2011, più GPS per tutti

Nel giro di un lustro, i moduli GPS saranno integrati di serie sulla maggior parte dei telefonini disponibili sul mercato. Lo prevede... chi li produce

Barcellona - Entro il 2011, la maggior parte dei telefoni cellulari in commercio sarà dotata di un chipset GPS. La stima è di Kanwar Chadha, un nome che a molti dirà poco, ma si tratta del fondatore di SiRF Technology, probabilmente il più grande produttore di chipset GPS del mondo.

Considerando che lo scorso anno la fetta di cellulari "GPS-enabled" era pari al 10% di tutti quelli prodotti nel mondo, le aspettative di crescita sono notevoli. E anche motivate, secondo il fondatore di SiRF: "Nei prossimi cinque anni diventerà un requisito per la maggior parte dei telefonini, ad eccezione di un ristretto numero di utenti finali, che sono disposti ad utilizzare solo servizi di fonia".

Nei mercati USA e asiatico, la domanda di telefonini dotati di sistemi di localizzazione GPS è fortemente in crescita, parallelamente all'aumento della produzione di dispositivi GPS per il mercato automotive e per l'elettronica di consumo.
Anche l'Europa non sta a guardare e i produttori si stanno attrezzando: in attesa di fornire nuovi telefonini con il GPS "embedded", Nokia ha infatti recentemente presentato il modulo GPS LD-3W, compatibile con un'ampia gamma di smartphone dotati di tecnologia Bluetooth: "I servizi di localizzazione, come navigazione e ricerca di ristoranti, alberghi e altri punti di interesse, riscuotono molto successo tra gli utenti" riferisce Aage Snorgaard, Senior Vice President del settore Mobile Phones del colosso finlandese. "Con l'introduzione del Modulo GPS Nokia LD-3W - prosegue Snorgaard - e grazie alla collaborazione con alcune industrie della navigazione come Wayfinder e Telmap, possiamo offrire un'ampia gamma di servizi alle decine di milioni di persone che possiedono uno dei nostri modelli di fascia media, come il Nokia 6230i o il Nokia 6280."

Il modulo LD-3W di Nokia promette all'utente di visualizzare la propria posizione con un livello di precisione che può arrivare fino a cinque metri dal punto di destinazione, raggiunto attraverso il percorso più efficiente.
Il modulo GPS Nokia arriverà entro marzo, commercializzato ad un prezzo di circa 130 euro.

Altro produttore che guarda all'Europa in generale, e all'Italia in particolare, è Qtek: in partnership con la tedesca Navigon e il distributore Dangaard Telecom Italia, lancia infatti anche nel nostro Paese i Pocket Pc dotati del software MobileNavigator 5. Qtek S110 e 9100 apriranno la strada della nuova campagna commerciale, presentandosi, rispettivamente, con un prezzo al pubblico di 749 e 799 euro.

D.B.
TAG: