Penitenziario elettronico per l'Olanda

Il carcere di Lelystad si appresta a diventare l'infrastruttura carceraria più avanzata d'Europa grazie all'adozione di bracciali localizzatori, microfoni sensibili e pannelli touch screen nelle celle

Amsterdam - In Olanda il problema del sovraffollamento delle carceri sembra essere secondario rispetto a quello del ridimensionamento dei costi di gestione. Il nuovo istituto di massima sicurezza di Lelystad, infatti, dispone di soluzioni hi-tech che, secondo i consulenti tecnici olandesi, permetteranno di abbassare la spesa giornaliera per detenuto e migliorarne la qualità del "soggiorno".

La "Big Brother Prison" - ribattezzata così dalla stampa locale - rivoluzionerà il sistema di gestione dei detenuti. Ogni cella ha al suo interno sei posti letto e unità touch screen per l'organizzazione della giornata. In autonomia gli ospiti saranno chiamati a preparare i pasti, occuparsi della pulizia e decidere sulle attività ricreative - fra cui quelle sportive e di studio. Inoltre, ogni detenuto sarà dotato di un particolare braccialetto elettronico che ne permetterà la localizzazione all'interno dell'edificio.

"Certamente esitiamo a paragonarlo ad un ostello della gioventù perché la parte più importante della pena è rappresentata dalla mancanza di libertà. Ma questo non vuol dire che la correzione si debba trasformare in accanimento delle condizioni di vita", ha dichiarato Hans Janssens, Ministro della Giustizia olandese.
Il sistema di video-sorveglianza è limitato solo ed esclusivamente agli spazi comuni, e non riguarda le celle o ai bagni. In queste zone sono presenti, invece, dei microfoni, collegati alla centrale di controllo. Grazie ad un software audio avanzato, le forze di sicurezza vengono allertate nel momento in cui i toni e volumi delle voci iniziano ad alzarsi troppo. Un segno - almeno nella cultura olandese - che gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i sensori trillerebbero anche durante una conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un aperitivo.

I preventivi di spesa delineano un costo giornaliero per detenuto di circa 110 euro, contro i normali 145 spesi nelle altre carceri olandesi. Inoltre, grazie alla piattaforma di video-sorveglianza, il numero di addetti alla sicurezza potrà diminuire di molto.

Pieter Vleeming, rappresentante della European Organization for the Protection of Prisoner's Rights (EORG, ha dichiarato che ai detenuti dovrebbe essere data l'opportunità di migliorare se stessi, di auto-gestirsi, e imparare a fare qualche lavoro. "Sotto il punto di vista della pena questo progetto certamente rappresenta il progresso", ha dichiarato Vleeming.

Dario d'Elia
TAG: 
31 Commenti alla Notizia Penitenziario elettronico per l'Olanda
Ordina

  • Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e finisci nello Guangdong in un bel carcere fabbrica.   Lavori 60 ore alla settimana, mangi la ciotolina di riso e ogni sera canti le canzoncine e vieni rieducato alla sana vita sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc etc) da qualche funzionario con la stella rossa sulla divisa

    Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di rubare al prossimo assumerà per te un altro significato.

    NB E lo stato italiano invece di spendere 800 euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal noleggiarti alla Cina, così anche il Prodi/Berlusconi di turno è contento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e
    > finisci nello Guangdong in un bel carcere
    > fabbrica.   Lavori 60 ore alla settimana, mangi
    > la ciotolina di riso e ogni sera canti le
    > canzoncine e vieni rieducato alla sana vita
    > sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc
    > etc) da qualche funzionario con la stella rossa
    > sulla divisa
    >
    > Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di
    > rubare al prossimo assumerà per te un altro
    > significato.
    >
    > NB E lo stato italiano invece di spendere 800
    > euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal
    > noleggiarti alla Cina, così anche il
    > Prodi/Berlusconi di turno è contento.


