ADSL, attivazioni sempre più faticose?

Questo il quesito di un utente che intende passare da un provider all'altro senza dover obbligatoriamente passare per Telecom. In realtà si può fare, ma solo con alcuni operatori

Roma - Buongiorno, sto scrivendo per sensibilizzare il maggior numero di persone riguardo a ciò che sto per scrivere. Mi presento: mi chiamo Davide Fiorenzo De Conti e sono, in primo luogo, un cittadino italiano. In secondo luogo sono un consumatore e in quanto consumatore vorrei poter decidere a che servizi aderire, ad esempio riguardo alla ADSL.

Sarò breve perchè, realmente, non c'è molto da dire. In questi giorni mi sono interessato, per conto di alcuni amici, all'attivazione di una linea ADSL2 (l'operatore è Tiscali, ma credo che non importi molto). L'appartamento dei miei amici è coperto dalla rete di unbundling e così avevano pensato di aderire ad un servizio vantaggioso rispetto al loro attuale contratto (Fastweb). Bene, la questione è questa:
per collegarsi con Tiscali, è necessario scollegarsi da Telecom e per farlo è necessario avere la linea Telecom. E la suddetta linea, per contratto, deve essere tenuta almeno un anno. Questo significa che se uno non ha linea telefonica ed è coperto da unbundling, deve comunque attivare per un anno Telecom (a dire il vero nel contratto c'è scritto che è possibile chiudere prima pagando comunque un anno di canone, ma sinceramente, abituato come sono da tutti questi pacchi che ci vengono tirati, non credo che l'iter sarebbe indolore).

Bell'esempio di libera concorrenza... mi chiedo: ma al momento di privatizzare, perchè lo stato (con la "s" minuscola) non si è tenuto la gestione delle linee lasciando unicamente la privatizzazione per i servizi? Grazie dell'attenzione, porgo cordiali saluti.
Davide Fiorenzo De Conti

Gentile Davide
lei ha ragione: Tiscali non permette, ad oggi, come verificato da Punto Informatico, di attivare un'ADSL in case dove non ci sia una linea voce Telecom. Nemmeno agli utenti coperti da rete unbundling Tiscali. A questi ultimi permette di abbandonare Telecom, ma non di attivare il VoIP in assenza di una precedente linea voce.
Tiscali è però un'eccezione. Fastweb e, da novembre, Wind permettono di attivare una linea voce anche in assenza di linea Telecom. E' possibile quindi diventare in modo immediato utenti di questi operatori, senza bisogno di passare da Telecom. Fastweb offre questa possibilità su linea VoIP, in un pacchetto che comprende, obbligatoriamente, l'accesso Internet (ADSL o fibra ottica) e la Tv su IP. Wind offre, agli utenti raggiunti da rete unbundling, una linea PSTN o (ma solo alle aziende) ISDN.
Sono inoltre numerosi i provider che offrono un'altra possibilità: attivare un'ADSL senza linea voce (in assenza di Telecom) e poi farci passare il VoIP (dello stesso operatore ADSL o di altri, a scelta dell'utente).
A presto, Alessandro Longo www.alongo.it
TAG: adsl
51 Commenti alla Notizia ADSL, attivazioni sempre più faticose?
Ordina
  • Dopo tre anni di utilizzo della linea fastweb , dopo mesi e ore spese al telefono con i loro operatori per ottenere una bolletta pulita da errori di attivazioni da me disattivate, stufa di ricevere note di credito di cui non avrei mai visto i soldi se non avessi scalato prontamente, una volta capito il gioco fastweb, l'importo dalle bollette successive. La maggior parte degli operatori sono scortesi e a volte ti rispondono in maniera poco professionale. Le informazioni sono al quanto imprecise. La linea è una adsl e non a fibre ottiche , come il consulente mi aveva promesso che in un anno sarebbe stata attivata(a tutt'oggi niente ancora). La velocità è simile a quelle di un qualsiasi operatore con un costo superiore, naturalmente. Nonostante io abbia disdetto la linea con tanto di raccomandata con ricevuta di ritorno, questo non è avvenuto . Così ho deciso di cambiare operatore. Alcune persone che conosco hanno LIBERO adls di Infostrada, che mi avrebbe permesso di risparmiare anche sul costo della bolletta telefonica (fastweb mi dava voce e internet illimitato alla modica cifra di 100 euro mensili contro 40 euro di Infostrada). Pensavo che essendo una linea adsl potessi utilizzare il mio numero telefonico ma fastweb non cede come TELECOM i suoi numeri telefonici. Esasperata sempre più dall'ottusaggine di Fastweb ,dopo aver visto l'ennesima bolletta, ho deciso anche di cambiare il numero e così sono in attesa da più di 4 mesi di un numero telefonico infostrada per fare il salto . I numeri telefonici sono molto difficili ottenerli e non so come fare per velocizzare la situazione, addirittura mi si dice che potrei aspettare fino ad un anno e più . Qualcuno mi sa dire come posso uscire dall'incubo fastweb? Devo fare come qualcuno mi ha suggerito chiedere a telecom una linea base per poi chiudere il contratto anticipatamente e darlo ad infostrada? quello che mi chiedo quando ho attivato la linea telefonica con fastweb , ho dovuto obbligatoriamente firmare una liberatoria per la linea telecom su cui si appoggiavano, ma che io non ho mai avuto visto che ero in quell'abitazione una nuova inquilina , perchè infostrada non può prendere il mio attuale numero da fastweb visto che la fastweb si è appoggiata su linea telecom?qualcuno mi sa dare una risposta perchè io non capisco. grazie

