LEGO rilancia con il robot sensibile

Si chiama MindStorms NXT ed è la nuova linea di tool robotici: si possono costruire modelli cyber di ogni tipo, dotarli di sensori speciali, e si possono programmare da PC. LEGO parla di rivoluzione

Las Vegas (USA) - Altro che Microsoft o Apple, il premio per la migliore innovazione del CES di Las Vegas - se esistesse - dovrebbe andare di diritto, secondo molti, a LEGO, che con il MindStorms NXT si appresta a rivoluzionare il modo del gioco.

Si tratta di un "toolset" robotico, ovvero di una confezione di pezzi Lego che permette di realizzare un robot con caratteristiche fin qui inedite anche per LEGO. Per LEGO la speranza è di rinverdire i fasti degli anni '80, quando Legoland spazio era un must: con tutte le astronavi, le basi spaziali e le piattaforme lunari. Ora si ha per le mani una serie di accessori che, collegati ad un'unità centrale, dotata di processore e sistema programmabile, permette di realizzare "costruzioni intelligenti", in grado muoversi e interagire con l'ambiente.

Un processore a 32 bit, integrato nel mattoncino NTX, è il cuore del sistema. La programmazione avviene tramite una semplice interfaccia software da installare su PC. Sono compatibili sia le piattaforme Microsoft Windows che Mac. Una volta scelti tutti i parametri del proprio robot il trasferimento dati può essere effettuato tramite la porta USB o Bluetooth.
Un robottonelegoNXT dispone di un display, di una serie di tasti - programmabili in base alle esigenze - e di alcuni connettori che permettono il collegamento via cavo ai mattoncini speciali. Già, perché il robot dispone di unità per il movimento, sensori foto-sensibili, sensori per il riconoscimento sonoro, sensori di tocco e sensori di movimento. In pratica durante il montaggio del proprio robot si potrà decidere quale tipo di abilità donargli.

Inoltre, secondo LEGO, la programmazione via PC non è obbligatoria: ogni operazione, volendo, potrebbe essere gestita direttamente tramite i comandi integrati sull'unità NXT. Ad ogni modo l'interazione con il robottino è possibile, anche, via palmare o cellulare - sempre che sia presente la porta Bluetooth o USB.

"Quando lanciammo la prima serie di LEGO MindStorms, in pratica cambiammo il modo in cui le persone guardavano ai nostri prodotti. A distanza di otto anni siamo pronti a migliorare ulteriormente la nostra linea. Le potenzialità costruttive sono infinite e bastano non più di 30 minuti per iniziare a comprendere i segreti della robotica", ha dichiarato Jorgen Vig Knudstorp, CEO di LEGO.

MindStorms NXT sarà disponibile nei negozi dal prossimo agosto, ad un prezzo di circa 250 dollari. Meglio le consolle che fanno male alla vista o questo gioiello della robotica? O entrambe?

Dario d'Elia
TAG: robotica
74 Commenti alla Notizia LEGO rilancia con il robot sensibile
Ordina
  • che figata.. da bambino ci ho passato ore e ore, a inventermi di tutto.
    Penso sia il gioco con il quale ho giocato (scusarte la ripetizione) di piu': fantastiche!!

    Anonymous
  • Cerco ancora la macchina con il cambio delle marce. FA-VO-LO-SA altro che mattoncini programmabili...
    non+autenticato
  • Mi rivolgo ai programmatori attratti dalle possibilità di mindstorms, dicendo:
    1) se andate sul sito ufficiale potete tentare di far parte dei 100 pionieri che avranno il mindstorms in beta a 150 USD (io rinuncio solo perché non avrei tempo a sufficienza da dedicare);
    2) perché non aprire un progetto (open source) legato ai nuovi mindstorms? Se ci sono interessati fatemi sapere, io pensavo a qualche libreria di interfacciamento java.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 21/01/2006 22.08.59


    ==================================
    Modificato dall'autore il 21/01/2006 22.09.04

