Europa, Firefox oltre il 20%

Lo afferma una società parigina che tiene sott'occhio oltre 30 milioni di siti web europei. Ma i dati potrebbero essere gonfiati: ecco perché

Parigi - Stando ai dati pubblicati negli scorsi giorni dalla società francese XiTi, che monitora gli accessi di 32 milioni e mezzo di siti Web europei, Firefox ha raggiunto una quota media di diffusione tra gli utenti del Vecchio Continente superiore al 20% del totale: circa il 10% in più della quota generalmente attribuita al browser negli Stati Uniti.

Il 20% è una media calcolata sulle percentuali misurate da XiTi in tutti i paesi europei: nella classifica delle nazioni dove Firefox è più usato svettano Finlandia, Slovenia e Germania con rispettivamente il 38, il 36 e il 30%. L'Italia è in retrovia con un non entusiasmante 13,1%, ma fa comunque meglio di Gran Bretagna (11%), Spagna (11,7%) e Paesi Bassi (10,2%). Una cartina con tutte le percentuali è stata pubblicata qui da ArsTechnica.com.

Va tuttavia considerato che le statistiche di XiTi sono state misurate nell'arco di una sola giornata, e per giunta di domenica: ciò significa che gli utenti aziendali non sono qui rappresentati, ed in genere sono proprio quelli più conservatori nella scelta dei software. In altre parole, è assai probabile che durante la settimana Firefox ceda parecchi punti percentuali al leader del settore, Internet Explorer.
Una delle società che da più tempo segue i progressi di Firefox, OneStat.com, a novembre dava la diffusione globale del browser open source all'11,5% e quella relativa alla sola Gran Bretagna al 4,9% (contro l'11% misurato da XiTi).
TAG: browser
204 Commenti alla Notizia Europa, Firefox oltre il 20%
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 30 discussioni)