Teac lancia nano-dischi portatili

La multinazionale dell'elettronica ha svelato una famiglia di hard disk portatili in miniatura che, dotati di porta USB, si pongono come alternativa ultracompatta e leggera ai tradizionali hard disk esterni

Montebello (USA) - Lanciati sul mercato mainstream da Apple con l'iPod nano, gli hard disk da 1 pollice rappresentano oggi la più gettonata alternativa alle memorie flash. Teac America li ha utilizzati all'interno di una nuova linea di drive portatili che, pur non potendo rivaleggiare per dimensioni con una tipica memory card, offrono capacità fino ad 8 GB e performance di tutto rispetto.

I nuovi nano dischi sono poco più grandi (1,27 x 4,82 x 4,82 cm) di una scheda Compact Flash, pesano un centinaio di grammi e sono dotati di interfaccia USB 2.0, la stessa da cui prendono l'energia necessaria per alimentarsi. L'average access time dichiarato è di 10 ms, mentre l'MTBF è di 100.000 ore.

I drive supportano ufficialmente solo Windows e Mac, ma non richiedendo driver specifici è lecito attendersi che funzionino anche con le più recenti distribuzioni di Linux.
Teac afferma che i suoi hard disk in miniatura sono dedicati in modo particolare a quegli utenti che, per svago o per lavoro, devono trasportare e condividere notevoli quantità di dati, tra cui foto, video, musica e presentazioni.

I nuovi dischi fissi esterni da 1 pollice vanno ad affiancarsi, nell'offerta di Teac, alle linee da 1,8, 2,5 e 3,5 pollici: le capacità massime raggiunte dai rispettivi formati sono di 60, 100 e 400 GB.

Attualmente Teac non ha ancora rivelato il prezzo dei suoi cuccioli di drive: non appena disponibili sul mercato, questo verrà reso pubblico sul sito di e-commerce dell'azienda.
TAG: storage
10 Commenti alla Notizia Teac lancia nano-dischi portatili
Ordina