  • - Scritto da: f_crivellaro
    > Mi rivolgo ai programmatori attratti dalle
    > possibilità di mindstorms, dicendo:
    > 1) se andate sul sito ufficiale potete tentare di
    > far parte dei 100 pionieri che avranno il
    > mindstorms in beta a 150 USD (io rinuncio solo
    > perché non avrei tempo a sufficienza da
    > dedicare);
    > 2) perché non aprire un progetto (open source)
    > legato ai nuovi mindstorms? Se ci sono
    > interessati fatemi sapere, io pensavo a qualche
    > libreria di interfacciamento java.
    >

    Java non è indicato, meglio qualcosa di meno oneroso e piu' a basso livello come il vecchio e caro c.
  • invece mi spiace deluderti, ma soluzioni del genere per il mindstorm già ci sono e sono proprio in java...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > invece mi spiace deluderti, ma soluzioni del
    > genere per il mindstorm già ci sono e sono
    > proprio in java...

    Che poi non capisco questa riluttanza a java.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > invece mi spiace deluderti, ma soluzioni del
    > > genere per il mindstorm già ci sono e sono
    > > proprio in java...
    >
    > Che poi non capisco questa riluttanza a java.

    Scusa eh, poca potenza di calcolo, meglio qualcosa di molto snello.

  • - Scritto da: Anonimo
    > invece mi spiace deluderti, ma soluzioni del
    > genere per il mindstorm già ci sono e sono
    > proprio in java...

    si, ma quelle in C sono le miglioriA bocca aperta
    non+autenticato
  • (...)
    Within weeks of the original Mindstorms debut, a Stanford graduate student named Kekoa Proudfoot reverse engineered the RCX brick and posted all of his findings, including detailed information on the brick's underlying firmware, online. Several other engineers quickly used Proudfoot's revelations to design their own Mindstorms tools, including an open source operating system (LegOS) and a C-like programming alternative to RCX-code (Not Quite C, or NQC). Lego's Danish brain trust soon realized that their proprietary code was loose on the Internet and debated how best to handle the hackers. "We have a pretty eager legal team, and protecting our IP is very high on its agenda," Nipper says. Some Lego executives worried that the hackers might cannibalize the market for future Mindstorms accessories or confuse potential customers looking for authorized Lego products.

    After a few months of wait-and-see, Lego concluded that limiting creativity was contrary to its mission of encouraging exploration and ingenuity. Besides, the hackers were providing a valuable service. "We came to understand that this is a great way to make the product more exciting," Nipper says. "It's a totally different business paradigm -- although they don't get paid for it, they enhance the experience you can have with the basic Mindstorms set." Rather than send out cease and desist letters, Lego decided to let the modders flourish; it even wrote a "right to hack" into the Mindstorms software license, giving hobbyists explicit permission to let their imaginations run wild.

    PS: Nipper e' vice presidente di lego
    non+autenticato
  • si si .. ma intanto vari pezzi e addon .. non si trovano dappertutto:

    Item #:* 3800
    * Ultimate Builders Set

    Item #:* 9916
    * Capacitor

    l'USB tower (come pezzo spare)

    o anche l'intero RIS2.0

    In lacrime

  • era bello costruire mezzi tuoi, personaggi tuoi e ambientazioni surreali....A bocca aperta

    mi ricordo che la lego aveva fatto un concorso carino, dove si doveva fermare un criminale temporale che viaggiava nel tempo, rubano vari oggetti...non so come si chiamava il tizio...forse Max Buster....boh...


    Nel concorso dovevi fare una macchina del tempo ingrado di contrastare la sua....che figata ^^


    scusate l'otA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Bellissimo quel concorso, creai una macchina del tempo simile a quel telefilm australiano che davano su jtv ed ovviamente tutto senza un solo "mattoncino programmabile"
    non+autenticato
  • Perche' non si trova piu' il Meccano? quando ero ragazzino ho costruito un orologio di Meccano, era bellissimo e ho riutilizzato le ruote dentate per inventarmi un sacco di altre cosette.

