Stanca: servono fondi per la ricerca

Secondo il ministro non si possono rinviare interventi decisivi per l'innovazione

Roma - Il ministro per l'Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca ha sottolineato in un intervento che Ŕ necessario investire di pi¨ per consentire al motore dell'innovazione di spingere verso l'alto la competitivitÓ del sistema Italia e delle imprese.

Annunciando a breve un Portale Italia, Stanca ha spiegato che occorre dare maggiori risorse alla ricerca scientifica, una delle assi portanti dell'innovazione e della capacitÓ di competere. I fondi attualmente stanziati per la ricerca, ha affermato il Ministro, penalizzano le possibilitÓ di crescita del paese.

Il sito del ministero all'Innovazione Ŕ qui.
TAG: ricerca
5 Commenti alla Notizia Stanca: servono fondi per la ricerca
Ordina
  • Se in poche settimane è riuscito a trovare nelle pieghe del bilancio millanta miliardi di lire con cui chiudere il buco, sarà uno scherzo trovare qualche milione di euro da assegnare alla ricerca.
    non+autenticato
  • ...o almeno cosi` la vede molta gente;
    siccome non sembra produrre niente,
    la ricerca scientifica in Italia
    viene gestita in maniera schifosamente
    nepotistica e clientelare; quando ci
    sono tagli alla ricerca nessuno che protesta,
    se un calciatore ultrapagato canna un
    tiro invece tutti pronti con le spranghe
    e con le catene a rompere le vetrine
    e pestare a sangue i carabinieri.

    Non c'e` rispetto per le forze dell'ordine.

    Non c'e` lungimiranza; i sindacati
    ed i lavoratori pensano solo alla
    redistribuzione della ricchiezza,
    alle pensioni,
    agli ammortizzatori sociali,
    abbiamo ancora la cassa integrazione,
    nata per sopperire all'economia di guerra
    ed abusata dagli imprenditori per ovviare
    alla poca flessibilita`;
    tranne pochissimi
    l'italiano medio non fa nessuno sforzo
    per rendersi conto di COME si produca la
    ricchezza (non esistono solo
    le risorse naturali, pensate
    al gas estratto in Africa...)
    tutti pronti ad usare Office ed a dipendere
    dall'estero per tutta l'IT;

    i programmatori indiani sono
    molto piu` competenti di quelli italiani
    e costano un ventesimo in meno,
    e questo perche` la massa degli italiani
    non fa un CA%%0 per aumentare le
    proprie competenze,
    mentre tutti sono pronti a disquisire
    di come sia brava l'inter o di
    come sia cattiva la roma
    LA RICERCA SCIENTIFICA NON INTERESSA A NESSUNO

    Wanna Marchi e` italiana,
    come tanti altri maghi,
    ed in italia chi vuole truffare
    la gente trova terreno fin troppo
    fertile; per fare audience in TV
    bisogna mettere a confronto il mago di
    Arcella con il mago Otelma,
    trasmettere l'oroscopo,
    svendere RAI UNO al vaticano,
    e c'e` gente che pensa che
    Margherita Hack sia una
    marca di vestiti.

    IGNORANTI IGNORANTI IGNORANTI

    Pino Silvestre
    l1vo8f1yv9hw08a001@sneakemail.com
    non+autenticato
  • E' grossomodo da quando sono nato che sento lamentele in merito ai fondi per la ricerca scentifica.

    Com'e' che in qualsiasi governo (centro, destra, sinistra) si nota questa mancanza, vengono fornite ricette (piu' o meno fantascientifiche) e poi comunque nessuno apre il portafoglio?

    E il ministro in carica, perche invece che affidare le sue lamentele ai giornalisti non le propone al suo diretto responsabile per fare un decreto legge?
    Oppure presenta al parlamento un disegno di legge in merito?

    Esistono statistiche in cui l'Italia non e' ultima in materia di fondi per la ricerca scientifica?
    non+autenticato
  • > [...]
    > Com'e' che in qualsiasi governo (centro,
    > destra, sinistra) si nota questa mancanza,
    > vengono fornite ricette (piu' o meno
    > fantascientifiche) e poi comunque nessuno
    > apre il portafoglio?
    Sicuramente vero, comunque è bene notare che *questo particolare governo* ha in più il "merito" di non aver solamente evitato di aprire il portafoglio, ma di averlo chiuso ancora di più (vedi le giuste obiezioni dei ricercatori, tempo fa, sulla diminuzione di 1500 miliardi [MI PARE] dei fondi per la ricerca).
    > E il ministro in carica, perche invece che
    > affidare le sue lamentele ai giornalisti non
    > le propone al suo diretto responsabile per
    > fare un decreto legge?
    La risposta penso si possa trovare nella mia nota precedente: PERCHE' IL RISCHIO E' CHE CHI CONTROLLA I CORDONI DELLA BORSA POSSA RIDURGLIELI ANCORA DI PIU', QUEI FONDI, ALTRO CHE AUMENTARLI O STIMOLARE IL SETTORE!

    Certo che il contrasto è parecchio stridente: uno vagheggia di aumentare, l'altro si occupa concretamente di diminuire. Sembrano le teste dell'idra... ognuna va dove gli pare.
    Boh!

    > [...]
    > Esistono statistiche in cui l'Italia non e'
    > ultima in materia di fondi per la ricerca
    > scientifica?
    Preferirei non risponderti... scusaTriste((

    P.S. Mi domando... ma mettere in un sito il logo "MIT" (ministero dell'innovazione e di qualche altra cosa che comincia con la 't'...) non è un copyright infringement? Non stanno rischiando che qualcuno al Massachussetts Institute of Technology s'incazzi un po'?
    non+autenticato
  • ma a cosa serve?
    Non potrebbe essere più utile mettere in condizione i privati di farlo?
    ...O magari di migliorare qualitativamente quelli che già ci sono????

    Ma il governo in carica non era "la casa delle libertà" ? (meno stato, meno burocrazia ecc.....)

    Bah...
    non+autenticato