    ==================================
    Modificato dall'autore il 19/02/2006 15.54.22
  • Ho comprato casa da circa 1 anno e residente da circa 6 mesi. Non ho richiesto la linea Telecom.

    Ad oggi ho solo la linea ADSL F5 di NGI (f5.ngi.it) da 1280/256 (tipo FAST) con un indirizzo IP fisso. Ho anche due "linee telefoniche" (Voip) sia con Squillo (www.squillo.it by NGI) che con SkyPho (www.skypho.net by Eutelia). Con SkyPho ho anche la teminazione geografica della mia provincia.

    Il canone mensile di tutto il giochino e' pari a 45,00 Euro I.C. detraibile al 100% come spesa aziendale.

    JML
    jml [at] jml . it


    non+autenticato
  • "Tiscali è però un'eccezione. Fastweb e, da novembre, Wind permettono di attivare una linea voce anche in assenza di linea Telecom."
    In riferimento a questa vostra affermazione: col cavolo che si èpuò fare! Ho litigato con telecom e wind e alla fine ho dovuto attivare la luinea(che non ho ancora!!!) con telecom e adsl con wind....
    non+autenticato
  • Richiesta da quasi due mesi l'attivazione, nulla di nulla di nulla.

    Su precedente fornitura ADSL Win (altra linea) ci sono voluti 12 mesi dal recesso per vederlo riconosciuto (e numerose raccomandate per vedere annullatta l'imporopria richiesta di pagamento fatture non dovute da parte di Win).

    Ci sono o ci fanno?
    non+autenticato
  • Chiedendo la linea Telecom via internet (www.187.it) si usufruisce, dopo l'attivazione del servizio, di un periodo in cui è possibile recedere, ai sensi delle norme sulle vendite a distanza e come peraltro riportato fra le clausole della stessa Telecom.

    Ora mi dico: se riesco ad attivare l'Adsl Tiscali durante questo periodo (non so quanto siano veloci le attivazioni), posso recedere da Telecom senza spese, ottenendo il rimborso completo delle spese di installazione. Che ne pensate?
    non+autenticato
  • È una battutta? Tiscali è lentissima ad attivare gli utenti. Tele2 mi attivò in 20 giorni mentre la richiesta di attivazione con Tiscali era ancora in corso. Quindi amico caro vedi un po' te ma Tiscali non te la consiglio proprio. Fanno le cose con estremissima lentezza e non sanno che dirti "non si preoccupi" e combinano macelli e in ogni caso devi sempre telefonare tu. Mica si degnano di tenersi un cliente buono chiamandolo e dicendogli che stanno facendo di tutto per attivarti? Io sconsiglio Tiscali al 100% anche perché come qualcun altro ha fatto notare in questo forum le loro pubblicità sono ingannevoli come quelle del 60% dei provider grossi. Vendono fumo. E Tiscali in testa alla lista.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)