    Perche' non si trova in italia il Fisher-Technik? All'estero lo usano addirittura nei laboratori di ricerca per costruire prototipi, ha ingranaggi, motori, sensori, ... bellissimo

    Gia' che ci sono, perche' non si trova piu' un piccolo-chimico come si deve? Oggi si trovano solo porcate con sei componenti chimici, all'epoca mia c'erano scatoloni (che potevo solo guardare al negozio, costavano un botto) con decine e decine di composti chimici, ci si potevano fare le cose piu' incredibili (ancora mi ricordo dei piccolissimi fuochi d'artificio fatti con la mia scatola, il modello piu' piccolo...)

    non+autenticato
  • Non trovi piu' il piccolo chimico perche' viviamo in una societa' mammona e con l'incubo delle cause legali.
    Lo stato e' responsabile di proteggere i cittadini piu' stupidi dai danni che possono causare a se ed a terzi. Se con il piccolo chimico ti fornissero carbone zolfo e salnitro, potresti produrre polvere nera e fare danni, ed alla fine un buon avvocato potrebbe denunciare il produttore del gioco.
    non+autenticato
  • La società del piccolo chimico Pan Ludo (ne faceva tanti differenti) è fallita molti anni fa. Anche il meccano della BRAL non c'è più perchè la ditta è fallita.
    Purtroppo bisogna che la gente le robe te le comperi altrimenti si fallisce (o si può anche fallire apposta, per carità...).
    Ad ogni modo è più semplice importare il game boy o quell'altra roba di giochi preziosi... come si chiama?...che costruire una linea di produzione per il meccano o il piccolo chimico quindi...
    non+autenticato

  • IL PICCOLO CHIMICO!

    che figata! ne ho fatte di cose folli con quella roba!
    che nostalgia...
    non+autenticato
  • dunque, fischer-technik esiste ancora, con una propria versione mindstorm. di cui mando un link inglese.

    http://www.fischertechnik.com/html/computing.html

    sui prezzi si aggira suppergiù a quello del lego, forse è un po' più caro.

    di fatto l'interfaccia di programmazione è la stessa del lego, ma l'hanno voluta colorare un po' meno per renderla più "technik".

    alla fine vale lo stesso discorso del lego: per poter fare qualcosa di più bisogna darci sotto con interfacce alternative in linux.

    il prodotto comunque ha un aspetto più serio (sottolineo "l'aspetto", sotto il profilo tecnico mi sembra altrettanto valido il lego, che trovo molto più comodo per l'assemblaggio). splendidi sono i meccanismi a pompa e i circuiti a vista.

    quanto al piccolo chimico, non esiste più la società che produceva "piccolo chimico", è vero, ma ci sono tantissimi altri prodotti analoghi. c'è anche l'equivalente del piccolo elettrotecnico e set di varie dimensioni per la crescita rapida dei cristalli. fra l'altro costano meno di un videogioco.

    da un po' di anni i set sono gli stessi. mi ricordo invece che quando ero piccolo spesso cambiavano in seguito alla scoperta di prodotti reputati del tutto innocui e di colpo individuati come cancerogeni o possibilmente cancerogeni. (della qual cosa ringrazio il babbo chimico, il quale mi "sequestrava" regolarmente il set ogniqualvolta veniva riaggiornata la lista di cui soprai),

        obizo samaruga

    p.s. se dovessi intervenire nuovamente prometto che mi registro
    non+autenticato



  • > Ad ogni modo è più semplice importare il game boy
    > o quell'altra roba di giochi preziosi... come si
    > chiama?...che costruire una linea di produzione
    > per il meccano o il piccolo chimico quindi...


    Il Game boy e della nintendo, e viene distribuito dalla stessa con delle collaborazioni con aziende del sottore videoludico di distribuzione.

    Le varie aziende che producono console e console portatili, se ne guardano bene da farsi distribuire da una ditta di giocattoli... qui in italia.

    Basta vedere il casino che ha fatto la GIG con la ninentendo (se non erro la GIG e stata comprata dalla giochi preziosi o mi sbaglio?) Anche la Sega se nè accorta troppo tardi....basta vedere che ha fatto la giochi prezziosi >_<
    Sgabbio
    26178

  • Basta Flames!!!
    Tra sostenitori del LEGO e del MECCANO!!!

    A bocca aperta
    Terra2
    2332
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)