Vista, le versioni diventano otto

Sei edizioni base e due edizioni specifiche per la UE: è quanto emerso da un pagina di test dove Microsoft ha involontariamente pubblicato l'elenco, probabilmente definitivo, delle edizioni di Windows Vista

Roma - Sul numero delle edizioni di Windows Vista si potrebbe aprire un banco scommesse. C'è chi dice che saranno sei, chi dice che saranno sette e, dalle ultime informazioni trapelate on-line, si fa largo l'ipotesi che saranno addirittura otto.

Ad alimentare il Vista-scommesse è la stessa Microsoft, che pochi giorni fa si è lasciata sfuggire, in un "angolino" del proprio sito web, l'elenco delle edizioni in cui dovrebbe essere commercializzato il suo prossimo sistema operativo.

Stando a quanto involontariamente rivelato dal big di Redmond, Windows Vista arriverà sul mercato in sei edizioni base: Starter 2007, Home Basic, Home Premium, Business, Enterprise e Ultimate. A queste si aggiungeranno le versioni "N" delle edizioni Home Basic e Business, che similmente a Windows XP N, e in conformità alle richieste dell'Unione Europea, saranno prive del Windows Media Player.
"Microsoft ha recentemente pubblicato una pagina web con lo scopo di testare il sistema di help di Windows Vista", ha affermato un portavoce dell'azienda. "Questa pagina, che è rimasta on-line solo poche ore, conteneva informazioni incomplete sulla line-up della famiglia di prodotti Windows Vista. Maggiori informazioni sulle edizioni di Vista verranno divulgate nelle prossime settimane".

Rispetto alla lista trapelata lo scorso anno, nel nuovo elenco manca all'appello l'edizione Professional, inoltre la Small Business viene ora semplicemente chiamata "Business": è probabile, vista la stretta somiglianza tra Professional e Small Business, che Microsoft abbia deciso di accorpare queste due edizioni in un unico pacchetto.

L'ultima differenza riguarda la Starter Edition, a cui Microsoft ha aggiunto il suffisso "2007": questa modifica è stata probabilmente introdotta per differenziare ulteriormente questa edizione, specificamente indirizzata ai mercati in via di sviluppo. La Starter Edition, che non porterà neppure il nome "Vista", mancherà di molti dei componenti che faranno parte delle altre edizioni, tra cui l'interfaccia grafica Aero e le funzionalità media center.

Windows Vista Business sarà all'incirca l'equivalente di Windows XP Professional, a cui dovrebbe però aggiungere funzionalità integrate per il backup, il mirroring e la gestione dei fax. L'altra edizione business, Windows Vista Enterprise, comprenderà anche il software di virtualizzazione Virtual PC e strumenti avanzati per la cifratura dei dati.

Infine, l'Ultimate Edition dovrebbe sposare le caratteristiche delle edizioni Home e Business e condirle con qualche funzionalità aggiuntiva.
TAG: microsoft
60 Commenti alla Notizia Vista, le versioni diventano otto
Ordina
  • Più versioni o distribuzioni ci sono più incompatibilità ci sarà. Lo diceva anche la microsoft qualche anno fa in una pubblicità con i mutanti.

    Non conviene sviluppare per questi sistemi, è pericoloso per il business aziendale rischiare che un prodotto di anni di lavoro possa soffrire di incompatibilità non previste sulla versione xyz dello stesso sistema operativo.
  • Secondo me la versione barbone-pezzente non avrà nemmeno il tasto START ma GO PIANO
    non+autenticato
  • - max 2 applicazioni in parallelo
    - max 30 minuti di uptime
    - non riconosce le vocali nella tastiera
    - mouse monotasto apple-stile

    costo 129$
  • - Scritto da: TrollSpammer
    > - max 2 applicazioni in parallelo
    > - max 30 minuti di uptime
    > - non riconosce le vocali nella tastiera
    > - mouse monotasto apple-stile
    >
    > costo 129$

    E' la descrizione esatta esatta di Windows XP
    non+autenticato
  • 8 Sistemi pieni di bug, drm ed interfaccia copiata da osx.
    che tristezza di software
  • fino ad oggi i trolloni windows dicevano "eh linux che casino oltre 100 distribuzioni non ci si capisce niente"

    adesso come la mettiamo? Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > fino ad oggi i trolloni windows dicevano "eh
    > linux che casino oltre 100 distribuzioni non ci
    > si capisce niente"
    >
    > adesso come la mettiamo? Sorride

    a 90 gradi.. come la vuoi mettere?Sorride
    Scherzi a parte scusami..
    ma anche di XP esistono la HE, la PROF, la PROF corporate ,per il lato clients e le varie enterprise (di 2003 non di XP) etc etc per il lato server
    Comunque Ci sarà sempre la scelta ottimale del s.o. in base al tipo di utlizzo del pc ,inoltre 1 versione è quella per paesi poveri (sto parlando di Vista ora) , mentre un altro paio dovrebbero essere quelle senza Media Player (fatte giusto perchè non rompessero i marroni) ma che di fatto nessuno considera (a mio avviso giustamente)

