A maggio il super UMTS di Telecom Italia

Tra pochi mesi l'incumbent introdurrà la tecnologia HSDPA, promettendo in breve tempo una copertura del 50% del territorio

Milano - Da Torino a Barcellona, il gruppo Telecom Italia non sta mancando un evento. E dalla sede del 3GSM World Congress annuncia ufficialmente che il "Super UMTS" in Italia fiorirà in piena primavera, a maggio.

L'introduzione della tecnologia HSDPA sarà avviata inizialmente a Roma, Torino e Milano. Il Gruppo Telecom Italia prevede per l'anno in corso un investimento cospicuo, dell'ordine di 60/70 milioni di euro, che le permetterà di sviluppare il potenziamento della propria rete di 5mila antenne UMTS e arrivare a "consegnare" al territorio italiano una copertura pari a circa il 50%.

In virtù della nuova tecnologia HSDPA, Telecom promette che anche mediante la connettività mobile l'utente sarà messo in grado di scegliere la velocità di connessione che meglio risponde alle proprie necessità. Allo sviluppo dell'infrastruttura farà seguito, nel mese di giugno, l'avvio della commercializzazione della Tv Digitale Mobile e dell'annunciato Supertelefono fisso-mobile.
In questo periodo, di fronte agli utenti, l'incumbent si sta assumendo per bocca dell'amministratore delegato Riccardo Ruggiero impegni decisamente importanti, in termini economici e tecnologici: subito dopo il "Super UMTS", sarà la volta del WiBro, tecnologia oggetto di sperimentazione proprio in questi giorni, durante le Olimpiadi Invernali di Torino, che l'azienda ha promesso di commercializzare fin dall'inizio del prossimo anno, e per la quale prevede di realizzare un'infrastruttura di 3.500 antenne.

Dario Bonacina