Mobile DTV Alliance per lo standard DVB-H

Intel, Modeo, Motorola, Texas Instruments e Nokia hanno dato vita ad un'organizzazione per la promozione e sviluppo dello standard DVB-H, di riferimento per il video broadcasting via cellulare

Las Vegas (USA) - I primi timidi passi della telefonia mobile nel settore del video-broadcasting - e il favore del pubblico - hanno stimolato i più importanti produttori mondiali a coalizzarsi. Nokia ha annunciato la nascita del Mobile DTV Alliance, un'organizzazione internazionale che si impegnerà nella promozione e sviluppo dello standard DVB-H (Digital Video Broadcasting - Handheld), ovvero la piattaforma per il broadcasting televisivo via terminale mobile.

Intel, Modeo, Motorola, Texas Instruments e Nokia si concentreranno sul mercato statunitense, dato che European Telecommunications Standards Institute (ETSI) ha già confermato nel novembre 2004 che il DVB-H sarebbe diventata la piattaforma di riferimento a livello europeo. "Il settore mobile TV è in espansione, con test sul campo avviati e un'implementazione che si protrarrà per almeno 12/18 mesi. Il Mobile DTV Alliance certamente guarderà agli Stati Uniti per portare avanti la sua strategia di penetrazione nel mercato", ha dichiarato David Linsalata, analista del comparto mobile.

La strategia industriale che si nasconde dietro al Mobile DTV Alliance, secondo alcuni osservatori, è quella di accelerare il processo di penetrazione nel mercato abbassando i costi produttivi. Il cosiddetto sviluppo "aperto" permetterà di individuare le migliori soluzioni hardware, software e per i servizi, compatibili con lo scenario d'oltreoceano. Caratterizzato dalla presenza di almeno un altro serio competitor, come lo standard MediaFlo di Qualcomm.
I terminali compatibili saranno in grado, a detta dei tecnici, di fruire della programmazione televisiva e dei contenuti video on demand senza pesare sul network mobile, tradizionalmente utilizzato per veicolare il traffico voce e dati. Insomma, gli operatori saranno in condizione di poter sfruttare al meglio le potenzialità delle reti 2,5 G e 3 G. Inoltre, il broadcasting a 30 frame/s, secondo le analisi di laboratorio, permetterà ad un normale cellulare - con batteria a lunga durata - uno streaming ininterrotto di circa 3,5 ore.

Attualmente vi sono almeno dieci network DVB-H in fase di test in vari paesi del mondo, come Giappone, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti.

Tutti i portavoce delle aziende coinvolte nel progetto hanno confermato la loro fiducia nei confronti di questo patto. "I consumatori desiderano sempre più contenuti per i loro cellulari, e la live TV, con uno standard condiviso, non può che raggiungere questo obiettivo a costi competitivi. Il DVB-H permette di ottenere una qualità televisiva adeguata; Intel, in qualità di membro della Mobile DTV Alliance, si impegnerà al massimo per lo sviluppo e la sua promozione", ha dichiarato Kevin Jones, responsabile sviluppo del settore mobile di Intel.

"La nostra esperienza nella distribuzione video ci dice che la mobile TV potrebbe diventare il più importante motore trainante del settore", ha dichiarato Rob Bero, direttore del dipartimento Broadcast Technologies di Motorola.

L'Italia, sotto un certo punto di vista, si dimostra come uno dei paesi più all'avanguardia, con tutti gli operatori mobili - e non solo - coinvolti in un'articolata fase di test. Il capitolo più interessante e più oscuro riguarda le tariffe: le indiscrezioni fanno riferimento ad abbonamenti flat da 5/10 euro al mese. Difficile crederci, considerando le ingenti spese a carico dei carrier per implementare i nuovi network e i costi dei diritti televisivi.

Dario d'Elia
11 Commenti alla Notizia Mobile DTV Alliance per lo standard DVB-H
Ordina
  • Esattamente. Si tratta sempre del Digitale Terrestre.
    Quello su cui stanno investendo Nokia, Telecom, Vodafone, Tre e Mediaset.
    Sempre quel Digitale Terrestre per cui Mediaset e Tre hanno speso centinaia di milioni di euro per acquistare frequenze analogiche su cui trasmettevano solo spazzatura.
    Il dvb-h, così come il dvb-t e il dvb-s daranno all'Italia maggiore pluralismo e migliore offerta.
    Speriamo non arrivi qualche idiota al governo a bloccare lo sviluppo del Paese anche in questo!
    non+autenticato
  • Quanto sei ingenuo