    PS.
    Io adoro XP e lo trovo un ottimo s.o. ma non so che pensare di Vista,non tanto per il n. di versioni quanto per i casini che GLI ESPERTONI MS e moltissimi UTONTI faranno,cercando di installarlo in ogni dove..
    Magari pure dove già XP fà già fatica a viaggiare..

    Ancora oggi mi ritrovo a dover reinserire ME (in casi rari il 98se) su pc dove il furbacchione di turno aveva installato oppure cercato di installare la XP PROF.Corporate con gli ovvi risultati che potete immaginare..

    Queste sono le cose che dovrebbero preoccupare maggiormente..
    lroby
    5311
  • > Ci sarà sempre la scelta ottimale del
    > s.o. in base al tipo di utlizzo del pc

    Smanettare con le crack, con l'antivirus, non avere un programma di posta bello come kmail o evolution e che rispetti gli standard e sia sicuro, dover installare centomila programmi scaricati dalla rete, gs, miktex, pdfcreator, adobe acrobat reader, realplayer, codec divx, winamp... questo è windows.

    Chi invece il pc lo vuole usare come strumento, e non come mezzo, sceglie una distribuzione linux, trova già tutto pronto e installato, da kmail a amarok, ai programmi per il pdf, a latex, ai programmi per i postscript ecc, e gli aggiornamenti sono automatici.

    Giusto, scegliere il proprio s.o. in base all'utilizzo che se ne faSorride


    > PS.
    > Io adoro XP e lo trovo un ottimo s.o. ma non so
    > che pensare di Vista,non tanto per il n. di
    > versioni quanto per i casini che GLI ESPERTONI MS
    > e moltissimi UTONTI faranno,cercando di
    > installarlo in ogni dove..
    > Magari pure dove già XP fà già fatica a
    > viaggiare..
    >
    > Ancora oggi mi ritrovo a dover reinserire ME (in
    > casi rari il 98se) su pc dove il furbacchione di
    > turno aveva installato oppure cercato di
    > installare la XP PROF.

    Bello mettere ME o 98 che a momenti non ci gira manco più explorer, che è un continuo di schermate blu, mai non sia far provare linux a qualcuno, eh no, sarebbe troppo difficile per loro.

    Il vero problema della gente è che si fida del primo smanettone che passa, che nel 2006 installa ancora windows 98 (!!!) alla gente.
    > Queste sono le cose che dovrebbero preoccupare
    > maggiormente..

    A me mi preoccupa maggiormente che un sistema operativo malfunzionante abbia conquistato il mondo grazie ai fedelissimi smanettoni, che spaventati dalla possibilità di cambiare qualcosa nel loro modo di pensare, lo installano (piratato) a tutti quanti.
    non+autenticato
  • > Smanettare con le crack, con l'antivirus, non
    > avere un programma di posta bello come kmail o
    > evolution e che rispetti gli standard e sia
    > sicuro, dover installare centomila programmi
    > scaricati dalla rete, gs, miktex, pdfcreator,
    > adobe acrobat reader, realplayer, codec divx,
    > winamp... questo è windows.
    La parola "BELLO" è un aggettivo e viene indicata per un parere soggettivo,ossia una cosa può essere bella per te e non per qualcun'altro.
    Avere un CD già pronto e masterizzato con le cose utili all'utente (Acrobat reader,winzip,vlc,spybot,cacheman) da usare subito dopo l'installazione del s.o.
    Questo si che è windows

    > Chi invece il pc lo vuole usare come strumento, e
    > non come mezzo, sceglie una distribuzione linux,
    > trova già tutto pronto e installato, da kmail a
    > amarok, ai programmi per il pdf, a latex, ai
    > programmi per i postscript ecc, e gli
    > aggiornamenti sono automatici.
    Anche i miei clienti trovato già tutto installato perchè glieli installo io.

