Sciopero web per l'ADSL?

Ci prova un sito italiano, che sostituisce alla propria home page una pagina di protesta

Roma - Le attese e le speranze deluse della banda larga 'ADSL, servizio a banda larga disponibile ancora solo per una piccola minoranza degli italiani, stanno producendo gli effetti più diversi, l'ultimo dei quali è uno "sciopero web".

L'iniziativa riguarda per ora un solo sito, che ha deciso di "oscurarsi" e di lasciare in home page una protesta che accusa Telecom Italia di aver pensato alle aziende e non ai privati e annuncia: "Questo sito, in segno di protesta, rimarrà chiuso fino a quando Telecom Italia non deciderà l'espansione del servizio ADSL fino alla piccola centralina ove viene gestito il mio recapito telefonico".

Il sito della protesta è qui.
TAG: adsl
9 Commenti alla Notizia Sciopero web per l'ADSL?
Ordina
  • NON NE POSSO PIU' !!!!!!!!!!!!!

    PRIMA DAVANO L'ADSL A 640 K...
    POI A 300 K...
    ADESSO A 256...
    E POI ????? ...CI OFFRIRANNO L'ADSL A 56K ?????

    AL POSTO DI SALIRE DI VELOCITA', NEL TEMPO, QUI NON FANNO CHE SCENDERE...SCENDERE...SCENDERE !!

    NON SI CAPISCE SE E' PERCHE' AVEVANO SBAGLIATO TUTTI I LORO CALCOLI ALL'INIZIO E ORA STANNO RIMEDIANDO O COSA.....
    ...E COMUNQUE....

    A--D--E--S--S--O     B--A--S--T--A    !!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Basta fisssare un giorno, o un periodo, e decidere in quella fase di non collegarsi alla rete. Che equivale a dire come scioperare, perche' lo sciopero e' un interruzione del lavoro (cioe' della produzione), e non collegandosi alla rete si impedisce di fatto alle compagnie telefoniche di produrre (cioe' di creare bollette).

    Ok ok basta con gli applausi.
    non+autenticato
  • ma che bella idea, solo ke per uno come me ke ha adsl a pagamento fisso, sia ke lo uso ke non non penso faccio un dispetto alla telecom...e cmq io con telecom mi trovo benissimo, anche perchè saran da 6 mesi (penso) ke ha migliorato la banda/servizio quindi si gioka bene in rete, con un ping di 150 su server americani, non posso chiedere di meglio...se non fastweb (fibbre ottike9 ke so in attesa x un certo problema ke non centra nulla con telecom e adsl..
    non+autenticato
  • E' insostenibile il monopolio "democratico" della Telecom. Un canone per l'adsl oltre il canone ed il traffico vocale. Siamo in Italia! Naturalmente c'è l'Authority che "VIGILA" E "TUTELA" gli interessi di chi? Certo non degli utenti! A quando la rivoluzione del web?
    non+autenticato
  • - Scritto da: hackolo
    > E' insostenibile il monopolio "democratico"
    > della Telecom. Un canone per l'adsl oltre il
    > canone ed il traffico vocale. Siamo in
    > Italia!

    Il canone della telefonia di base è lì per coprire i costi fissi della rete: tali costi fissi consistono, a grandi linee, nella installazione e manutenzione del cavo che va dalla centrale alla sede dell'utente, e nella installazione e manutenzione della centrale telefonica che gestisce l'attacco dell'utente. Il traffico voce viene considerato a parte rispetto a questo canone, e viene solitamente pagato in ragione della sua quantità.

    Nel momento in cui sopra questa linea telefonica viene aggiunta l'ADSL, il canone fisso aggiuntivo serve a coprire il trasporto dei dati (che non casca come la manna dal cielo, nonostante il fatto che gli abbonamenti internet cosiddetti 'gratuiti' abbiano fatto pensare a molti il contrario) e la installazione/manutenzione degli apparati ADSL messi in centrale.

    Ora, si può discutere quanto si vuole sull'importo di questi canoni, si può dire che sono troppo alti, ma è un po' irrealistico pretendere che il canone per l'ADSL non ci sia e/o sia integrato in quello della linea telefonica base. Se si vuole si può anche partire dal presupposto che il canone debba essere unico e coprire tutti i servizi, salvo poi notare che non si capisce perché chi non è interessato all'ADSL debba pagare per dei servizi di cui non usufruisce, e questo discorso rimarrebbe valido anche se si riuscisse a fornire il servizio ADSL senza costi aggiuntivi rispetto al canone base attuale. E' quindi molto probabile che questo modello a 'canone unico' verrebbe contestato ancora più di quello attuale.

