Windows Server 2003, tempo di lifting

Microsoft ha messo sul mercato il primo aggiornamento a pagamento del proprio sistema operativo server, che introduce un congruo numero di nuove tecnologie e funzionalità. Rilasciato anche il secondo service pack per ISA Server 2004

Roma - Con lo scoccare del nuovo mese, Microsoft ha messo a disposizione dei propri clienti due importanti update per Windows Server 2003 e ISA Server 2004.

Windows Server 2003 R2 è essenzialmente un aggiornamento al Service Pack 1 che apporta miglioramenti in varie aree del sistema operativo, tra cui la gestione centralizzata dei server e delle filiali aziendali. La versione RTM (Release to Manufacturing) era stata rilasciata all'inizio di dicembre, ed ora il prodotto è divenuto effettivamente reperibile sul mercato. Su questo fronte la novità chiave è rappresentata dalle tecnologie di replica e compressione dei dati, che permettono di ottimizzare la banda passante delle extranet e velocizzare lo scambio e la condivisione di dati tra un ufficio remoto e l'altro.

L'aggiornamento al sistema operativo enterprise di Microsoft include poi nuovi strumenti per lo storage management utilizzabili per monitorare e controllare lo spazio occupato su disco tramite directory, impedire la copia di alcuni tipi di file sui server, configurare e implementare in modo più semplice reti Storage Area Network (SAN) iSCSI o Fibre Channel.
Fanno parte della dotazione standard di R2 anche i tool di Microsoft per l'interoperabilità con i sistemi Unix, in precedenza disponibili solo come add-on. Con questi programmi i tecnici possono trasferire gli strumenti basati su UNIX e il codice delle applicazioni sulla piattaforma Windows, così come possono fornire funzionalità per l'autenticazione multipiattaforma, il file sharing e l'identity management.

E a proposito di identity e access management, Windows Server 2003 R2 fornisce tecnologie quali Active Directory Federation Services (che implementa lo standard WS-Federation) e Active Directory Application Mode che estendono il controllo della gestione delle identità a tutte le relazioni interne ed esterne: gli utenti possono quindi stabilire collaborazioni protette con i partner, adempiere alle normative in materia di sicurezza in modo più semplice, implementare sistemi di autenticazione federati single sign-on, e avvalersi degli standard web service per incrementare l'interoperabilità fra sistemi eterogenei.

L'R2 è poi la prima release di Windows Server ad integrare le nuove tecnologie di sviluppo MS.NET Framework 2.0 e ASP.NET 2.0.

Per promuovere l'uso della propria piattaforma di virtualizzazione, Microsoft ha legato al lancio del suo nuovo sistema operativo due promozioni: la prima, valida fino al 30 giugno 2006, permette a chi acquista licenze di Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition all'interno dei contratti Open, Select e EA, di acquistare Virtual Server 2005 R2 Enterprise Edition al prezzo della versione Standard; la seconda consente agli utenti di Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition di far girare sui propri server fino a quattro macchine virtuali senza alcun costo addizionale.

Windows Server 2003 R2 è disponibile nelle edizioni Standard, Enterprise e Datacenter.

Il Service Pack 2 per ISA Server 2004 fornisce supporto ad alcune delle nuove tecnologie introdotte da Windows Server 2003 R2, tra cui un migliore supporto delle filiali, il caching dei dati e la compressione HTTP. L'SP2 include anche il supporto al cosiddetto traffic prioritization, che permette di gestire in modo più avanzato il quality of service e assegnare priorità differenti alle diverse applicazioni che accedono alla rete.
TAG: sw
45 Commenti alla Notizia Windows Server 2003, tempo di lifting
Ordina
  • quando le tecnologie introdotte in win2003 sono oscure agli utenti linux (nessuna traccia nel loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    supremazia è fatta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > quando le tecnologie introdotte in win2003 sono
    > oscure agli utenti linux (nessuna traccia nel
    > loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > supremazia è fatta.

    He ?? Quali ??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quando le tecnologie introdotte in win2003
    > > sono oscure agli utenti linux (nessuna traccia
    > > nel loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > > supremazia è fatta.

    > He ?? Quali ??

    La funzionalita' per riavviare quando aggiungi un DNS o entri in un dominio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando le tecnologie introdotte in win2003 sono
    > oscure agli utenti linux (nessuna traccia nel
    > loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > supremazia è fatta.

    Sono proprio d'accordo con te: non sanno neppure di cosa si parla. Anche molti utenti Windows purtroppo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quando le tecnologie introdotte in win2003
    > > sono oscure agli utenti linux (nessuna traccia
    > > nel loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > > supremazia è fatta.

    > Sono proprio d'accordo con te: non sanno
    > neppure di cosa si parla. Anche molti utenti
    > Windows purtroppo.

    Pultroppo anche molti sistemisti windows Triste

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Pultroppo anche molti sistemisti windows Triste

    Il che dimostra che non conta lo strumento ma chi lo usa.


