SGI sull'orlo della bancarotta

Per sventare il fallimento, nei prossimi mesi gli amministratori della storica società tenteranno il tutto per tutto. Si ipotizza la cessione

Roma - Un tempo regina del mercato dei supercomputer e delle workstation grafiche, Silicon Graphics (SGI) sta oggi rischiando di scivolare nel baratro della bancarotta. Ad ammetterlo è la stessa società, che in un documento presentato presso la Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha dipinto la propria situazione finanziaria con tinte assai fosche.

Il consiglio d'amministrazione della società ha avvisato gli azionisti che né il piano di ristrutturazione in corso né il recente prestito di 50 milioni di dollari potrebbero rivelarsi sufficienti per salvare la società dal fallimento.

"Se non saremo in grado di raggiungere i nostri obiettivi dovremo considerare delle alternative per garantire la continuità operativa del nostro business", ha scritto SGI nel proprio documento. "Queste alternative possono includere ulteriori riduzioni del personale e delle nostre attività. Dovremo inoltre ottenere liquidità dalla vendita o dalla concessione in licenza delle nostre proprietà intellettuali, cercando ove possibile fondi presso i partner di mercato e i clienti governativi".
SGI, che non ha scartato neppure l'ipotesi della cessione a terzi di tutti i suoi asset, ha affermato che se il risanamento non genererà i frutti sperati potrebbe essere costretta ad entrare in regime di amministrazione controllata.

Nell'ultimo trimestre del 2005 SGI ha registrato una perdita di 28 milioni di dollari, oltre tre volte superiore a quella registrata nello stesso trimestre del 2004. Prendendo a riferimento sempre l'ultimo trimestre dell'anno, i ricavi sono passati dai 223 milioni di dollari del 2004 ai 144,4 milioni del 2005.
TAG: mercato
42 Commenti alla Notizia SGI sull'orlo della bancarotta
Ordina
  • Se non sbaglio SGI tempo fa ha acquisito la Cray. La comprasse la SUN, e poi iniziasse a produrre e vendere sistemi RISC NO DRM NO TCPA (e magari anche NO TAV) ai prezzi degli attuali PC, tutto un patrimonio di conoscenze non andrebbe perduto.

    Boh, sto sognando.

  • BRAVO !

    Hai detto l'unica cosa sensata di tutti i thread che ho letto, tutti scritti da pirlotti che avrebbero voluto averne una o più di una ai tempi, di work station SGI, ma non se la sono mai potuta permettere, rosi dall'invidia per anni, ora sono felici...ma felici di cosa STOLTI !
    Quando vendevo le ws di SGI, VOI facevate ancora la pipi nei calzoni e ora venite a sentenziare che questo e che l'altro... !. Sono macchine che hanno fatto storia e precorso i tempi, qualità,affidabilità e sicurezza, valle a chiedere ai vostri pc con windows o linux !

    Ma per favore ...



    - Scritto da: Gatto Selvaggio
    > Se non sbaglio SGI tempo fa ha acquisito la Cray.
    > La comprasse la SUN, e poi iniziasse a produrre e
    > vendere sistemi RISC NO DRM NO TCPA (e magari
    > anche NO TAV) ai prezzi degli attuali PC, tutto
    > un patrimonio di conoscenze non andrebbe perduto.
    >
    > Boh, sto sognando.
    non+autenticato
  • Se non costassero così tanto per quello che fanno (infatti oggi un PC ben dotato di medio prezzo raggiunge e anche supera le gettonate e vecchie SGI), forse qualcuno se le comprerebbe ancora.
    non+autenticato
  • Perche' non si e' mai buttata nella mischia del businnes delle schede video per PC.

    Aveva il nome antisonante la tecnologia e una buona esperinza.

    Avrebbe fatto magiare polvere a Nvidia e Ati e se gli andava bene si faceva anche un mucchio di soldi.

    Invecie adesso e' li che tenta di vendere supercomputer (Su un mercato molto limitato ed in mano ad IBM e HP).
    e stazioni grafiche ultracostose che ormai non gli compra piu' nessuno (O si comprano solo per farsi vedere).


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Perche' non si e' mai buttata nella mischia del
    > businnes delle schede video per PC.

    Beh .. le prime GeForce vennero progettate se non ricordo male anche con un po' di know how di SGISorride per la grafica "accellerata" 3D, e la conoscenza OpenGL (= made in SGI ? ^.- )

    > Aveva il nome antisonante la tecnologia e una
    > buona esperinza.

    e pappa e ciccia con nvidia !?Con la lingua fuori

    > Avrebbe fatto magiare polvere a Nvidia e Ati e se
    > gli andava bene si faceva anche un mucchio di
    > soldi.

    nvidia non credoOcchiolino (il fratellino minore) ... ATI beh ..
    non che ora ATI sia il top .. eh

    > Invecie adesso e' li che tenta di vendere
    > supercomputer (Su un mercato molto limitato ed in
    > mano ad IBM e HP).
    > e stazioni grafiche ultracostose che ormai non
    > gli compra piu' nessuno (O si comprano solo per
    > farsi vedere).

    o passano al Mac .. con scheda 3D con i controcazzi (nvidia!!!)

    non+autenticato
  • > "accellerata"

    eheheheheheh!!!

    un'occhiata al vocabolario?
    non+autenticato


  • > Beh .. le prime GeForce vennero progettate se non
    > ricordo male anche con un po' di know how di SGI
    >Sorride per la grafica "accellerata" 3D, e la
    > conoscenza OpenGL (= made in SGI ? ^.- )
    >
    > > Aveva il nome antisonante la tecnologia e una
    > > buona esperinza.
    >
    > e pappa e ciccia con nvidia !?Con la lingua fuori
    >

    E allora perchè non si è mai veramete buttata nel businnes.