    Non ne sarei sicuro. Per esempio, se fossi un ladro piuttosto che farmi arrestare inizierei a sparare ai poliziotti sapendo che in caso di cattura finirei in un lager "cinese". Invece con le più comode carceri olandesi getterei via la pistola e mi arrenderei. Se tu fossi il poliziotto, con moglie e figli, cosa preferiresti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e
    > finisci nello Guangdong in un bel carcere
    > fabbrica.   Lavori 60 ore alla settimana, mangi
    > la ciotolina di riso e ogni sera canti le
    > canzoncine e vieni rieducato alla sana vita
    > sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc
    > etc) da qualche funzionario con la stella rossa
    > sulla divisa
    >
    > Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di
    > rubare al prossimo assumerà per te un altro
    > significato.
    >
    > NB E lo stato italiano invece di spendere 800
    > euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal
    > noleggiarti alla Cina, così anche il
    > Prodi/Berlusconi di turno è contento.

    O sei ironico oppure nello Guandong è meglio che ci vai tu come apprendista aguzzino (meglio sarebbe come detenuto, ma non si può avere tutto dalla vita!)
    non+autenticato
  • Bellissima battuta, ma non avete pura che vi licenzino? o peggio, che vi facciano sorridere il sito, sapete, senza ottimismo non si va da nessuna parte...

    " Un segno - almeno nella cultura olandese - che gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i sensori trillerebbero anche durante una conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un aperitivo. "

    mi piace molto anche "la cultura olandese", di questi tempi immaginate le battute se si citasse la cultura italiana, e non solo all'estero.

    bye.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bellissima battuta, ma non avete pura che vi
    > licenzino? o peggio, che vi facciano sorridere il
    > sito, sapete, senza ottimismo non si va da
    > nessuna parte...

    Ti mando a casa Tonino Guerra, vediamo dopo una settimana di cura intensivaSorride

    >
    > " Un segno - almeno nella cultura olandese - che
    > gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i
    > sensori trillerebbero anche durante una
    > conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un
    > aperitivo. "

    Rilevata affermazione non congrua con la predente si prega di riformulare.

    >
    > mi piace molto anche "la cultura olandese", di
    > questi tempi immaginate le battute se si citasse
    > la cultura italiana, e non solo all'estero.
    >
    > bye.


    preferisco la "coltura" olandese, non so se mi spiego...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > in olanda!

    in olanda si muore solo di fame chimica
    non+autenticato
  • Sia mai che un criminale venga punito. Hai rubato ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in albergo: giochi, studi, socializzi, (ovviamente) hai diritto a vitto tutto a spese dello stato (ovvero della gente, quando si tratta di pagare lo stato siamo sempre tutti noi, quando si deve intascare no...). Lavorare no ! Quello è un onore che spetta ai cosidetti onesti. Alzarsi alla mattina ad orari improponibili tutti i giorni dell'anno, rovinarsi svariati anni della propria vita con traffico, treni in ritardo, stress sul lavoro ecc. è un diritto che spetta solo agli onesti così con le tasse si mantengono a panciolle coloro che alla società hanno solo portato danno, parassiti che da questa esperienza imparano solo che a fare i furbi la si fa sempre franca.
    Sinceramente che senso ha fuggire dalla polizia quando si è ricercati ? Si va a finire in albergo tutto pagato dallo stato.

    Ai criminali non va dato niente solo una palla alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà anche di altri privilegi, diversamente pane e acqua.
    Così si addestrano i parassiti a reinserirsi nel mondo reale non fornendo loro la socializzazione.
    non+autenticato
  • da come ti esprimi devi essere stato cresciuto orfano da una famiglia di un pitbull incrociati con dei dinosauri... non e' che sei una specie di mowgli??

    sei uno strano e triste omuncolo...continua ad usare windows

    Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da come ti esprimi devi essere stato cresciuto
    > orfano da una famiglia di un pitbull incrociati
    > con dei dinosauri... non e' che sei una specie di
    > mowgli??
    >
    > sei uno strano e triste omuncolo...continua ad
    > usare windows
    >
    > Ficoso

    trolletto, vai a letto che domani devi andare all'asilo

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > trolletto, vai a letto che domani devi andare
    > all'asilo