    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > Pultroppo anche molti sistemisti windows Triste

    > Il che dimostra che non conta lo strumento ma
    > chi lo usa.

    Anche lo strumento aiuta...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando le tecnologie introdotte in win2003 sono
    > oscure agli utenti linux (nessuna traccia nel
    > loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > supremazia è fatta.

    No ci sono pochi commenti perche' stanno tutti scaricando la nuova versione di fireshit che patcha 80000 exploit vecchi di mesi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando le tecnologie introdotte in win2003 sono
    > oscure agli utenti linux (nessuna traccia nel
    > loro sistema operativo), allora tutto tace ..
    > supremazia è fatta.


    ...ho visto con Mac OS X Server che voi umani non potete immaginare...

    Fan Apple
    non+autenticato
  • A cominciare da una fattura con la quale ci tiravi fuori un Server Sun potente il triplo, continuando con un Server che pretende di essere serio pur vivendo con un interfaccia per celebrolesi (i veri server vanno avanti a testo)...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A cominciare da una fattura con la quale ci
    > tiravi fuori un Server Sun potente il triplo,

    3.500 ? per un server 1U doppio processore è assolutamente un prezzo in linea con la concorrenza
    (anche in prestazioni) tralasciando "giustamente" la questione che Windows Server (si, c'è gente strana che lo usa in italia e nel mondo...) costa altrettanto e Mac OSX server invece è compreso nel costo dell'hardware per client illimitati...

    > continuando con un Server che pretende di essere
    > serio pur vivendo con un interfaccia per
    > celebrolesi

    l'interfaccia per celebrolesi è quella di windows, Mac OS X (essendo di base uno *nix) puoi comandarlo tranquillamente da linea di comando, con un unico vantaggio, puoi anche disabilitare SSH standard e lavorare dal servizio non-standard Apple questo ti garantisce di essere al riparo anche da tutti quegli attacchi automatizzati portati tramite ssh...

    io sul mio server ho disabilitato ssh ciononstante continuo a lavorare tramite shell, l'unico svantaggio (ma è anche un vantaggio in più sulla sicurezza) che non posso comandarlo da un client win o linux ma solo da un Mac con i servizi "server admin" attivati

    > (i veri server vanno avanti a testo)...

    dipende... per molte cose sono d'accordo, ma gestire ad esempio diversi workgroup di lavoro con permessi e directory ad hoc e filtri di firewall adattati a seconda del gruppo è molto più facile tramite l'interfaccia di workgroup manager che da linea di comando.... se permetti Mac OS X incorpora la potenza di uno Unix e la facilità di gestione di Apple

    Se poi per te un server è solo configurare Apache e quattro comandi in croce di routine... allora hai ragione te...

    Fan Apple
    non+autenticato
  • ah ah sempre e solo patch...avanti così
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ah ah sempre e solo patch...avanti così


    ..... -.-
    linux è da quando è nato che patcha il suo codice tutti i giorni...che diavolo vuol dire..?
    win server 2003 lo uso come server windows a lavoro è lo trovo ottimo.

  • - Scritto da: Anywhere
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ah ah sempre e solo patch...avanti così
    >
    >
    > ..... -.-
    > linux è da quando è nato che patcha il suo codice
    > tutti i giorni...che diavolo vuol dire..?

    Ma lascialo perdere: è un troll! Oltretutto R2 non è un patch ma una versione con nuove e importanti funzionalità.

    Comunque al lavoro ho un mix di Windows 2003 e Linux ma, sto notando, i server Windows aumentano e i server Linux diminuiscono. Linux oramai non riesce più a tenere il passo. Questa R2 con le funzionalità di branch office è proprio utile nel mio scenario. Ho già aggiornato un paio di server senza alcun problema. Adesso pianificherò l'aggiornamento degli altri.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >


    > Oltretutto R2
    > non è un patch ma una versione con nuove e
    > importanti funzionalità.

    dicono sempre così, e questa dicharazione fa il paio con l'altra : "è una feature, non un bug"
    non+autenticato
  • > Comunque al lavoro ho un mix di Windows 2003 e
    > Linux ma, sto notando, i server Windows aumentano
    > e i server Linux diminuiscono. Linux oramai non
    > riesce più a tenere il passo.

    E' linux che non tiene il passo o sono gli utenti che non sanno come tenerlo?