    Per l'appunto, poi, nulla vieta di basare tutte le proteste sull'assunto del 'Piove, Telecom ladra', ovvero nel fare proposte assurde sulla base del 'dobbiamo pagare meno possibile, anche 0 se ci si riesce', proposte che non fanno altro che rafforzare la posizione di Telecom in quanto può dimostrare immediatamente che i ricavi previsti non coprirebbero le spese né a breve né a lungo termine e che quindi chi le ha fatte non possiede la minima competenza specifica.

    Gradirei se a questo punto non arrivasse la solita 'madre di tutte le argomentazioni', ovvero il tormentone "Ma Telecom ha creato la rete con i nostri soldi" e che dovrebbe fornire la pezza di appoggio per tutte le pretese, compresa quella di avere il telefono gratis da qui al 2202. Se comunque farà la sua comparsa, forse riusciremo a smontare anche quella.
    non+autenticato
  • Fino a che si parla di un sito sconosciuto, la cosa lascia il tempo che trova.
    A parte questo, è da notare che non si chiede l'estensione di ADSL a tutto il territorio nazionale, o perlomeno ad una parte significativa, quanto la sola copertura DELLA PROPRIA CENTRALE, una richiesta molto 'opportunistica'. Del tutto fuori luogo è anche l'affermazione che vengono privilegiate le aziende al posto dei privati, visto che quando una zona viene coperta viene coperta per tutti, non per le sole aziende, e visto anche che spesso e volentieri le zone industriali e/o artigianali sono distanti dal centro città quanto basta da non avere la copertura, anche in aree urbane servite.
    La zona dove risiedo è stata coperta lo scorso anno, con una operazione a dir poco inaspettata, vito che non si trattava di un grosso centro. Nonostante questo non sono del parere che, solo perché io posso avere l'agognato oggetto del desiderio, tutti i problemi di ADSL siano risolti.
    non+autenticato
  • si ma se scioperassero tutti i siti

    - Scritto da: DPY
    > Fino a che si parla di un sito sconosciuto,
    > la cosa lascia il tempo che trova.
    > A parte questo, è da notare che non si
    > chiede l'estensione di ADSL a tutto il
    > territorio nazionale, o perlomeno ad una
    > parte significativa, quanto la sola
    > copertura DELLA PROPRIA CENTRALE, una
    > richiesta molto 'opportunistica'. Del tutto
    > fuori luogo è anche l'affermazione che
    > vengono privilegiate le aziende al posto dei
    > privati, visto che quando una zona viene
    > coperta viene coperta per tutti, non per le
    > sole aziende, e visto anche che spesso e
    > volentieri le zone industriali e/o
    > artigianali sono distanti dal centro città
    > quanto basta da non avere la copertura,
    > anche in aree urbane servite.
    > La zona dove risiedo è stata coperta lo
    > scorso anno, con una operazione a dir poco
    > inaspettata, vito che non si trattava di un
    > grosso centro. Nonostante questo non sono
    > del parere che, solo perché io posso avere
    > l'agognato oggetto del desiderio, tutti i
    > problemi di ADSL siano risolti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: manna
    > si ma se scioperassero tutti i siti
    >

    <ot>
    1) Impara a quotare;
    2) "Sì" si scrive con l'accento.
    </ot>
    3) Ebbene: se scioperassero tutti...?
    non+autenticato
  • > si ma se scioperassero tutti i siti

    Appunto, il problema è nel 'se'. A parte il fatto che è un po' eccessivo presupporre uno sciopero di 'tutti' i siti, nel momento in cui ci sarà una 'quantità significativa' di siti oscurati per questo motivo, allora la notizia potrà avere una certa importanza, ora come ora... non ne ha.

    E' comunque sicuro che una gruppo di siti con le 'pagine oscurate' perché a casa dei rispettivi webmaster non arriva ADSL, e che richiedono ognuno la copertura della sola propria centrale, più che fare notizia si coprirebbe di ridicolo.
    non+autenticato