    > Bello mettere ME o 98 che a momenti non ci gira
    > manco più explorer, che è un continuo di
    > schermate blu, mai non sia far provare linux a
    > qualcuno, eh no, sarebbe troppo difficile per
    > loro.
    il 98se lo INSTALLO SOLAMENTE su pc con 64mb di ram.. e dici che explorer non rischia di girarci più sopra..ma perchè negli anni diventa più "grasso" ??
    Per quanto riguarda le famose BSOD..chi le vede mai? Non ricordo quando fù l'ultima volta che ne ho vista una,escludendo casi di hw difettoso o guasto.


    > Il vero problema della gente è che si fida del
    > primo smanettone che passa, che nel 2006 installa
    > ancora windows 98 (!!!) alla gente.
    Ma io non sono proprio uno smanettone,puoi dare tranquillamente un'occhiata al mio profilo se ci tieni,
    e uno che nel 2006 installa ancora ME o 98 alla gente è perchè questa possiede ancora dei PC di un pacco di anni, (almeno 5) e dove le caratteristiche hw sono assolutamente insufficienti per gestire sistemi superiori (XP)

    > A me mi preoccupa maggiormente che un sistema
    > operativo malfunzionante abbia conquistato il
    > mondo grazie ai fedelissimi smanettoni, che
    > spaventati dalla possibilità di cambiare qualcosa
    > nel loro modo di pensare, lo installano
    > (piratato) a tutti quanti.
    Non vedo dove ci sia scritto che il s.o. debba per forza essere piratato,non sai quanta gente possiede le licenze originali sui propri pc.
    Sono assolutamente una persona che sà fare il proprio mestiere e sà scegliere qual'è il miglior s.o. da installare sul pc in base alle caratteristiche dello stesso e sinceramente per gli utenti non programmatori, se devo scegliere tra fargli usare un s.o. MS e uno LINUX.. beh.. mi spiace.. ma non cè nemmeno il dubbio..
    visto che mi pagano per farlo e che io ci tengo professionalmente a fare la mia porca figuraSorride
    Poi che a casa mia io utilizzi sia MS che Linux,è un altro discorso..
    NON sono spaventato per nulla (mi fai pure ridere a pensare ad una frase simile).. ma la cosa che più mi spaventa è pensare a chissà quante persone hanno il tuo stesso modo di ragionare.....
    lroby
    5311
  • - Scritto da: Anonimo

    > Chi invece il pc lo vuole usare come strumento, e
    > non come mezzo, sceglie una distribuzione linux,
    > trova già tutto pronto e installato, da kmail a
    > amarok, ai programmi per il pdf, a latex, ai
    > programmi per i postscript ecc, e gli
    > aggiornamenti sono automatici.


    Se anche su windows fosse tutto installato parlereste di violazione del libero mercato e comportamento monopolistico....

    X me l'imposizione fatta a MS di togliere il WMP è una stronzata pazzesca, non xkè mi piaccia(uso vlc),anzi fosse x me comprerei un Xp che faccia solo da os senza annessi e connessi vari, ma principalmente xkè o è reato vendere un player video/audio nel sistema operativo (e allora dovrebbero togliere il quicktime dai MAC e i vari programmi che ci stan su linux) opp non lo lo è


    >
    > A me mi preoccupa maggiormente che un sistema
    > operativo malfunzionante abbia conquistato il
    > mondo grazie ai fedelissimi smanettoni, che
    > spaventati dalla possibilità di cambiare qualcosa
    > nel loro modo di pensare, lo installano
    > (piratato) a tutti quanti.


    Mah non la vedo cosi. è una questione di scelte commerciali

    Linux si basa piu sulla sicurezza(anche se è un po relativo, i bug ci stanno e vengono patchati ogni giorno, sarebbe interessante sapere quanti ne verrebbero trovati e non svelati se avesse il 95% del mercato) windows sulla facilita di uso(anke se con xp sp2 sul piano della sicurezza son stati fatti grossi passi avanti)

    e la prova viene data dal fatto ke le versioni di linux piu user friendly(vedi mandrake) sono delle autentiche porcherie

    Purtroppo ogni cosa ha il rovescio della medaglia: se grazie a OS user friendly l'informatica si è diffusa (ma è un bene??) proprio questo dover dare anche a chi non ne capisce niente un pc rende le reti insicure

    In fondo, se un utente linux disattivasse gli aggiornamenti automatici, il firewall, il controllo antirootkit etc...non credi che il suo pc verrebbe hackerato subito? Per fortuna chi usa linux non è a questi livelli, la maggior parte degli utenti windows si:(

    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/02/2006 0.16.03
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)