    - Scritto da: Anonimo
    > Esattamente. Si tratta sempre del Digitale
    > Terrestre.
    > Quello su cui stanno investendo Nokia, Telecom,
    > Vodafone, Tre e Mediaset.
    > Sempre quel Digitale Terrestre per cui Mediaset e
    > Tre hanno speso centinaia di milioni di euro per
    > acquistare frequenze analogiche su cui
    > trasmettevano solo spazzatura.
    > Il dvb-h, così come il dvb-t e il dvb-s daranno
    > all'Italia maggiore pluralismo e migliore
    > offerta.
    > Speriamo non arrivi qualche idiota al governo a
    > bloccare lo sviluppo del Paese anche in questo!
    non+autenticato
  • > Quanto sei ingenuo
    Caspita che argomentazioni.
    Sempre DVB è.
    non+autenticato
  • Acquistare un telefono senza tutti sti inutili ammennicoli che serva giusto per telefonare, scambiarsi messaggi sms (piu' ovviamente tutte le funzioni sw accessorie)?
  • Ma quante belle critiche "figurati se guardo il film di spielberg su 3 pollici" o "non volgio vedere le schifezze rai mediaset blabla anche sul cellulare"...
    ma secondo voi qual'è il target degli operatori per la tv su cellulare
    dove aumenta il fatturato ogni anno di più del 100% nei servizi mobili anche in italia (anche se nessuno lo dice)??
    un aiutino
    Secondo voi perchè SKY ha dovuto fare una prepagata "anonima senza voci in fattura"?? perchè la gente non voleva in fattura "milan-inter" e "film: Il silenzio degli innocenti" o "film: altri film"??????
    per il porno!! la tv sul cell baserà il grosso el fatturato sul porno!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma quante belle critiche "figurati se guardo il
    > film di spielberg su 3 pollici" o "non volgio
    > vedere le schifezze rai mediaset blabla anche sul
    > cellulare"...
    > ma secondo voi qual'è il target degli operatori
    > per la tv su cellulare
    > dove aumenta il fatturato ogni anno di più del
    > 100% nei servizi mobili anche in italia (anche se
    > nessuno lo dice)??
    > un aiutino
    > Secondo voi perchè SKY ha dovuto fare una
    > prepagata "anonima senza voci in fattura"??
    > perchè la gente non voleva in fattura
    > "milan-inter" e "film: Il silenzio degli
    > innocenti" o "film: altri film"??????
    > per il porno!! la tv sul cell baserà il grosso el
    > fatturato sul porno!

    si ma a parte l'uccello che cresce... lo schermo rimane piccolo piccolo

    non+autenticato
  • > per il porno!! la tv sul cell baserà il grosso el
    > fatturato sul porno!

    Nooo maddaaiii! E io che pensavo lo facessero per trasmettere le partite di calcio in microvisione!
    non+autenticato
  • Visto che il canone RAI è considerato come "tassa di possesso" di qualsiasi apparecchio in grado di ricevere trasmissioni televisive (quindi non ne sarebbero esenti neanche i monitor di computer) non è che ci faranno pagare anche il canone per ogni telefonino DVB-H?

    Comunque ne ho abbastanza di tv. Se pensano che mi metterò a vederla pure sul cellulare mi sa che si sbagliano di grosso (a meno che per un po' di tempo non la diano gratis per tutti e poi comincino a farla pagareArrabbiato)
    non+autenticato
  • no no, io volio di piu invecie. volio tv anche in bagno. piu meglio ancora, volio impianto in occhio per vedere tv sempre.
    non+autenticato
  • Questa tecnologia è di per se interessante,rimane da vedere quali saranno i contenuti trasmessi su questi canali,se la qualità media rimarrà quella che c'è adesso nella tv tradizionale,per quanto mi riguarda farò a meno di massacrarmi gli occhi per vedere la De Filippi sullo schermo del cellulare......
    non+autenticato
  • > Questa tecnologia è di per se interessante,rimane
    > da vedere quali saranno i contenuti trasmessi su
    > questi canali,se la qualità media rimarrà quella
    > che c'è adesso nella tv tradizionale,per quanto
    > mi riguarda farò a meno di massacrarmi gli occhi
    > per vedere la De Filippi sullo schermo del
    > cellulare......
    Quindi visto quello che trasmettono NON servirà a una mazza!
    non+autenticato