    Sarà un trolletto ma almeno mi ha fatto sbellicare dalle risate! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Tu, invece... Perplesso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > da come ti esprimi devi essere stato cresciuto
    > orfano da una famiglia di un pitbull incrociati
    > con dei dinosauri... non e' che sei una specie di
    > mowgli??

    ma pittbull con rollbar ?


    non+autenticato
  • voglio diventare un robot
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Sia mai che un criminale venga punito. Hai rubato
    > ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in
    > albergo...

    Perche' questo polpettone? La notizia ci riferisce di un carcere in cui la sorvegliana e' avanzata, non di un posto in cui i detenuti sono liberi e spensierati.
    Quindi innanzi tutto e' un intervento fuori luogo.

    E poi, se pensi davvero che la vita in carcere sia cosi' buona, vacci, cosi' smetti di alzarti presto per andare a lavorare e passerai il tempo mantenuto dalle tasse altrui a giocare studiare e socializzare come ci racconti.
    Come dici? Non ci vuoi andare? Perche' mai, i carceri sono alberghi, lo hai appena sostenuto.

    > Ai criminali non va dato niente solo una palla
    > alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare
    > pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e
    > cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti
    > pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà
    > anche di altri privilegi, diversamente pane e
    > acqua.

    Questo tipo di carcere che descrivi lo hanno gia' fatto, ha avuto molti nomi tra cui gulag e campo di concentramento.
    Il che la dice lunga sul tuo livello di essere umano, quasi fecale.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Sia mai che un criminale venga punito. Hai
    > rubato
    > > ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in
    > > albergo...
    >
    > Perche' questo polpettone? La notizia ci
    > riferisce di un carcere in cui la sorvegliana e'
    > avanzata, non di un posto in cui i detenuti sono
    > liberi e spensierati.
    > Quindi innanzi tutto e' un intervento fuori luogo.
    >
    > E poi, se pensi davvero che la vita in carcere
    > sia cosi' buona, vacci, cosi' smetti di alzarti
    > presto per andare a lavorare e passerai il tempo
    > mantenuto dalle tasse altrui a giocare studiare e
    > socializzare come ci racconti.
    > Come dici? Non ci vuoi andare? Perche' mai, i
    > carceri sono alberghi, lo hai appena sostenuto.
    >
    > > Ai criminali non va dato niente solo una palla
    > > alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare
    > > pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e
    > > cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti
    > > pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà
    > > anche di altri privilegi, diversamente pane e
    > > acqua.
    >
    > Questo tipo di carcere che descrivi lo hanno
    > gia' fatto, ha avuto molti nomi tra cui gulag e
    > campo di concentramento.
    > Il che la dice lunga sul tuo livello di essere
    > umano, quasi fecale.
    >


    quoto in toto
    sei stato fin troppo buono con l'autore del primo post... ma forse cercava solo di fare un po' di rumore per farsi notare....
    non+autenticato
  • Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più imparerete a riconoscere come è giusto che le cose debbano girare
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in
    > "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più
    > imparerete a riconoscere come è giusto che le
    > cose debbano girare

    Fino ad allora continueremo a considerarti uno scarto umano per le tue brutali parole.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in
    > "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più
    > imparerete a riconoscere come è giusto che le
    > cose debbano girare

    Si probabilmente avremmo questo sentimento di vendetta e di odio per i criminali che ci avranno colpito e ci crederemo nel giusto nel chiedere la piu' atroce punizione.
    Ma avremo torto, come lo hai tu adesso.

    In una societa' civile non si permette alle vittime di farsi giustizia da se' proprio perche' chi e' coinvolto non giudica con obiettivita'.
    Vuole rivalsa, non giustizia.
    non+autenticato