Y2K: diranno che l'Italia ha vinto il Bug

Il paese è passato indenne sotto le forche caudine della notte più attesa dell'anno. Merito di un baco senza linfa vitale o dell'organizzazione anticrisi da mille miliardi?

Y2K: diranno che l'Italia ha vinto il BugRoma - Mille miliardi di spesa complessiva, un anno e mezzo di duro lavoro per molti, qualcosa di più per pochi altri, una grande suspance: subito dopo la mezzanotte che ha portato l'Italia nel 2000, a Forte Braschi gli uomini del centro anticrisi hanno potuto iniziare a rilassarsi. Il Baco del 2000 non ha colpito, ha cercato di farsi sentire quà e là ma non ha procurato alcun danno significativo, da noi e all'estero. L'unico intervento significativo a Roma, per esempio, è stato l'invio di pullman per i passeggeri senza treno della Stazione Termini; ma non era per il Baco, era per l'alto numero di viaggiatori a fronte di treni comprensibilmente in numero ridotto...

In queste ore basta ascoltare una radio qualsiasi, o un programma televisivo, per sapere che ci sono molti, e sono arrabbiati, che si chiedono perché l'Italia si sia imbarcata in una spesa da mille miliardi per Anno2000. Il Baco non ha fatto niente di grave, si dice, quindi perché spenderci sopra. "Colpa degli americani", dicono. AIPA ed altri prima della fine del 1999 avevano affermato che l'Italia non correva grossi rischi per la relativamente scarsa informatizzazione. Dunque perché spendere così tanto? La riposta potrebbe trovarsi nelle parole di Augusto Leggio e degli altri che hanno avuto la responsabilità di mettere in piedi un progettone anticrisi. Leggio ha già detto che senza l'intervento di prevenzione che è stato fatto guasti ce ne sarebbero stati eccome e che, comunque, non si può ancora abbassare la guardia per alcune settimane perché il Baco può essere avvertito a giorni e giorni di distanza...

Dov'è quindi la verità del Baco all'italiana?
Un elemento utile a scoprirla sta nel ritardo dell'intervento. L'Italia si è mossa per "Y2K" con grande ritardo, vale a dire a meno di due anni dalla più celebre mezzanotte. Si è mossa con quasi tre anni di ritardo rispetto agli Stati Uniti, con due anni e mezzo sulla Gran Bretagna e via dicendo. Di conseguenza il progettone miliardario è arrivato tardi, con l'inevitabile strascico di inesattezze, improvvisazioni e mancanza di coordinamento.