    .....

    Temo che sia la solita vecchia storia dei manager Def.....ti
    non+autenticato
  • .... Vendere stazioni grafiche a prezzi esorbitanti completamente fuori mercato non aveva piu senso.

    Ormai qualsiasi PC (Win o Linux) comprato in un computer discount ha performance grafiche equivalenti.
    non+autenticato
  • non è proprio così... comunque rendi l'idea
    non+autenticato
  • Non e' proprio cosi' pero' con 2500 euro puoi assemblare un PC con schede in SLI e dual core e avere una macchina che sbriciola a livello di potenza pura una Octane. Che senso ha spendere un mucchio di soldi quando i produttori di schede grafiche con nvidia riescono a fare prodotti decisamente potenti a costi bassi? E volendo esagerare ci si puo' rivolgere alle Quadro o alle Wildcat.
    non+autenticato
  • La octane e' una macchina uscita fuori produzione da parecchio. Una octane2 usata si puo' trovare anche a 200 euro o meno.
    non+autenticato

  • POi prendi il tuo pc da 2.500 euro, lavoraci per 6 gg di fila senza mai spegnerlo e senza mai sospendere le elaborazioni grafiche 24 ore su 24 e te lo ritrovi bollito !

    Ma va là !


    - Scritto da: Anonimo
    > Non e' proprio cosi' pero' con 2500 euro puoi
    > assemblare un PC con schede in SLI e dual core e
    > avere una macchina che sbriciola a livello di
    > potenza pura una Octane. Che senso ha spendere un
    > mucchio di soldi quando i produttori di schede
    > grafiche con nvidia riescono a fare prodotti
    > decisamente potenti a costi bassi? E volendo
    > esagerare ci si puo' rivolgere alle Quadro o alle
    > Wildcat.
    non+autenticato
  • un motivo e' semplice per spiegare questo fallimento...sgi ha basato tutto il suo business su un mercato troppo di nichia che si e' via via eroso nel vcorso degli anni...ormai anche gli storici affiezionados come lucas arts hanno smesso di comprare le costosissime workstation dalle prestazioni omrai appena decenti e con un sistema di licenze fuori da ogni logica!

    SGI ha passato troppo tmpo a coltivare il suo piccolo orto d'orato, orgogliosa e ottusa senza guardarsi intorno! sta facendo la fine della apple del '97 !!

    C'e' po un altro fatto: SGI ha sempre contato su un progressivo miglioramento dell tecniche 3d e necessario rinnovo del parco macchine da parte degli utenti...ma ora si e' raggiunto il capolinea! moltissimi studi sono ormai pienamente soddisfatti dei risultati Hardware/Software ottenuti in campo 3d e non hanno piu' volgia di rinnovare le loro stazioni...

    E POI ORMAI UN COMUNE PC CON UN SOFTWARE DA 9000 EURO PUO' RIVALEGGIARE CON WORKSTATION DA 18OOO EURO!!!!!

    mi ricordo su macformat una sfida tra un sgi e un mac G3...certo c'era un miglioramento di prestazioni da parte dell sgi di un 30% ma con un aumento di prezzo del 160% non sono proprio noccioline!!
    non+autenticato
  • "orto d'orato"...........


    hehehehehehe
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > un motivo e' semplice per spiegare questo
    > fallimento...sgi ha basato tutto il suo business
    > su un mercato troppo di nichia che si e' via via
    > eroso nel vcorso degli anni...ormai anche gli
    > storici affiezionados come lucas arts hanno
    > smesso di comprare le costosissime workstation
    > dalle prestazioni omrai appena decenti e con un
    > sistema di licenze fuori da ogni logica!

    Parole sante!

    Ormai il mondo non ha più bisogno delle violacee scatole di silicone.

    Aggiungo a quanto hai detto, che condivido al 100%, la scarsa espansibilità dei sistemi SGI.
  • Ma "Silicon" non dovrebbe significare silicio?
    - Scritto da: grassman
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > un motivo e' semplice per spiegare questo
    > > fallimento...sgi ha basato tutto il suo business
    > > su un mercato troppo di nichia che si e' via via
    > > eroso nel vcorso degli anni...ormai anche gli
    > > storici affiezionados come lucas arts hanno
    > > smesso di comprare le costosissime workstation
    > > dalle prestazioni omrai appena decenti e con un
    > > sistema di licenze fuori da ogni logica!
    >
    > Parole sante!
    >
    > Ormai il mondo non ha più bisogno delle violacee
    > scatole di silicone.
    >
    > Aggiungo a quanto hai detto, che condivido al
    > 100%, la scarsa espansibilità dei sistemi SGI.
    non+autenticato
  • Non e' esattamente cosi'. Le macchine sgi sono sempre costate uno sproposito. Quando ci fu quel confronto era gia' la fase calante di sgi. Tanto che quella macchina era una sgi vw320, praticamente un pc pentium2/3 rivisto.
    Sgi non e' riuscita a stare al passo con l'evoluzione x86. Tanto che ormai anche le tezro e le prism hanno molto in comune con la tecnologia "popolare".
    Addio sgi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)