    > Questa R2 con le
    > funzionalità di branch office è proprio utile nel
    > mio scenario. Ho già aggiornato un paio di server
    > senza alcun problema. Adesso pianificherò
    > l'aggiornamento degli altri.
    E paghi paghi paghi...
    per cose che si possono faremeglio e con meno spese...
    il problema è che bisogna saperle fare con qualche comando in più che con due miseri click.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Comunque al lavoro ho un mix di Windows 2003 e
    > > Linux ma, sto notando, i server Windows
    > aumentano
    > > e i server Linux diminuiscono. Linux oramai non
    > > riesce più a tenere il passo.
    >
    > E' linux che non tiene il passo o sono gli utenti
    > che non sanno come tenerlo?
    >
    > > Questa R2 con le
    > > funzionalità di branch office è proprio utile
    > nel
    > > mio scenario. Ho già aggiornato un paio di
    > server
    > > senza alcun problema. Adesso pianificherò
    > > l'aggiornamento degli altri.
    > E paghi paghi paghi...
    > per cose che si possono faremeglio e con meno
    > spese...
    > il problema è che bisogna saperle fare con
    > qualche comando in più che con due miseri click.

    scusa e dove sta il problema? perche' questo istinto cinico a dover battere otto milioni di tasti per fare una cosa banale? poi, tutti i gusti son gusti ....
    non+autenticato

  • > > il problema è che bisogna saperle fare con
    > > qualche comando in più che con due miseri click.
    >
    > scusa e dove sta il problema? perche' questo
    > istinto cinico a dover battere otto milioni di
    > tasti per fare una cosa banale? poi, tutti i
    > gusti son gusti ....

    Ma te lo chiedi anche?
    Vuoi mettere digitare 10 comandi invece di cliccare su 5 pulsanti???
    Di sicuro ti fa essere più figo!!

    Geek
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > il problema è che bisogna saperle fare con
    > > > qualche comando in più che con due miseri
    > click.
    > >
    > > scusa e dove sta il problema? perche' questo
    > > istinto cinico a dover battere otto milioni di
    > > tasti per fare una cosa banale? poi, tutti i
    > > gusti son gusti ....
    >
    > Ma te lo chiedi anche?
    > Vuoi mettere digitare 10 comandi invece di
    > cliccare su 5 pulsanti???
    > Di sicuro ti fa essere più figo!!
    >
    > Geek


    Veramente si vede che tu di gestione ne capisci poco.

    Per un'architettura di rete distribuita è molto meglio avere una serie di comandi che puoi eseguire in automatico sui 100, 1.000, 10.000 server, piuttosto che andare su tutti ed eseguire i 2 click.
    Tanto è vero che se n'é accorta anche MicroSoft e in vista server prevede di NON installare la GUI, ma di fare a line di comando!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Veramente si vede che tu di gestione ne capisci
    > poco.
    >
    > Per un'architettura di rete distribuita è molto
    > meglio avere una serie di comandi che puoi
    > eseguire in automatico sui 100, 1.000, 10.000
    > server, piuttosto che andare su tutti ed eseguire
    > i 2 click.

    Infatti in Windows è tutto scriptabile! Da una vita! Persino molte applicazioni. E pure da remoto!

    > Tanto è vero che se n'é accorta anche MicroSoft e
    > in vista server prevede di NON installare la GUI,
    > ma di fare a line di comando!

    Non hai capito! La console grafica rimane. Solo che la installi dove vuoi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > Veramente si vede che tu di gestione ne
    > > capisci poco.

    > > Per un'architettura di rete distribuita è molto
    > > meglio avere una serie di comandi che puoi
    > > eseguire in automatico sui 100, 1.000,
    > > 10.000 server, piuttosto che andare su tutti
    > > ed eseguire i 2 click.
    > Infatti in Windows è tutto scriptabile! Da una
    > vita! Persino molte applicazioni. E pure da
    > remoto!

    Per uqanto gli script non siano eccessivamente potenti, anche a causa della poca efficenza del sistema, ad esempio i link non sono veri link, ed e' impossibile trattarli come fossero il targhet del link stesso.

    Ad es se hai varie postazioni con un programma che salva in locale non puoi sostituire la dir targhet con un link, magare ad una macchina remota, poiche' ti dice che il file .ldk non e' una dirA bocca aperta    


    > > Tanto è vero che se n'é accorta anche
    > > MicroSoft e in vista server prevede di
    > > NON installare la GUI, ma di fare
    > > a line di comando!

    > Non hai capito! La console grafica rimane.
    > Solo che la installi dove vuoi.

    Finalmente non e' piu' obbligatoria, era ora che si adeguassero, gli altri computer facevano questa separazione dai tempo dell'Amiga 500.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Per uqanto gli script non siano eccessivamente
    > potenti, anche a causa della poca efficenza del
    > sistema, ad esempio i link non sono veri link, ed
    > e' impossibile trattarli come fossero il targhet
    > del link stesso.
    >
    > Ad es se hai varie postazioni con un programma
    > che salva in locale non puoi sostituire la dir
    > targhet con un link, magare ad una macchina
    > remota, poiche' ti dice che il file .ldk non e'
    > una dirA bocca aperta    

    In NTFS ci sono le giunzioni e i reparse point. Quelli a cui ti riferisci sono i link della shell (Explorer). Non c'entrano nulla con il discorso (della serie: devo trovare un difetto a tutti i costi).
    non+autenticato
  • cos'e' la festa degli aggiornamenti questa settimana?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • E tu sai leggere l'articolo o devono scrivertelo in braille che non è una patch ma una nuova edizione di un sistema operativo?
    non+autenticato