Dalla Rete contro il commercio delle armi

25 marzo/ L'associazione Peacelink rilancia online l'iniziativa contro l'accordo europeo

Roma - In queste ore grazie ad internet si sta rapidamente diffondendo l'appello degli organizzatori di una serie di manifestazioni nazionali tese a difendere una legge, la 185/90, che impedisce all'Italia la vendita di armi a dittatori e nazioni in guerra. Una legge messa a rischio dall'accordo quadro che l'Italia ha firmato con Francia, Germania, Spagna, Svezia, Gran Bretagna, e Irlanda del Nord. L'accordo deve ancora essere ratificato dal parlamento italiano (disegno di legge 1927).

Gli organizzatori, tra i quali la celeberrima associazione Peacelink, hanno predisposto un "kit di controinformazione per la mobilitazione nazionale" inserendo documenti e idee che dentro e fuori dalla rete possano portare il 25 marzo alla ribalta questo scottante tema.

La pagina di riferimento č qui.
TAG: italia