Cortiana escluso dalle prossime politiche?

Aumenta il numero dei firmatari di una lettera aperta che chiede la conferma della candidatura del celebre senatore alle politiche di aprile. Cortiana, viene detto, è l'unico parlamentare che si è battuto per le libertà digitali

Roma - C'è la possibilità che il nome di Fiorello Cortiana, senatore dei Verdi e presidente dell'intergruppo bicamerale sull'Innovazione tecnologica, non rientri nelle liste del Sole che ride alle prossime elezioni politiche di aprile. Una prospettiva che sta facendo discutere in rete e che ora sta spingendo molti a sottoscrivere una lettera aperta, una sorta di petizione, indirizzata al presidente del partito Alfonso Pecoraro Scanio.

La lettera, lanciata sul blog di Beppe Caravita, e rilanciata sui forum del sito dello stesso Cortiana, non sorprende evidentemente gli addetti ai lavori, viste le numerose iniziative che in questi anni il senatore dei Verdi ha dedicato a questioni centrali come le libertà digitali e l'open source.

Nel testo ci si appella a Pecoraro Scanio e al direttivo dei Verdi affinché la candidatura Cortiana abbia seguito, in quanto proprio in queste ore il partito sta decidendo la "mappa" delle proprie liste.
Nella lettera si dà conto delle battaglie condotte dai banchi dell'opposizione da parte di Cortiana, citando tra le altre cose la "guerra" contro la Legge Urbani, senza dubbio la più criticata tra le normative sulle nuove tecnologie adottate nella presente Legislatura.

"Oggi - si legge nella lettera - Fiorello Cortiana (e lo si è visto al vertice di Tunisi dell'Onu) è la voce, pacata e positiva, dell'Unione sui temi dei diritti nella grande innovazione, che ci coinvolge tutti".

Chi intende sottoscrivere la lettera può far riferimento al forum dedicato e alle pagine della corrispondente petizione online.
TAG: 
149 Commenti alla Notizia Cortiana escluso dalle prossime politiche?
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)