.

    Non è che l'alimentatore che hai montato ha per caso una ventola o due in più rispetto a quello vecchio?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ho iniziato con 2 Maxtor da 120GB in mirror IDE
    > e
    > > ne ho bruciati ben 5 in 6 mesi (tutti sostituiti
    > > in garanzia), per fortuna il mirroring mi ha
    > > sempre salvato.
    > >
    > > Dopodichè ho cambiato alimentatore mettendone
    > uno
    > > da 500W contro i 350 che avevo prima.
    > > Sono 3 anni che non mi si brucia più un hard
    > disk.
    > >
    > > Morale : se sono sotto-alimentati i dischi si
    > > brasano che è un piacere, hanno sete di Watt,
    > > dateglieli !
    >
    > Ho esperienza analoghe, ma la causa dei guasti
    > era il surriscaldamento.


    quotone...di maxtor in garanzia se ne cambiano a camionate
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Morale : se sono sotto-alimentati i dischi si
    > > brasano che è un piacere, hanno sete di Watt,
    > > dateglieli !
    >
    > Ho esperienza analoghe, ma la causa dei guasti
    > era il surriscaldamento.


    Avere dati sulle CAUSE sarebbe interessante.
  • 160 gb maxtor ATA, preso un mese fa , 94 euro

    200 GB maxtor, ata, preso un ANNO e mezzo fa ...

    non mi pare che 160 gb siano un limite "massimo" ... boh... forse non capisco bene il punto
    non+autenticato
  • Forse ti sarà più chiaro se anzichè parlare di pollici ti si parla in linguaggio più rozzo...
    Si sta parlando di hard disk per portatili.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ... boh... forse non capisco bene il punto

    Senza forse, va.

    non+autenticato
  • ho 3 HD Maxtor SATA da 160 ciscuno ed ancora vanno una meraviglia.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ho 3 HD Maxtor SATA da 160 ciscuno ed ancora
    > vanno una meraviglia.
    >

    Ecco la parola giusta, "miracolato"!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ho 3 HD Maxtor SATA da 160 ciscuno ed ancora
    > vanno una meraviglia.

    e che minchia c'entra me lo spieghi ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ho 3 HD Maxtor SATA da 160 ciscuno ed ancora
    > vanno una meraviglia.
    >

    te la stai cercando così però...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ho 3 HD Maxtor SATA da 160 ciscuno ed ancora
    > vanno una meraviglia.
    >

    E sticazzi? E di tuo cuggino non ci parli?
    Lui ne ha 3 tutti serial ata tutti dentro al SUO portatile.
    Si è comprato la carriola e il gruppo elettrogeno e va in giro a dire che c'ha il portatile.

    non+autenticato
  • Avere dei dischi sempre piu' capienti senza aumentare l' affidabilita' vuol dire solo aumentare i potenziali danni.
    Ma tanto siamo tutti mucche da mungere....

  • - Scritto da: Alessandrox
    > Avere dei dischi sempre piu' capienti senza
    > aumentare l' affidabilita' vuol dire solo
    > aumentare i potenziali danni.
    > Ma tanto siamo tutti mucche da mungere....

    non mi si è mai rotto un hd da 2,5"
    non+autenticato
  • > non mi si è mai rotto un hd da 2,5"

    Intendi dire:

    Non mi si è mai rotto il MIO HD da 2,5" (montato sul mio bel portatile che uso da anni) o non mi si è mai rotto UNo dei TANTI hd da 2,5" (che per lavoro uso)?


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > non mi si è mai rotto un hd da 2,5"
    >
    > Intendi dire:
    >
    > Non mi si è mai rotto il MIO HD da 2,5" (montato
    > sul mio bel portatile che uso da anni) o non mi
    > si è mai rotto UNo dei TANTI hd da 2,5" (che per
    > lavoro uso)?
    >
    >

    intendo dire che ho 4 portatili e non si è mai rotto uno dei rispettivi HD.
    non+autenticato
  • > intendo dire che ho 4 portatili e non si è mai
    > rotto uno dei rispettivi HD.

    culo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > intendo dire che ho 4 portatili e non si è mai
    > > rotto uno dei rispettivi HD.
    >
    > culo.

    aggiungo che tra tutti i conoscenti che possiedono un portatile, non ne conosco uno che abbia avuto problemi con l'HD.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > intendo dire che ho 4 portatili e non si è mai
    > > > rotto uno dei rispettivi HD.
    > >
    > > culo.
    >
    > aggiungo che tra tutti i conoscenti che
    > possiedono un portatile, non ne conosco uno che
    > abbia avuto problemi con l'HD.

    E' perchè non conosci me.... l'ultimo m'è durato 2 anni.
    non+autenticato

  • > aggiungo che tra tutti i conoscenti che
    > possiedono un portatile, non ne conosco uno che
    > abbia avuto problemi con l'HD.


    Fortunato...io, come molti di voi credo, lavoro nel mondo IT e non ho mai visto tanta moria di HD come negli ultimi 3 anni.
    Non parlo di poratili, ma anche di workstation e server con praticamente tutte le marche di produttori.

    Sono estremamente stupito e meravigliato....se non c'è affidabilità sui dischi......

    Propio recentemente mi sono saltati i dischi delle seguenti macchine praticamente nuove:
    Notebook ASUS
    Notebook IBM
    Notebook Toshiba
    Noteboo Acer

    Workstation DELL
    Workstation IBM

    Server DELL
    Server HP
    Server INTEL
    Server IBM

    TROPPI....TROPPI....TROPPI CASI per essere solo sfiga!!!!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > aggiungo che tra tutti i conoscenti che
    > > possiedono un portatile, non ne conosco uno che
    > > abbia avuto problemi con l'HD.
    >
    >
    > Fortunato...io, come molti di voi credo, lavoro
    > nel mondo IT e non ho mai visto tanta moria di HD
    > come negli ultimi 3 anni.
    > Non parlo di poratili, ma anche di workstation e
    > server con praticamente tutte le marche di
    > produttori.

    Quoto, e mi domando: non sarà che la corsa alla capienza la stanno facendo a scapito dell'affidabilità?
    Obsolescenza programmata?
    non+autenticato
  • Mi chiedo una cosa: come fanno a stare dietro così in fretta alle (chiamiamole così...) continue "richieste di innovazione" e a testare la durata e l'affidabilità di un prodotto?
    Trovo la cosa impossibile. Fin quando in tre mesi di ricerca troveranno nuove e più capienti sistemi di memorizzazione secondo me (se non per culo) sarà difficile che questi siano anche duraturi ed affidabili.
    Se non altro, per mancanza di test.

    Hammeronthenet
    non+autenticato
  • >
    > Fortunato...io, come molti di voi credo, lavoro
    > nel mondo IT e non ho mai visto tanta moria di HD
    > come negli ultimi 3 anni.

    Si riesce ad avere da qualche parte delle informazioni a riguardo?

    Quanto e' il MTBF dichiarato dai vari produttori?