Si torna a parlare di Googlenet

Indiscrezioni scoppiettanti pubblicate dalla stampa britannica parlano di un ambizioso progetto del gigante di Mountain View, nientemeno che una googlerete

Mountain View (USA) - Colonizzare il mercato dell'informatica domestica, dominare la ricerca delle informazioni online e creare un'Internet parallela: ecco svelato il grande piano di Google. Naturalmente, si tratta solo di rumors: guai a chi dice il contrario, specialmente riguardo al progetto battezzato "Googlenet".

Tuttavia, l'autorevole London Times ha ottenuto rivelazioni piccantissime da parte di un anonimo editore online: "Google è pronto a lanciare la propria rete privata, completamente gestita da server proprietari". Secondo il Times, questo partner strategico di Google ha già avviato le trattative per "la fornitura di contenuti originali alla Internet alternativa fornita dal motore di ricerca".

Qualche osservatore parla addirittura di Googlenet come il "piano per la conquista mondiale" ideato dal motore di ricerca.
La "rete alternativa", stando alle indiscrezioni pubblicate dal quotidiano, sboccerà grazie alla diffusione capillare dei Google Cube, i PC a basso costo dell'azienda di Mountain View, equipaggiati con tutto il necessario per le telecomunicazioni digitali.

Facendo leva sul fascino di un PC completo a poco meno di 100 dollari, Google spera forse di conquistare nuovi terminali per la propria rete al ritmo di ogni macchina venduta. I portavoce dell'impero fondato da Brin e Page hanno prontamente smentito tutto: "Non siamo autorizzati a parlare di progetti non ancora lanciati", dichiara BigG.

Resta il fatto che Google, ormai da tempo, continua imperterrito ad acquistare chilometri d'infrastrutture comunicative in fibra ottica. Un groviglio di cavi che si sviluppa da New York, e che Om Malik, editorialista di Forbes, descrive "in rapidissima espansione globale".

Cosa si nasconde dietro questo ultimo, ambiziosissimo progetto di BigG? Un nuovo paradigma per la diffusione delle informazioni? Una nuova piattaforma digitale, invasiva e totalmente privata, per proporre prodotti e contenuti miratissimi?

Tommaso Lombardi
TAG: google
16 Commenti alla Notizia Si torna a parlare di Googlenet
Ordina
  • Il papá del TCP/IP lavora per loro, quindi sicuramente qualcosa s'inventeranno. Ma di qui a pensare che facciano una nuova rete ce ne vuole.... probabilmente estenderanno i protocolli attuali per potenziarne le possibilitá, pur mantenendoli sulla attuale Internet. Di qui la necessitá di possedere router sulle principali dorsali... quelli minori si adeguerebbero in fretta.

    Ovviamente IMHO
    non+autenticato
  • queste sono solo voci per far salire il valore di google in borsa...fumo...
    non+autenticato
  • Non vedo poi tanto dove stia la questione.

    Gia' oggi ci sono reti private ed internet e' fatta da un insieme di rete private.

    Il punto e' se questa rete di google sara' connessa o meno all'attuale "insieme di reti" chimata internet. Se non lo fosse a mio avviso avrebbe poco successo, se lo e' che differenza c'e' rispetto alla rete dell'AT&T o di un altro carrier?

    Se non non mi ricordo male anche la Walt Disney voleva (non so se poi lo abbia fatto omeno) fornire una sua rete. Ovviamente il target erano famiglie che desideravano un internet filtrato epr i loro bambini.
    non+autenticato
  • Non sò a voi ma Big G inizia ad incutermi un pò di terrore
    non+autenticato
  • Sinceramente non so cosa pensare... All'apparenza pare che facciano solo i loro interessi dando buoni prodotti, e su questo non li si può bisimare, ma fino a quanto saranno buoni questi prodotti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non sò a voi ma Big G inizia ad incutermi un pò
    > di terrore

    Dal mio modesto punto di vista e' un bene che google abbia successo portando innovazione...
    potrebbe creare un "effetto domino" alle altre aziende e spingerle a spendere i soldi in ricerca&sviluppo anziche' in uffici legali...
    da qui a dire che bigG sia il "bene" ce ne vuole... una volta acquisito il controllo del mercato un'azienda vale l'altra, i monopolisti sono tutti uguali...
    io detesto Microsoft in quanto monopolista, ma nn bisogna dimenticare che una volta lo era IBM e M$ veniva vista come "il salvatore"... pare che lo stesso stia accadendo con google e M$, ma a ruoli invertiti...



    ciko
    367
  • Sarà una delle tante "voci di corridoio" che poi vengono smentite da Google stessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sarà una delle tante "voci di corridoio" che poi
    > vengono smentite da Google stessa.

    Puo' darsi, pero' l'acquisto di km di linee di fibre ottiche inutilizzate e' un'informazione acquisita. Ora, dato che Google non e' un ente benefico, resta solo da chiedersi quale sia il motivo alla base di questo sicuramente non indifferente esborso: e questa idea del "Googlenet" potrebbe anche essere la spiegazione...

    Un preoccupato saluto dal Debian di vince

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sarà una delle tante "voci di corridoio" che poi
    > vengono smentite da Google stessa.

    Ma si, certo, come lo fu Gmail, Google Talk, Google Earth...

    Quello delle dicerie attorno a Gnet è semplicemente l'ennesimo episodio di un solito clichè promozionale
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma si, certo, come lo fu Gmail, Google Talk,
    > Google Earth...
    >
    > Quello delle dicerie attorno a Gnet è
    > semplicemente l'ennesimo episodio di un solito
    > clichè promozionale

    Sì bravo hai detto la tua stronzata. Ora accendi il cervello e pensa quale sia la differenza tra i servizi sopra menzionati e avere una rete mondiale propria con il proprio cubo/computer ecc.... Leggiti poi le notizie di settimana scorsa e guarda quante voci su google, poi smentite dall'azienda stessa, ci sono state. Dopo che hai fatto puoi rispegnere il cervello che altrimenti lavora troppo.
    non+autenticato
  • Buongiorno,

    credere che Google smentirà ancora una volta questa notizia sarà giusto. Dopo la percentuale che ha perso in borsa per quella notizia che gran parte di noi conosce della passata settimana ha dato una piccola mossa a quei "rumors cervelli" per inventarne un'altra. Molti di voi credono sia una bufala, altri credono che le mosse di Google siano l'inizio di un nuovo internet. Se fosse la prima a vincere ci sarebbero mosse finanziarie per estirpare un pò di denaro a quelli che "scommettono" sul suo titolo azionario, se vincesse la seconda allora dovremo preoccuparci seriamente, anche perchè, come ribadisco sempre, è il denaro quel mezzo che crea la nostra vita.
    Secondo me, vinceranno tutti e due, ma noi che siamo solo "il gregge" staremo lì a guardare e diremo "l'avevo detto io" oppure "brava google !" oppure "monopolista" e tutte quelle parole che ci restano a noi, senza poter cambiare o decidere assolutamente nulla.

    A voi le critiche,
    Paolo
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)