Un display organico supersottile

Una società americana ha mostrato un piccolo display flessibile a colori basato sulla tecnologia OLED e capace di raggiungere un'elevata definizione dell'immagine. Adatto anche alle applicazioni multimediali

Ewing (USA) - Organico, piegabile e a colori. Sono queste le caratteristiche chiave del prototipo di schermo flessibile presentato dall'americana Universal Display Corporation (UDC).

Il display utilizza la tecnologia OLED (Organic Light Emitting Diode) e ha uno spessore di soli 0,1 millimetri. Grazie all'uso di una tecnologia a matrice attiva, simile a quella impiegata sugli odierni monitor LCD, UDC sostiene che il proprio display si presta anche alla visualizzazione di filmati full-motion: ciò lo rende particolarmente adatto per l'impiego sugli smartphone di nuova generazione e sui media player portatili.

Il dispositivo è inoltre in grado di raggiungere una definizione dell'immagine di 100 DPI, un valore particolarmente elevato per i display OLED. Questo traguardo è stato ottenuto grazie al fatto che ogni pixel è costituito da tre microdisplay sovrapposti anziché affiancati, come nei display OLED tradizionali.
Lo schermo di UDC ha una diagonale di 4 pollici e pesa all'incirca 6 grammi: un display LCD di equiparabili dimensioni avrebbe uno spessore compreso fra 1 e 1,5 millimetri e peserebbe fra i 20 e i 30 grammi. Il maggior vantaggio del primo è ovviamente dato dallo scarso spessore, che consente di piegarlo e, in linea teorica, persino di arrotolarlo. Il display di UDC eredita poi dalla tecnologia OLED il vantaggio di non richiedere retroilluminazione: i materiali polimerici utilizzati, quando stimolati da una debole corrente, sono infatti in grado di emettere luce propria.

Lo sviluppo del prototipo di UDC è stato parzialmente finanziato dal Dipartimento Americano per la Difesa, che ha intenzione di usare tali schermi in diversi apparati militari. L'azienda ha spiegato che i suoi display, rispetto a quelli tradizionali, forniscono una maggiore resistenza alle sollecitazioni meccaniche e agli sbalzi termici.
TAG: monitor
6 Commenti alla Notizia Un display organico supersottile
Ordina